Corso WordPress

Come acquistare dominio e hosting

In questa lezione vedremo il processo per acquistare un piano di hosting perfetto per le tue necessità.

Come provider abbiamo scelto SiteGround, poiché ad oggi, fornisce in assoluto il miglior servizio hosting disponibile sul mercato, infatti è lo stesso servizio che usiamo per Webipedia, e per tutti i nostri progetti.

Per procedere con la lezione Clicca qui per andare su SiteGround

SiteGround è un colosso mondiale arrivato anche nel nostro paese con la nuova versione in italiano.

Investe moltissimo in innovazione e per assicurarsi le più avanzate tecnologie per massimizzare velocità sicurezza e performance.

Utilizza strumenti come il cPanel che permettono l’installazione di un sito in pochi click e tutta la gestione del nostro hosting, compresa l’email, senza dover essere degli esperti del settore.

Altro punto di forza è il supporto. Non ne abbiamo mai incontrato uno migliore.

Dall’altra parte, 24 ore su 24, troverai sempre un tecnico italiano gentile, disponibile e pronto a rispondere ad ogni domanda, a seguirti nei vari processi e ad intervenire in caso di problemi.

Niente code o attese, si preme il pulsante della chat e nel giro di pochi secondi siamo già in linea diretta con un assistente Siteground.

Non vuoi usare la chat? Scrivi un ticket all’assistenza, e riceverai la risposta nel giro di pochi minuti.

Chi lavora in questo settore, conosce bene il valore di un servizio come questo e sa, che non ha prezzo.

Piani Hosting di SiteGround

Ci sono diversi pacchetti, pensati per tutte le esigenze e strutturati per dare il miglior rapporto qualità prezzo.

Passare da un piano all’altro, nel caso il tuo sito richiedesse servizi differenti, non è un problema e anche in questo caso, non comporta nessuna competenza tecnica.

Siamo ora sulla home page di Siteground. Dal menu in alto potrai decidere il tipo di servizio che preferisci.

Se sei all’inizio procedi pure con Shared Hosting: ne hai a disposizione 3: StartUp, GrowBig e GoGeek.

Il primo, lo dice la parola stessa, è ideale per chi sta cominciando da zero on la costruzione del proprio sito o blog.

Consente di gestire un sito web e mette a disposizione 10 gb di spazio, che sono abbondantemente sufficienti anche per siti grandi come Webipedia.

Esplorando tra le features puoi notare che avrai:

  • Registrazione del dominio gratuita.
  • Supporto 24ore su 24, 7 giorni si 7.
  • Illimitato numero di email.
  • Altre fondamentali funzioni per avere un servizio di alto livello.

Inoltre, servizio non da poco, se possiedi già un sito e lo vuoi trasferire su SiteGround, saranno i loro tecnici ad occuparsi di tutto, evitandoti le procedure di trasferimento dei file e degli eventuali database.

In più, come tutte le aziende che credono nel loro prodotto, ti risarciscono tutto l’importo se dopo 30 giorni non sarai soddisfatto del servizio.

Infine offrono il backup giornaliero di tutto il tuo account. In questo modo, se per caso il tuo sito dovesse avere qualche problema, potrai recuperare in pochi click una versione precedentemente salvata.

Le altre soluzioni offrono logicamente dei servizi aggiuntivi.

Con GrowBig possiamo gestire, con un solo servizio, diversi siti web.

Questo significa per esempio, che se se hai scarpecalcio.it e villaggivacanze.com puoi ospitarli entrambi su GrowBig senza dover comprare un altro spazio di hosting.

Ha tutte le funzionalità del pacchetto precedente, ma anche delle premium features, come 30 copie di backup a disposizione e ulteriori funzioni automatiche per rendere il tuo sito ancora più veloce.

Per ora non serve prendere in considerazione la terza proposta, perché, se stai cominciando oggi, è sicuramente sufficiente una di queste appena viste.

