Corso SEO & Motori di Ricerca

Ottimizzare la struttura del sito

Mano mano che ti concentri a trovare nuove parole chiave e a creare contenuti per il tuo sito web diventa importante riuscire a tenere questi contenuti ben organizzati all'interno del sito. Un aspetto importante dell'ottimizzazione di un sito web sta nel modo in cui il webmaster ha deciso di tenere organizzati i contenuti che hai man mano inserito.

Questa organizzazione porta beneficio sia agli utenti che arrivano sul sito per la prima volta, sia ai motori di ricerca che lo devono analizzare tutto per poterlo fornire fra i risultati. Quando stai ottimizzando il tuo sito quindi ti devi chiedere: in che modo organizzerò le pagine, gli articoli e i vari contenuti? Vediamo alcuni esempi.

Se devi ottimizzare un blog puoi decidere di organizzare i tuoi contenuti esclusivamente sulla base di categorie e tags. Ogni articolo puo essere messo dentro ad una categoria e poi puoi assegnare piu tag descrittivi a questo contenuto. Abbiamo gia parlato di categorie e tags nel corso di WordPress Base e ti consiglio di andarlo a vedere.

Se devi creare un sito vetrina con un blog allora, segui quanto detto sopra per gli articoli del blog mentre per le pagine statiche fai uso del menu di navigazione e se necessario fai uso dei menu a tendina. In questo modo - visto che le pagine non vengono raggruppate per tassonomia - puoi raggrupparle in un menu facile da vedere ed utilizzare. Inoltre i motori di ricerca possono leggere questo menu e seguire i link al suo interno molto facilmente.

Quando il motore di ricerca viene ad analizzare il tuo sito guarda alla sua struttura e da lì naviga dentro ad ogni sezione. Ecco perchè è importante tenere tutti i contenuti ben organizzati fin da subito, per riuscire a rendere la tua piattaforma sempre più visibile e visitata.

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. giorgioaugusti
    giorgioaugusti dice:

    Buonasera,
    per ottimizzare la pagina di un sito, quando inserisco un’immagine con la sezione di divi, il testo alternativo dove lo posso inserire???direttamente quando la carico nella libreria di wordpress????
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giorgio,
      esatto, quando carichi un’immagine puoi trovare i campi meta per quell’immagine nella sidebar di destra del pannello di caricamento.
      Inoltre se entri nella sezione Media dal menu principale di sinistra, puoi modificare tutti i valori di ogni singola immagine premendo sul nome ed entrando in modifica.

      Buona giornata

  2. massimiliano mottura
    massimiliano mottura dice:

    Ciao Lorenzo

    secondo te se come home page metto una pagina
    ( molto esplicativa ) di atterraggio tipo la vostra e non
    il blog ( proprio come voi in webipedia) indicando
    chiaramente il blog nel menu

    perdo nella serp di google ? o meglio

    Google indicizza di piu ‘se la home page e il blog ?
    Perdonami se la domanda e’ banale . Ma non vorrei piu’
    commettere ulteriori errori ( dati strutturati e quant altro )

    Grazie della gentile risposta

    Massimiliano

    Rispondi
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao Massimiliano,

      nella home di Webipedia abbiamo messo gli ultimi articoli, guarda l’ultima sezione orizzontale.
      Per quanto riguarda la tua domanda non c’è una risposta fissa, in quanto tutto dipende da molti fattori in primis le keywords che stai ottimizzando, i testi che sono presenti nella home ecc…

      Il mio consiglio è quello di non arroventarti troppo, perché la differenza nel posizionamento generale del tuo sito non è in questo.
      Per questa domanda penso sia giusto pensare all’utente. Cerca di mettere nella home la miglior presentazioni possibile della tua azienda o attività, e se lo deciderai anche degli articoli del blog.

      Inoltre ricorda che sono anche i dati a dirti se stai facendo bene o male.
      Per esempio se dopo aver raccolto due mesi di dati vedi che la tua home ha una frequenza di rimbalzo alta, allora prova a modificarla. Poi raccogli altri dati e li confronti. Se hai fatto meglio cerchi di capirne il perché e cerchi di navigare l’onda, continuando con questo sistema a migliorare le performance.

      Invece per la SEO concentrati molto sulle singole pagine, ognuna delle quali punta a una keyword ben definita e utilizza i link interni per creare una buona intelaiatura.

      Ciao!

  3. massimiliano
    massimiliano dice:

    Ciao Lorenzo

    e grazie davvero di cuore per tutto il tuo/vostro supporto ;)
    domanda

    al momento ho messo come home page il blog. Ho notato che parecchie parole chiave inserite negli articoli ,quando le digito in google non appare lo snipped dell aricolo nel risultato di ricerca ne l articolo
    ma ( e sono anche contento ) la descrizione della home ( e quindi della pagina blog )
    Questo lo trovo molto positivo e ho notato che lui nel risultato prende le varie kewords e le mischia ( esempio di 3 o 4 articoli presenti in quella Home-blog )

    io ho sempre avuto landin page e squeez page come prima pagina e solo ora mi accorgo di questo , proprio nel momento in cui ho messo il blog come pagina iniziale.

