Corso SEO & Motori di Ricerca

Redirect 301 per la SEO

In questa lezione spieghiamo cosa sono i Redirect 301 in funzione della SEO e vediamo come gestirli dal nostro sito WordPress

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. Franco
    Franco dice:

    Ciao Lorenzo,
    li ho contattati.Facendo un controllo dicono che non è un loro problema.
    Ma se voglio essere sicuro al 100% gli devo dare sia gli accessi ftp e sia backend.
    Cosa mi consigli ?
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Franco,
      prima di dare gli accessi ti chiedo: “hai disattivato uno ad uno i plugin e verificato, così da trovare chi è il plugin responsabile?”.
      Perché se il plugin è un altro, allora hanno ragioe ed è inutile che gli dai gli accessi.
      Se invece è effettivamente il loro plugin a creare tutte queste pagine, allora si. Creagli un account momentaneo, così poi lo cancelli.

      Buona giornata

    • Franco
      Franco dice:

      Perdonami per la domanda.
      Ma faccio un esempio : disattivo akismet,woocommerce,wordfence uno ad uno e poi provo a vedere se le pagine 404 sono raggiungibili ?
      Inoltre : l’account che gli creerò deve essere da amministratore o va bene editore ?
      Se ho capito bene nella lezione specifica spiega che l’mportanza dei ruoli va dal basso verso l’alto.
      Grazie

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Franco,
      come prima cosa se hai un plugin per la cache disattivalo. Così come disattiva se hai attivo un sistema di chace lato server (con il tuo hosting provider).

      Poi procedi.
      Disattivi un plugin e poi controlli il sito, controlli se il tuo problema è ancora presente.
      C’è ancora? Se si, allora non è quel plugin la causa. Non c’è più, allora quel plugin ha una buona probabilità di esserne la causa, o da solo o perché va in contrasto con altri plugin / tema. Infatti ti consiglio di fare lo stesso il controllo di tutti i plugin, anche se pensi di aver trovato il responsabile.

      Se non è nessun plugin. Procedi con il tema. Attiva uno di quelli di default (i twenty) e controlli il problema.
      Individuato il responsabilie puoi contattare i relativi sviluppatori e passargli le informazioni del tuo “debug”.

      L’ordine di default dei ruoli in WordPress è (a meno che non si sia modificato qualcosa tramite programmazione o un lpugin come Member):
      Administrator
      Editor
      Author
      Contributor
      Subscriber

      Ribadisco ancora una volta. Prima fai il debug e poi, se vedi che l’unico responsabile è iubenda, allora gli crei un account da admin.

      Buona giornata

  2. Franco
    Franco dice:

    Salve Ragazzi,
    ho preferito affidarmi a Simple 301 Redirect (effettivamente è semplicissimo da usare)
    Le pagine “singole” le ho reindirizzate subito.
    Ora però mi trovo in questa situazione
    ho molte pagine : categoria-prodotto/accessori/estivi-accessori/privacy-policy/
    categoria-prodotto/outlet/privacy-policy/
    categoria-prodotto/donna/abbigliamento/page/privacy-policy/
    e così via.
    Purtroppo l’uso dell’asterisco non mi è troppo chiaro.
    Prima di agire sarò felice di leggere prima il vostro prezioso consiglio.
    Grazie anticipatamente

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Franco,
      se nella struttura delle URL c’è un pattern che si ripete, allora puoi usare l’asterisco.
      Metti caso che per gli articoli hai una struttura ad url “/category/title” come per esempio “/macchine/la-nuova-fiat” e decidi di cambiare la categoria da “macchine” ad “auto”.
      Siccome per tutti gli articoli di quella categoria la url verrà cambiata, allora in questo caso non ti conviene fare un redirect per ogni articolo, ma un unico redirect, come:

      /macchine/* ----- https://tuosito/auto/*

      dove l’asterisco significa “qualsiasi carattere”.

      Detto questo non è normale che hai una pagina privacy policy (magari con lo stesso contenuto) pubblicata così tante volte. Quindi questo è un problema che non affronterei con i redirect 301, ma andrei a fondo nel capire dove stà l’errore nel plugin che te li genera (mi sembra fosse iubenda). Non sta a te ovviamente mettere mano al codice e pertanto è un problema che devi presentare agli sviluppatori del plugin, dove se per di più è a pagamento ti dovrebbero dare il giusto supporto.

      Infine, in linea generale, come ti ho già detto, non sempre si fa buona la prima. Provi a fare una cosa e verifichi se è giusta. Nel caso fai un passo indietro. E se sei terrorizzato nel commettere errori, allora creati un sito di prova!