Registra Dominio e Hosting

Procediamo con la registrazione del tuo dominio scegliendo il piano StartUp.

Se hai già un dominio con un altro provider, allora scegli I already have a domain e inseriscilo nel campo dopo il www.

Come vedi il trasferimento è gratuito.

Nel nostro esempio vogliamo registrare un dominio partendo da zero, quindi scelgo di nuovo la prima opzione e inserisco un dominio di prova per farti vedere tutto il processo.

Partiamo con il caso in cui, il nome che abbiamo scelto, sia già registrato e quindi di proprietà altrui. Inseriamo per esempio Google e premiamo Proceed.

Ecco che appare l’avviso che ci aspettavamo, il dominio non è disponibile, quindi SiteGround ci propone delle alternative.

Se nessuna di queste dovesse essere di tuo gradimento, allora dovrai provare a fare una nuova ricerca con nomi e TLD differenti, fino a che non riuscirai a trovare il nome dominio disponibile.

I TLD che potrai registrare gratuitamente sono quelli più popolari, evidenziati nella finestra.

Nel momento in cui il nome è disponibile vieni automaticamente mandato allo step 3, in cui andrai ad inserire i dati richiesti: Nome, Cognome, Email, città, indirizzo, codice cap e numero di telefono.

Poi se possiedi un’azienda e vuoi regolare fattura puoi anche inserire i dati societari e la partita iva.

Scegli una password per il tuo account e cerca di renderla sicura come mostrano i suggerimenti, quindi: di una lunghezza tra i 6 e i 50 caratteri, che contenga almeno una lettera (meglio con qualche maiuscola), un numero e un carattere speciale.

Mi raccomando assicurati che il sistema ti dia l’ok con tutti gli indicatori verdi per avere la massima certezza che la tua password sia sicura.

Puoi anche scegliere combinazioni di lettere assolutamente senza senso, perché garantiscono un livello di protezione superiore, la cosa importante è salvarsi quello che si digita su un foglio di testo.

Inserisci nuovamente la password come conferma.

Più in basso dovrai compilare un campo con la tua città e nazionalità e dovrai indicare a quale categoria appartieni.

Quindi Azienda, libero professionista organizzazione no profit, ente pubblico o altro.

Inserisci infine il tuo codice fiscale e passa alle impostazioni di pagamento.

Completa il tuo ordine su SiteGround

Nella prossima scheda, dopo aver inserito i dati della tua carta di credito sei pronto per consultare il resoconto del tuo ordine.

Puoi vedere il tipo di piano scelto ed eventualmente cambiarlo premendo sull’icona.

Da cui puoi modificate il data center, ovvero la locazione fisica del server. Se i tuoi utenti sono in Italia o in europa, allora ti consigliamo Amsterdam o Londra.

Da questo menu a tendina, invece, decidi per quanto tempo vuoi approfittare della promozione. Se vuoi pagare soli 3.95 al mese per tre anni, allora dovrai pagarli tutti su questo primo acquisto.

Noi, per fare questa video lezione come esempio, scegliamo il trial.

Nella sezione Extra Services ci sono altre informazioni aggiuntive.

Alla voce Domain registration le condizioni del nostro dominio, e le specifiche della promozione.

Poi abbiamo due funzioni aggiuntive, la prima è la Domain Privacy.

Infatti devi sapere, che quando si compra un dominio, il tuo nome, come proprietario, è pubblico. Ovvero se qualcuno vuole sapere chi è l’intestatario del dominio esempio.com può saperlo.

Basta andare sul sito whois.net o simili e fare la ricerca.

C’è da dire che per i domini .it è obbligatorio che il proprietario sia pubblico, quindi possiamo anche deselezionare questa opzione.

Lo stesso, ti consiglio di fare se rappresenti una società, che vuole mostrare i suoi dati reali nel caso qualcuno faccia una ricerca, e non un’email mascherata come quando abbiamo la domain privacy attiva.

La seconda funzione è HackAlert Monitoring.

