Corso Google Analytics

I Filtri Analytics

Dopo avere spiegato cosa sono i filtri e le differenza con i segmenti, andiamo a vedere nell’atto pratico come si gestiscono.

Andando nella pagina di amministrazione, possiamo vedere come la voce filtri è presente sia sotto account che sotto le viste.
Questo perché, una volta che un filtro viene creato, lo ritroviamo nella nostra “libreria” e possiamo applicarlo a diverse viste. Pertanto, come penso avrete già capito, se andiamo a gestirli dalla voce account, abbiamo la possibilità di applicare il filtro alle diverse viste. Ma mettiamo il caso in cui, noi come amministratori, abbiamo dato l’accesso a un altro account Google per vedere e gestire una proprietà o una vista, anche lui potrà creare dei filtri, ma solo di quella proprietà o vista per cui è abilitato.

Una cosa molto, ma molto importante da sapere per i filtri è che sono applicati prima che i dati vengono registrati. Questa è una grossa differenza rispetto ai segmenti, che invece prendono solo degli “spicchi” di traffico, appunto il segmento che gli richiediamo, estraendolo dai dati registrati. In termini pratici, se creiamo un filtro per includere solo il traffico proveniente dalla Spagna, quando questo filtro viene applicato, in questa vista ci saranno registrati solo i dati provenienti dalla Spagna. Se capiamo di avere sbagliato, perché in verità volevamo i dati da Spagna e Francia, anche se andiamo a modificare il filtro non è che nella vista  compariranno i dati Francesi. Dovremmo aspettare i prossimi giorni in modo che analytics abbia il tempo di registrare i nuovi dati.

Quindi come regola di base sarebbe corretto avere un vista Master. In questa vista non è applicato alcun tipo di filtro, così da conservare l’integrità dei dati, per poi creare delle viste dedicate a questo scopo. Anzi, sarebbe corretto avere un vista test, dove verificare prima che le impostazioni dei filtri siano effettivamente quelle che stavamo cercando.

Quando abbiamo creato la nostra proprietà, se vi ricordate bene, la creazione della prima vista è stata automatica. Il suo nome di base, dato da analytics, è Tutti i dati del sito web. Consiglio di lasciare questa come vista Master, da non toccare.

Di tipi di viste ce ne sono tanti. Nel video mostreremo degli esempi quali:

  • Creare un vista dedicata al nostro sito in sviluppo
  • Escludere il traffico del nostro ufficio evitando di "sporcare i dati"
  • Modificare la registrazione dei dati facendo in modo che le URL siano sempre in minuscolo, visto che Analytics è case sensitive

Come avete visto c’è un filtro per ogni evenienza e vederli tutti adesso è impossibile. Però con le nozioni acquisite e un po’ di pratica su una vista test, riuscirete a trovare quello che state cercando.

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. Massimo
    Massimo dice:

    Ciao scusate,
    a proposito del filtro per fare in modo che le URL siano sempre in minuscolo, vorrei una conferma.
    In sostanza il filtro non sta chiedendo di mettere insieme tutte le richieste di url con lettere maiuscole o minuscole… bensì sta chiedendo a google di convertire ogni richiesta in tutto minuscole prima ancora di registrare i dati. Ho capito bene?
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Massimo,
      molto importante il concetto che il filtro viene applicato prima della registrazione dei dati.
      Fai riferimento all’esempio del traffico spagnolo che faccio nel video.
      Nel tuo esempio, Analytics manipola la stringa, in questo caso la URL, convertendo tutto in minuscolo prima della registrazione.

      Buona giornata

  2. g.chiaravalle
    g.chiaravalle dice:

    Buongiorno, ho creato una nuova vista per applicare il filtro ID dell’ufficio … quando guardo la panoramica in tempo reale per vedere quanti utenti sono attivi sul mio sito ne vedo sempre 0 anche se sto navigato sul sito con un altro dispositivo.
    Non riesco a capire dove sto sbagliando…

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao,
      sei sicuro di avere inserito l’IP corretto? Il tuo IP è fisso o cambia?
      Prova a verificarlo da qui What is My IP.

      Inoltre ricorda che anche se navighi da un altro dispositivo, ma sei nella stessa rete, il tuo IP di accesso ad internet non cambia.

      Buona giornata

Corso WordPress GRATUITO

INSERISCI NOME E MAIL PER ACCEDERE ALLE PRIME 19 LEZIONI.

Zero spam. Garantito.

Corso Wordpress Gratis

Inizia il Corso di WordPress GRATIS!

Inserisci nome ed email per avere l'accesso gratuito alle prime 19 lezioni del corso. Impara a costruire da solo il tuo sito web!

Ci sei quasi! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo di posta.

Pin It on Pinterest