      Buona giornata

  3. Franco
    Franco dice:

    Ciao Ragazzi,
    vedo che questo plugin non viene aggiornato da parecchio.
    Mi confermate che lo posso usare o nel frattempo avete testato qualcosa di migliore ?
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Franco,
      è vero che non è aggiornato da un po’, ma guarda la compatibilità.
      Se un plugin è fatto bene e fa quello che per cui è stato craeto non ha bisogno di continui aggiornamenti.
      Se hai bisogno di qualcosa di più complesso c’è anche Redirection. L’ho provato e mi è piaciuto.

      Buona giornata

  4. EVA
    EVA dice:

    Ciao,
    io ho trovato nel web alcune foto del mio vecchio sito con sotto il nome del mio nuovo dominio. La differenza è solo che prima aveva il www davanti adesso no.
    Se però ci clicco sopra mi porta ad una pagina 404 nel mio nuovo sito.
    Se non desideri visitare questa pagina, puoi tornare alla pagina precedente.
    Come posso risolvere questo problema? ho provato con il plugin ma non riesco.
    Grazie.
    Eva

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Eva,
      cosa significa “io ho trovato nel web alcune foto del mio vecchio sito con sotto il nome del mio nuovo dominio”?
      Cosa significa “ho provato con il plugin ma non riesco.”? In cosa non riesci? Hai un messaggio di errore?

  5. Giuseppe
    Giuseppe dice:

    Ciao ragazzi, al solito ottima lezione :-)
    Ho un caso preciso che volevo porvi come domanda.
    Un mio cliente ha un sito, per semplicità lo chiamo “vecchiosito.it”
    Lo vuole tenere in piedi.
    E mi ha chiesto qualche mese fa di farne uno nuovo su “nuovosito.com”

    Le URL contenute in entrambi i siti sono praticamente uguali, ma il sito nuovo è più bello, più veloce, e ha delle pagine in più.

    Adesso ciò che vorrei è di fare in modo che tutti i visitatori che arrivano su un link del vecchio sito vengano ricondotti al suo “gemello” del nuovo sito.
    Esempio: vecchiosito.it/about –> nuovosito.it/about

    Ho pensato di fare “a manina” tramite plugin 301 link per link visto che non si ha nessuna credenziale di accesso al servizio di hosting e FTP del vecchio sito (non chiedetemi perchè, ma il cliente mi ha detto questo).

    Dal punto di vista SEO, posso usare un plugin di redirect 301 sul vecchio sito e far puntare ogni url alla pagina di riferimento del nuovo sito?

    Il nuovo sito subirebbe penalizzazioni da parte di Google?
    Mi proponete alternative sempre sfruttando la potenza dei plugin?
    Grazie in anticipo ;-)

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giuseppe,
      come prima cosa mi chiedo se era necessario cambiare nome dominio.
      Leggi questo articolo per il futuro: Due installazioni di WordPress nello stesso dominio e hosting.

      Ci sono diversi modi per fare quello che chiedi.
      Il primo con due righe inserite nel file htaccess, oppure tramite le impostazioni direttamente dal tuo pannello di hosting, ma visto che non puoi accedere a questi servizi la via più veloce è tramite il plugin che utilizziamo in questa lezione.
      Ora, potresti anche modificare l’htaccess tramite admin di WordPress, ma se dovessi fare un errore c’è il rischio che non potresti più accedere al sito per la modifica e se non puoi accedere all’FTP per cambiare l’htaccess avresti le mani legate.

      Ho appena fatto un test con questo plugin per vedere se facendo una migrazione massiva di URL puoi lo stesso accedere all’admin e sembrerebbe di si.

      Se premi Documentation, in fondo alla pagina del plug, trovi degli esempi su come è utilizzato il simbolo * che sta per “ogni stringa testuale”.

      Ora, visto che devi fare il redirect di tutte le pagine (miraccomando le URL devono essere identiche su entrambi i domini), basta che spunti “Use Wildcards” e inserisci nella colonna request solo il carattere *, mentre in destination nuovodominio.it/* (con https e www a seconda se li utilizzi o meno).

      Ti avviso che su queste cose non ci si deve andare leggeri e avere un backup con possibilità di accesso al server è fondamentale.

      Detto questo ricordati che devi dire a Google tramite la search console che il sito è stato migrato.
      Seleziona la proprietà > rotellina in alto a destra > Cambio indirizzo e segui la procedura che è spiegata nel dettaglio.

      Buona giornata

  6. giorgioaugusti
    giorgioaugusti dice:

    Buonasera,
    premetto che non amo i Plugin e vorrei imparare a diventare autonomo e fare le cose manualmente.
    Detto ciò, come faccio a fare un Redirect senza plugin ovvero direttamente su file htaccess???
    Inoltre quando trovo una Url in google che mi restituisce una pagina vuota (404) è meglio cancellare quella Url oppure fare un Redirect???
    Grazie mille del supporto

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giorgio,
      imparare a fare le cose manualmente sicuramente amplia il tuo spettro di conoscenza, ma la potenza di WordPress stà proprio nei plugin e secondo me dovresti imparare ad amarli.