Questo è un servizio tramite il quale vengono scansiti giornalmente i file del tuo sito e, nel caso venisse trovato del codice maligno, riceveresti una notifica immediata dell’accaduto.

Attenzione però: avere questo servizio attivo non vuol dire essere immuni da attacchi hacker, ma è solo un lavoro di scansione.

Il modo migliore per proteggersi è fare gli aggiornamenti di WordPress e avere i backup completi del nostro account, come spiegato nelle nostre video lezioni, così come installare temi e plugin affidabili.

Siamo pronti per cliccare sul tasto di conferma e procedere all’acquisto del nostro dominio.

Il sistema ci avvisa che abbiamo ricevuto delle email, vediamole subito nel dettaglio:

La prima è la ricevuta dell’acquisto appena effettuato.

Poi troviamo la mail che avvisa della registrazione del dominio, in questo caso arriva dal registro italiano nic.it, ma a seconda del TLD che sceglierai potrebbero arrivare da altri enti e potrebbero anche essere più di una.

Poi abbiamo un’ultima mail di conferma ordine di SiteGround che contiene la username che dovrai utilizzare per accedere sul loro sito.

Nella prossima lezione vedremo come accedere al pannello di controllo del tuo spazio hosting e, grazie agli strumenti che Siteground ci mette a disposizione, installare WordPress con un semplice click.

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. flavio
    flavio dice:

    Buongiorno,
    io ho già un dominio, ma nella schermata dei TLD non appare la mia estensione .io
    è perchè non è gestita? e quidi non posso trasferirlo?

    Rispondi
    • flavio
      flavio dice:

      forse è meglio che come inizio scelgo un dominio nuovo libero, come per esempio colomboflavio.com ed in seguito dopo aver imparato e fatto il sito lo reindizizzo anche su quello?

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Flavio,
      avere un sito di test è una buona idea, ma puoi farlo anche con una installazione in una sottocartella nello stesso dominio. Oppure in un dominio di terzo livello come test.tuosito o il nome che preferisci.

      Attenzione a non rendere visibile agli utenti e ai motori di ricerca il sito di test, altrimenti si indicizza nei motori con contenuti di prova.
      Ricordati quindi di metterlo in manutenzione come mostrato in una lezione successiva.

      Buona giornata

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Flavio,
      non mi era mai capitato di lavorare su un dominio .io pertanto ho aperto la chat di Siteground e ho chiesto ai loro tecnici. Non gestiscono per ora i domini .io.

      Detto questo essendo il dominio una cosa e l’hosting un altra, puoi continuare a gestire solo il dominio con il vecchio provider e utilizzare Siteground come hosting. Devi fare puntare i DNS del tuo dominio ai server Siteground.

      Ricorda che il supporto di Siteground è eccezionale, basta che entri nel supporto, vai alla chat e un tecnico ti passa tutte le informazioni di cui necessiti.

      Buona giornata

  2. Andrea
    Andrea dice:

    Salve, ho partecipato ai vostri corsi. Ora sono pronto per fare il mio sito che c’è gia ma vorrei completamente cancellarlo. cancellare anche l’indicizzazione e rifarlo da capo. come posso cancellare tutto anche l’indicizzazione ed eventuali malware nel sito o nel database?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Andrea,
      per cancellarlo devi eliminare tutti i file e le cartelle di WordPress dal tuo hosting.
      Lo puoi fare tramite FTP o il File Manager del cPanel.
      Inoltre devi cancellare anche il database, cosa che fai sempre dal cPanel.
      Se pensi che un domani ti possa servire, allora prima di passare alla cancellazione ti consiglio di fare un backup di entrambi.

      Per l’indicizzazione, invece, se effettivamente è già avvenuto, allora non puoi cancellarla. Se Google ha indicizzato i contenuti al massimo puoi fare dei redirect 301 per indirizzare le vecchie URL alle nuove URL. Così l’utente se dovesse andare su una URL vecchia, invece di trovarsi una pagina 404 non trovata, viene indirizzato sulla nuova pagina.