    la domanda e quindi : mettere il blog ( con una decina di articoli in vista ) MIGLIORA LA SEO PER GOOGLE ? e meglio lasciare quella come PAGINA INIZIALE ? oppure e’ tutto un caso e se adesso metto ( per esigenza commerciale e di marketing ) un altra pagina LANDINGPAGE perdo questa positiva novita’ e cio’ e ‘ CHE SONO MEGLIO INDICIZZATO ???

    ultimo

    ci sta che proprio in questi due mesi ho messo tema divi , velocizzato il sito , e fatto 100 articoli seo ..!!?

    grazie della tua gentile risposta .
    Massimiliano

    Rispondi
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao Massimiliano,

      la home page è una della pagine più importanti che hai, non solo per i motori di ricerca, ma anche per gli utenti.
      Personalmente non penso sia utile utilizzarla come landing page, a meno che non sia un sito “satellite” del tuo progetto, un sito dedicato a una determinata attività o promozione, dove porti il traffico tramite campagne a pagamento, social e link esterni.

      Quando un utente atterra sulla tua home deve capire in pochissimo tempo di che cosa si occupa il tuo proggetto.
      Certo puoi dedicare una riga del tuo layout (una sezione colore di Enfold per intenderci) a una tua offerta e mettere il link che porta alla vera landing page.

      Ma se non ci sono motivi spcifici io inserirei, in scala gerarchica, un panorame della tua attività.
      Pensa alla tua “value proposition”, il valore principale della tua attività, e inseriscila come prima cosa.

      Non dire “facciamo questo questo e quest’altro”, ma segui un ordine piramidale.
      Guarda la nostra home attuale.

      Parte con una frase emozionale “Fai esplidere il tuo potenziale” seguita dal concreto “impaga quando vuoi, dove vuoi”.
      E poi osserva il resto della struttura, fra cui ci sono anche gli ultimi articoli, quindi il blog, proprio come dicevi.

      Questa più che SEO è progettazione per il marketing e perché no, essendoci dei contenuti cerchi di andare a targhettizzare le parole chiave più importanti per il tuo business.

      Per le landing ti consiglio di utilizzare delle pagine interne, così se per esempio vuoi provare un tipo di landing senza il menu, per evitare distrazioni e cercare di ottenere dall’utente una sola cosa, allora puoi senza problemi, proprio perché è una pagina interna.

      Inoltre questo ti porta un vantaggio anche per la misurazione dei risultati in Analytics, dove puoi effettivamente vedere ogni landing page e mantere i dati separati, cosa che se usi la home non puoi fare.

      Come vedi bisogna sempre progettare dall’alto, anche quando si parla di SEO, se ci sono elementi che vanno a toccare anche altre tematiche.

      Il consiglio migliore che ti posso dare è quello di pensare all’utente, sempre. E vedrai che molte decisioni verranno spontanee.

      Buona giornata

  4. Carlo
    Carlo dice:

    Ciao,io ho un e-commerce , quando parli di articoli da scrivere devo riferirmi alle categorie presenti sul mio sito?
    Questi articoli li devo scrivere nella mia bacheca sotto articoli e poi sotto categoria (intesa come presente nel mio sito) e scriverli utilizzando tutte le regole che uso per l’inserimento dei prodotti vale a dire fare in modo che il semaforo diventi verde sia per la leggibilità che per la parola chiave? Questo lavoro viene perciò fatto per indicizzare sui motori di ricerca il mio sito?
    Sempre in bacheca sotto articoli e tag anche qui i tag che metterò devono riferirsi all’articolo scritto nella categoria? Se così non fosse puoi per favore chiarirmi come mi devo comportare e dove sbaglio? Grazie. Carlo

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Carlo,
      faccio un po’ di fatica a comprendere quello che mi stai chiedendo, ma partiamo dall’obbiettivo primario: posizionarti su Google per parole chiave importanti per il tuo business.
      Per fare questo devi scrivere e avere contenuti che targhettizzino queste parole chiave.
      Le armi che hai a disposizione sono (oltre alle schede prodotto) gli articoli, le categorie, le pagine ecc…
      Non targhettizzare le stesse identiche parole chiave in pagine diverse, ma crea un intelaiatura logica e inserisci link in diversi articoli, schede prodotto ecc…
      Per esempio se vendi un tipo particolare di “taglia erba”, allora oltre la scheda prodotto, scrivi un articolo che mostra come il tuo taglia erba può risolvere un particolare tipo di problema. Quando qualcuno cercherà in rete la soluzione a tale problema, se sei posizionato, arriverà sul tuo articolo e di conseguenza al tuo prodotto.

      Vai avanti con il corso che molto informazioni le troverai strada facendo e tutto ti sarà più chiaro. Anche perché il lavoro che fai sulle pagine del tuo sito è solo parte dell’attività di SEO che devi fare.

      Buona giornata

Corso WordPress GRATUITO

INSERISCI NOME E MAIL PER ACCEDERE ALLE PRIME 19 LEZIONI.

Zero spam. Garantito.

Corso Wordpress Gratis

Inizia il Corso di WordPress GRATIS!

Inserisci nome ed email per avere l'accesso gratuito alle prime 19 lezioni del corso. Impara a costruire da solo il tuo sito web!

Ci sei quasi! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo di posta.

Pin It on Pinterest