      Certo bisogna saper scegliere quelli giusti, ma il detto “Non inventare la ruota se esiste già” risulta calzante per questo caso.
      La stessa programmazione, ai giorni nostri, si basa sul concetto di modularità, sul riutilizzo di codice scritto da qualcun altro.

      Ma ritornando al htaccess e ai 301 ecco cosa devi inserire nel file

      Redirect 301 /directory-vecchia/ http://www.esempio.it/nuova-directory/

      Come vedi nella prima URL inserisci la pagina, per esempio quella che ti restituisce il 404 e nel secondo parametro inserisci la nuova URL compresa di protocollo http, cioè inserisci la URL completa in quanto potresti anche reindirizzare l’utente su un altro dominio.

      Ovviamente questo è il comando base per fare un semplice redirect 301, ma la sintassi e i comandi per controllare il server sono molti. Ci vorrebbe una guida a parte.

      Se hai dei 404 e vedi che sono pagine che hai cancellato, assolutamente si, fai dei redirect. È come se avessi nell’elenco telefonico dei tuoi numeri vecchi e quando qualcuno cerca di chimarti il numero non corrisponde a nessuno.

      Buona giornata
      Lorenzo

  7. vittoriosalvadori
    vittoriosalvadori dice:

    Bella lezione. Se si volesse fare un redirect da una pagina di un sito bblog gratuito come myblog.it o wordpress.com dove non possiamo installare plugin e non possiamo accedere al fil .htaccess c’è qualche altro modo manuale via codice sulla pagina stessa per riuscirci?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Vittorio,
      dipende dalla possibilità che la piattaforma ti da. Essendo tutte diverse, il processo è sicuramente differente.
      Fra l’altro stiamo per pubblicare un articolo proprio sul passaggio da wordpress.com a wordpress.org, quindi con hosting personale.

  8. Ania
    Ania dice:

    Ciao Lorenzo,
    Ho questa situazione.

    Il primo sito che ho creato trattava due argomenti distinti e con il tempo ho deciso che era arrivato il momento da dare ad ognuno il proprio spazio.
    Ho creato quindi un secondo sito ma ho un dubbio su quei contenuti già pubblicati sul primo, ma non più in tema.

    Dovrei prima di tutto spostare questi contenuti dal primo al secondo e successivamente eliminarli dal primo perché non sono più pertinenti.

    Ammetto che non mi sembra sia possibile farlo con un Redirect 301, ma magari c’è qualcosa che non so. Dovendo stravolgere la URL, dovrei cancellare e ripubblicare ex novo?

    Grazie,
    Ania

    Rispondi
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao Ania,
      devi fare i redirect dal vecchio sito, uno per ogni articolo, che puntano a quelli nuovi.
      Infatti se guardi il secondo campo, quello di destinazione, vedrai che devi inserire la URL compresa anche di dominio, cosa che ti fa capire che puoi fare quello che mi stai chiedendo.

      Buona giornata,
      Lorenzo

  9. Carlo
    Carlo dice:

    Ciao,questa lezioni si riferisce alla pagina,è valida anche quando inserisco i prodotti?
    Quando inseriamo un prodotto mi esce il seguente errore:
    La parola chiave non appare nella URL di questa pagina. Se decidi di rinominare l’URL assicurati di controllare che la vecchia URL redirezioni con un 301 a quella nuova!
    Non riesco a capire dov’è l’errore.
    Sul mio sito non ho installati il plugin che citi in questa lezione,visto l’errore che ti ho girato mi consigli di installarlo?
    Ciao Carlo

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Carlo,
      sto rileggendo più volte il tuo messaggio, ma non nego di fare un po’ di fatica a capire esattamente cosa intendi.

      Presuppongo che hai inserito come Parola Chiave Principale nel campo di Yoast un termine che non è presente nella URL.
      Se cerchi di posizionare una pagina o prodotto per la keyword “fiore”, allora “fiore” deve essere presente anche nella URL (La trovi in alto nella pagina alla voce Permalink, subito sotto al titolo).

      Fai attenzione però che se hai già pubblicato la pagina e questa è stata indicizzata e posizionata, cambiare la URL non va bene.
      O meglio, se la cambi devi provvedere a fare un redirect 301 come spiegato in questa lezione.

      Buona giornata

Corso WordPress GRATUITO

INSERISCI NOME E MAIL PER ACCEDERE ALLE PRIME 19 LEZIONI.

Zero spam. Garantito.

Corso Wordpress Gratis

Inizia il Corso di WordPress GRATIS!

Inserisci nome ed email per avere l'accesso gratuito alle prime 19 lezioni del corso. Impara a costruire da solo il tuo sito web!

Ci sei quasi! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo di posta.

Pin It on Pinterest