      Infine, ti consiglio quando sei Work in Progress con un progetto di metterlo in manutenzione e di disabilitare nelle impostazioni > lettura la visibilità ai motori di ricerca. Disabiliterai entrambi al momento dell’online e potrai proseguire con l’utilizzo di Search Conosole per fare l’indicizzazione del sito.

      Buona giornata

  3. Riccardo
    Riccardo dice:

    Ciao Gianluca,
    IO ho comprato il dominio impresadipulizieromaservice.it e l Hosting Condiviso
    Startup Linux 10 GB su serverplan come dominio e hosting vanno bene? e anche loro usano il cpanel e lostesso che usa SiteGround?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Riccardo,
      perdonami ma non capisco quanto dici. L’hosting lo avete preso con Siteground? Se si, allora ok, scelta perfetta.
      Se invece hai scelto un’altra azienda di hosting, allora se danno a disposizione cPanel lo userete, altrimenti no.

      Buona giornata

  4. Alexandra
    Alexandra dice:

    Buongiorno, Un anno fa, ho creato un sito statico partendo da 0 in html registrato su namecheap
    Adesso vorrei creare un altro partendo sempre da 0 ma in WP e usare lo stesso dominio. E possibile e come?
    Grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Alexandra,
      certo che è possibile, ma dipende dal tipo di spazio hosting che hai comprato su Namecheap.

      Se hai uno spazio in cui puoi ospitare un sito in WordPress, ti basta installarlo sulla loro piattaforma (eventualmente chiedi al loro supporto come fare).

      L’alternativa che ti consiglio è di creare un sito partendo da zero su SiteGround, il provider che abbiamo scelto e che mostriamo nelle video lezioni.

      In questo caso, seguendo la procedura di registrazione, dovrai indicare che possiedi già un dominio e avviare il suo trasferimento.

      Assicurati però che il dominio sia sbloccato e di avere il codice di trasferimento (li trovi sempre nel tuo pannello di controllo di Namecheap).

      Se hai qualche dubbio, contatta direttamente in chat il supporto in italiano di SiteGround e ti spiegheranno tutti i passaggi da fare.

      Buona giornata

    • Alexandra
      Alexandra dice:

      Ciao Gianluca, grazie per la tua risposta veloce.
      La mia intenzione è di creare un altro sito usando Siteground. Quindi indicando che possiedo gia un dominio non c’entra col vecchio sito?..praticamente una volta creato il nuovo in WP non mi interessa più il vecchio. Cosa intendi con “Assicurati però che il dominio sia sbloccato”?
      Grazie

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Alexandra,
      si, appena sarà completato il trasferimento del dominio su SiteGround, avrai il tuo spazio nuovo da configurare e il vecchio sito non si visualizzerà più.

      Normalmente quando si acquista un dominio, viene “bloccato” dal provider, ma si può sbloccare in modo molto semplice dalla propria area riservata.

      Bisogna fare questa operazione (recuperando anche l’Auth code), prima di procedere su SiteGround, altrimenti i dominio non potrà essere trasferito.

      Ecco il link della guida ufficiale di namecheap che spiega come fare.

      Buona giornata

  5. Stefano
    Stefano dice:

    Ciao! Intanto complimenti per la professionalità dei video.
    Ho una domanda. Devo fare un restyling di un sito, dove posso trovare l’informazione relativa al servizio di hosting che è stato scelto in fase di registrazione del dominio?
    Grazie e buon lavoro.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Stefano,
      grazie mille per i complimenti!

      Come prima cosa il dominio e l’hosting sono due cose differenti.
      Non è detto che se hai il dominio con un’azienda devi avere per forza anche l’hosting con questa azienda.
      Ti consiglio la lettura di questo articolo: dominio e hosting quali differenze ci sono.

