Corso SEO & Motori di Ricerca

Curare gli url del tuo sito

Come abbiamo visto in varie lezioni, gli URL sono un elemento molto importante che i motori di ricerca vanno a leggere quando devono farsi una idea del contenuto presente su una pagina web. Come sai grazie a WordPress abbiamo il massimo controllo sulla struttura dei permalink ed anche sul testo che va dentro agli url dei singoli contenuti.

Quindi in questa lezione voglio ricordarti di curare sempre il contenuto dei tuoi url, in particolare quelli che per colpa di piccole sviste, per esempio, vengono composti male. Guarda la lezione per saperne di più.

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. Giuseppe
    Giuseppe dice:

    Ciao.
    Ragionando in ottica SEO, è meglio scegliere il permalink “nome articolo”, oppure scegliere la formula personalizzata “categoria/nome-articolo”?
    Esempio banale: blog composto da 30 contenuti suddivisi in 6 categorie.
    Secondo voi si indicizza prima quello con la struttura nome articolo oppure per i motori di ricerca conviene sempre suddividere le categorie?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giuseppe,
      avere all’interno della URL la categoria prima dell’articolo è utile per una corretta suddivisione dei contenuti.
      Lo stesso utente butta sempre l’occhio alla URL e questo può aiutarlo.
      Se le tue categorie non sono composte da troppe parole, allora non mi porrei nemmeno questo dubbio. Segui cosa pensi sia meglio per il tuo utente.
      Dico questo perché è vero anche che le keywords all’inizio della URL sono una buona norma.

      Buona giornata
      Lorenzo

    • Giuseppe
      Giuseppe dice:

      Grazie Lorenzo per la risposta :-)
      Voglio farti un esempio concreto giusto per essere sicuro di aver capito.

      Supponiamo di avere un blog di cucina, esempio di dolci .
      Secondo te si indicizza prima e meglio la formula dell’URL “nomesito/torta_alle_meringhe” oppure “nomesito/torte/torta_alle_meringhe”?

      Dove “torte” è ovviamente una categoria (mel primo esempio non visibile nell’url, nel secondo visibile)

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Giuseppe,
      vale la risposta che ti ho dato prima, ovvero io scelgo la versione con /torte/.

      Buona giornata

  2. Luca Domenico
    Luca Domenico dice:

    Ciao. In questo video viene detto che gli URL devono essere puliti per esempio rimuovendo tutti gli articoli. Ci sono alcuni tipi di URL che può essere difficile capire come pulire nel modo corretto. Per esempio il titolo di questo post è il seguente “Come sapere chi visita il tuo profilo Facebook”. Quindi in teoria l’ URL Così com’è sarebbe come-sapere-chi-visita-il-tuo-profilo-facebook. Se dovessi pulire questo URL quale può essere il modo ideale ? come-sapere-chi-visita-profilo-facebook ? Oppure devo togliere anche il “chi” ? Oppure devo togliere soltanto “il” ? Oppure devo lasciarlo così com’è ?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Luca,
      questo argomento (chiamato Stop Words) è uno di quegli argomenti eterni che vedono diverse opinioni.
      Un po’ come le mode, prima i guru della rete dicevano una cosa, poi un’altra.
      Cambiare direttive è anche giusto visto che gli algoritmi di Google vengono modificati di frequente.
      Il mio pensiero sull’argomento è semplicemente che non bisogna dargli tutto questo peso.
      Mi concentro su quella che potrebbe essere la frase che l’utente inserisce nel motore di ricerca e inserisco quella.
      Di certo l’influenza che un articolo o congiunzione possono avere ai fini del posizionamento non è così vincolante.
      Invece punto ad inserire il prima possibile nella URL e nel titolo le keyword che sto cercando di targhettizzare.

      Buona giornata

  3. Luca Domenico
    Luca Domenico dice:

    Volevo chiederti una cosa. Qual’è l’ opzione migliore per impostare i permalink ? Di default wordpress mi mette la data di pubblicazione dell’ articolo. Ho provveduto a sostuire questa cosa e sono indeciso se mettere solo il nome dell articolo oppure precedere il nome dell’ articolo inserendo anche la categoria. Qual’è la scelta migliore ?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao,
      dipende dal sito. Personalmente preferisco avere categoria + nome articolo.
      In questo modo il sito è meglio organizzato, anche per l’utente stesso che, guardando l’indirizzo URL si orienta meglio.
      Inoltre se la categoria è composta da una keyword importante, allora questo aiuta anche a meglio targhettizzare la parola chiave.

      Buona giornata

  4. Andrea
    Andrea dice:

    Ciao.

    Nell’esempio del permalink fatto di parole con apostrofo nel titolo che vengono unite nell’url del permalink, come si sistema?
    Si divide “dell” con un trattino da “anno” o si può mettere l’apostrofo nel permalink?

    Grazie.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Andrea,
      no, non mettere apostrofi. Nella URL non ci vanno e se ci hai provato avrai anche visto che WordPress in automatico te le pulisce eliminandole.

      Buona giornata

Corso WordPress GRATUITO

INSERISCI NOME E MAIL PER ACCEDERE ALLE PRIME 19 LEZIONI.

Zero spam. Garantito.

Corso Wordpress Gratis

Inizia il Corso di WordPress GRATIS!

Inserisci nome ed email per avere l'accesso gratuito alle prime 19 lezioni del corso. Impara a costruire da solo il tuo sito web!

Ci sei quasi! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo di posta.

Pin It on Pinterest