      Quindi dovresti chiedere a chi ha fatto l’acquisto di questi due servizi oppure utilizzare un servizio online come Hosting Checker dove ti basta inserire il dominio del sito per avviare la ricerca.

      Buona giornata

  6. Roberto
    Roberto dice:

    Ciao a tutti! Ho appena acquistato wordpress 360 e sto studiando i vostri fantastici video! Volevo sapere una cosa… se acquisto l’opzione StartUp e dopo qualche giorno decido di voler gestire altri siti, posso aggiornare il mio account e passare a GrowBig?
    Grazie e ancora Bravi x il vostro lavoro!

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Roberto,
      intanto grazie mille, siamo contenti che ti stiano piacendo i nostri video.

      La risposta è assolutamente si!

      Parti tranquillamente con il piano StartUp e quando deciderai di ampliarlo lo potrai fare con un semplice click dal tuo pannello di controllo.

      Buona giornata

  7. FIORETTA
    FIORETTA dice:

    Buongiorno, grazie per la risposta.
    Indendo “fare un’installazione WordPress Multisite, dove con un’installazione comandi diversi siti WordPress (che condividono molte impostazioni come il tema, i plugin, ecc…)”, intenderei per questo acquistare GrowBig , e chiedevo se la “gestione” è complicata.
    Grazie buona giornata

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Fioretta,
      dipende perché hai l’esigenza di avere un network di siti (con molte delle impostazioni simili).
      Per quanto riguarda il livello di difficoltà tutto si impara. Certo devi sapere utilizzare WordPress nella gestione normale a cui aggiungere i vari concetti del Multisite.
      Per esempio quando installi un plugin ti devi accertare che questo sia predisposto per essere installato su un multisite ecc…
      Ti avviso per correttezza che nel nostro corso su WordPress non abbiamo ancora spiegato il multisite perché è una funzione poco utilizzata (sei la prima su più di 2000 studenti che fa una domanda a riguardo).
      Ti consiglio anche di contattare la chat di SiteGround, spiegare nel dettaglio il tuo progetto, per avere informazioni dettagliate (loro programmano sempre funzioni per rendere la vita facile all’utente, sia mai che ci sia qualcosa anche per il multisite).

      Buona giornata

  8. FIORETTA
    FIORETTA dice:

    Buonasera vorrei acquistare il pacchetto multisiti su Siteground devo acquistare per tre anni per usufruire dell’offerta? Inoltre chiedo un consiglio non ho molta esperienza ma ho visto e seguito le installazioni multisito e mi interessano anche per sviluppo di miei progetti.Chiedo: presentano eccesso di difficoltá di gestione tale da sconsigliare la scelta?.
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Fioretta,
      in SiteGround ci sono diversi piani di hosting. Se vuoi utilizzare lo stesso piano di hosting per poter installare più siti WordPress (esempio.it, miosito.com, tuosito.org ecc…) come vedi da qui, allora devi accedere o al piano GrowBig o al piano GoGeek (se è quello che intendi quando mi dici “pacchetto multisiti”).

      Se invece intendi che vuoi fare un’installazione WordPress Multisite, dove con un’installazione comandi diversi siti WordPress (che condividono molte impostazioni come il tema, i plugin, ecc…) allora si sta parlando di un’altra cosa.

      Tieni presente che per qualsiasi dubbio puoi accedere a SiteGround, cliccare la voce Live Chat in alto a destra, ed avere un tecnico a tua disposizione, sia per rispondere alle tue domande che per aiutarti nell’affrontare i vari passaggi.

      Buona giornata

  9. Nicola
    Nicola dice:

    Buonasera, avrei due domande: sto sviluppando un sito vetrina per una piccola azienda; il sito nuovo andrà a sostituire un sito già online che verrà eliminato e quindi sono indeciso: mi consigliate il piano start up o grow big? Dovrei anche creare tre email collegate al dominio e avrò bisogno di spazio visto che dovrò ricevere e inviare file grafici: meglio creare le email con siteground o affidarsi a servizi esterni? Grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Nicola,
      Il piano Startup va benissimo per iniziare. Se mai ti servissero prestazioni maggiori, potrai passare al piano GrowBig quando vuoi con un semplice click.

      Di email ne puoi creare infinite e non avrai nessun problema per l’invio di file grafici, quindi vai pure su SiteGround e affidati a loro per tutto quanto.

      Se poi dovessi avere qualche dubbio, puoi contattarli direttamente in chat come su Webipedia, trovi il tasto per aprirla nel link che ti ho mandato.

      Buona giornata

  10. elmax22
    elmax22 dice:

    Ciao Lorenzo.
    La tua ultima risposta mi è arrivata.
    Comunque se pensi che il problema sia l’indirizzo mail su libero, esiste un modo per inserirne un altro, per essere sicuri di non avere problemi?
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Massimo,
      ho appena effettuato dei test e chiesto ad altri utenti.
      L’email viene mandata correttamente.
      L’unica cosa che mi viene in mente è che, per mia esperienza, provider come libero o alice possono dare diverse tipologie di problemi.

      Buona giornata

  11. elmax22
    elmax22 dice:

    Grazie Gianluca.
    Senti, mi aspettavo che ponendo qui una domanda, ci arrivasse anche una email.
    E’ così e non mi è arrivata, o questo non è previsto?

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao,
      in effetti dovrebbe partire in automatico una una mail appena rispondiamo al tuo commento, non è arrivata?
      Hai controllato per caso nello spam?

      Fammi sapere che verifichiamo,
      buona serata

  12. elmax22
    elmax22 dice:

    Ciao ragazzi, mi è parso di capire dal video che i TLD .it non è gratuito. Ho capito bene? Quali sono eventualmente i costi aggiuntivi? Grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao,
      attualmente SiteGround offre i dominio .it gratuito per 1 anno.

      Dall’anno successivo costa 11.95€.

      Se dalla pagina dei piani Hosting selezioni il piano StartUp vedrai che viene indicata la promozione attuale nel passo successivo.

      Buona serata

  13. giovanni.corradetti
    giovanni.corradetti dice:

    Si ho richiesto il trasferimento del dominio su siteground.
    Ho comunicato a sideground le credenziali per il trasferimento.
    Mi stanno arrivando mail dal vecchio hosting di cambiare password. Cosa devo fare?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giovanni,
      tieni in considerazione che uno dei vantaggi più grandi che hai nell’essere passato SiteGround è proprio il supporto. Se hai un dubbio, basta che entri in chat, spieghi il problema e ti seguiranno loro passaggio per passaggio.

      Detto questo ecco comunque la spiegazione. Quando si richiede il trasferimento di un dominio, logicamente deve essere fatta una verifica che sia stato tu a chiedere il trasferimento.
      Pertanto è corretto che arrivi all’email a cui è intestato il dominio la conferma della tua richiesta con il un codice chiamato Codice di Autorizzazione EPP.
      Questo codice serve a SiteGround per completare la procedura.

      In questo articolo dove spieghiamo come passare da WordPress.com a un hosting come SiteGround, trovi i passaggi da fare.

      Buona giornata

  14. paolo
    paolo dice:

    CIAO
    leggo che se mi iscrivo a site ground mi trasferiscono il mio sito
    io ho un sito con dominio X su wordpress.com
    vorrei trasferirlo su WordPress.org con dominio nuovo Y .
    Lo fanno loro il trasferimento?
    o
    mi consigliate di ripartire da zero?
    e quello vecchio in questo caso che faccio? lo chiudo?
    chiedo un consiglio
    grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Paolo,
      SiteGround ti consente di trasferire gratuitamente il tuo sito da qualsiasi hosting provider.

      Da wordpress.com però, le cose sono leggermente diverse.

      Per approfondire la questione ho chiesto supporto direttamente a loro tramite chat.

      Ecco cosa mi hanno risposto:

      Se hai un dominio su wordpress.org possiamo trasferire solo gli articoli e le pagine, ma senza il tema e i plugin perché wordpress.com è un po differente e non possiamo copiare il design sui nostri server.

      Se vuoi li puoi aggiungere tramite FTP in un secondo momento.

      Quindi, se non sei particolarmente legato a quel dominio, se hai già in mente un nuovo nome, o se hai scritto pochi articoli sul tuo sito attuale, puoi tranquillamente partire da zero.

      Se però hai un sito online da molto tempo (e ci hai lavorato parecchio a livello di contenuti), ti consiglio sicuramente di trasferire su SiteGround tutto quello che riesci.

      Al limite dovrai solo installare nuovamente il tema che stai utilizzando e gli eventuali plugin.

      Cambiando completamente nome è meglio chiudere il tuo sito su wordpress.com.

      Buona giornata

  15. Manuel
    Manuel dice:

    Non mi è molto chiara la differenza tra il piano startUp e quello GrowBig.
    Avrei la necessità di creare diversi siti web e la possibilità Multiple Websites di GrowBig mi farebbe risparmiare molto ( se interpreto mulple website cosi come è scritto ) .
    Insomma volevo sapere nel caso in cui dovessi creare una decina di siti se il piano GrowBig mi farebbe risparmiare e nel caso cosi non fosse cosa potrei fare per evitare di comprare per ogni sito un piano StartUp ? …Spero di essere stato chiaro .
    Vi ringrazio molto =)

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Manuel,

      come vedi da qui, con il piano GrowBig puoi utilizzare lo stesso piano di hosting per potere gestire più siti. Ovvero compri uno spazio in cui puoi avere sito-a.it, sito-b.it e via dicendo.

      Buona giornata

  16. Fiorella
    Fiorella dice:

    Buongiorno, avrei necessità di porre alcune domande:
    -Alla fine del periodo scelto (1 anno ad esempio), cosa accade (vengo avvisata da parte di SiteGround o parte in automatico il pagamento per l’anno successivo)?
    -Nel caso in cui, dopo per esempio 6 mesi, mi fossi stufata del mio sito e volessi chiuderlo, come mi devo comportare? Sono legata a SiteGround e pagare per l’intero anno? Una volta chiuso il legame con questo sito di Hosting che fine fa il mio sito?
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Fiorella,

      quando rinnovi il tuo piano di hosting con SiteGround puoi decidere il tempo per cui lo rinnovi.
      Io per esempio, nel mio account, alla voce Billing > Renewals posso scegliere se prolungare il servizio per 3 mesi, 12, 24 o 36 che hanno rispettivamente uno sconto del 10%, 20%, 30%.
      Quindi se non sei ancora in fase decisionale del tuo progetto ti consiglio di risparmiare e prendere almeno un anno.

      Comunque per tutta la gestione del tuo hosting basta che vai nel tuo account e trovi tutto.
      Per esempio per cancellare i servizi vai in Billing, poi dal menu di destra alla voce Cancel Services e per ogni servizio hai la voce cancel.

      Inoltre tieni presente che Siteground ha un servizio di supporto eccezionale. Se non sai qualcosa entri in chat e in 2 secondi ti aiutano loro.
      Miraccomando se decidessi di chiudere il tuo account, ma volessi mantenere i dati del tuo sito, ricordati prima di fare un backup!

      Nel momento in cui non hai più l’hosting e ti scade il dominio, allora il tuo sito non esisterà più e gli utenti non potranno più navigare le tue pagine.

      Buona giornata

  17. Giovanna
    Giovanna dice:

    Buonasera, ho già un sito web attivo su un piccolo cms. Prima volevo fare il corso wordpress e poi creare un sito sullo stesso mio dominio .com con la nuova piattaforma wp.Una volta che il sito e’ pronto fare il trasferimento di dominio con tutti i 301 etc.(e’ già ottimizzato bene su google a livello seo e cmq non si può trasferire perche’ non e’ in html ma editing tool su jimdo. Lo posso fare? Grazie. Giovanna

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Buongiorno Giovanna,
      quello che potresti fare è creare il tuo sito con WordPress in un area di test.
      Se il tuo nuovo sito sarà sullo stesso dominio e manterrai le stesse URL (identiche!), allora non avrai bisogno di fare i redirect 301 in quanto, quando anrdai online, quello che cambierà sarà solo l’aspetto estetico e al massimo i contenuti.
      Se ci saranno delle vecchie URL non presenti sul sito nuovo, allora per quelle potrai utilizzare i 301.
      Se sei con SiteGround basta che apri la chat e gli esponi la questione. Vedrai che ti risolveranno il tutto in poco tempo.

      Buona giornata

    • Giovanna
      Giovanna dice:

      Ciao Lorenzo, innanzitutto grazie di avermi risposto subito e soprattutto di domenica! Non sai che bella notizia per me.Domani li contatto. Ciao! :)

  18. Giovanni
    Giovanni dice:

    Buongiorno,
    anni fa ho acquistato un dominio con WEEBLY con la cui piattaforma ho realizzato un piccolo sito web beneficiando del loro piano gratuito. Ora che ho scoperto WordPress vorrei rinfrescarne l’immagine senza perdere il nome dominio. Cosa devo fare? Ho pensato di acquistare uno spazio Web (hosting) con ad es SiteGround e trasferire il nome dominio. E’ possibile? Può succedere che Weebly, non utilizzando più la sua piattaforma, non mi permetta il trasferimento? A scadenza del contratto (marzo 2020) cosa dovrò fare?
    Grazie Giovanni

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giovanni,
      il dominio è sempre legato ad una persona fisica, quindi è di tua proprietà se lo hai registrato regolarmente. Per saperlo vai su questo sito Whois e inserisci il nome del tuo dominio. Dovrebbero uscirti i vari dati (a meno che non sia protetto).

      Detto questo se vuoi procedere con il trasferimento quello che ti conisglio è di andare qui, aprire la chat in alto a destra e dire all’operatore di SiteGround che vuoi prendere l’hosting, ma anche spostare il tuo dominio da Weebly a SiteGround. Vedrai che ti darà tutte le indicazioni necessarie.

      Inoltre non ho capito bene se il sito lo vuoi rifare o se vuoi esportare quello fatto su Weebly e inserire i contenuti in WordPress. Nel caso, ho fatto una ricerca e ho visto che proprio la Elegant Themes (quelli del tema di Divi che spieghiamo nel corso sui temi avanzati) ti spiegano passo per passo come fare.

      Buona giornata

  19. Matteo
    Matteo dice:

    Buonasera,
    Sto costruendo un sito porfolio per un amico e, giunto a questa lezione mi sono chiesto se fosse meglio inserire le sue credenziali e dati per l’acquisto del dominio e hosting o se, dato che lui non è questo grande smanettone, sia meglio che lo faccia io e , nel secondo caso, se in un futuro io posso trasferire a lui la gestione in toto del sito e dell’hosting. Grazie. Matteo.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Matteo,
      ti consiglio di farlo subito a suo nome, soprattutto per il nome dominio. Così facendo ti eviterai burocrazie future per lo spostamento dell’intestatario.

      Questo a maggior ragione, visto che l’utilizzatore e l’autore dei contenuti sarà proprio lui.

      Buona giornata

Corso WordPress GRATUITO

INSERISCI NOME E MAIL PER ACCEDERE ALLE PRIME 19 LEZIONI.

Zero spam. Garantito.

Corso Wordpress Gratis

Inizia il Corso di WordPress GRATIS!

Inserisci nome ed email per avere l'accesso gratuito alle prime 19 lezioni del corso. Impara a costruire da solo il tuo sito web!

Ci sei quasi! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo di posta.

Pin It on Pinterest