Corso Ecommerce con WooCommerce

Traduzione di WooCommerce nella lingua del sito

In questa lezione affrontiamo alcuni problemi di traduzione che ti si potrebbero presentare dopo l'installazione di WooCommerce.

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. Niccolò
    Niccolò dice:

    ciao, il plugin è funzionante al 100% solo che la traduzione del carrello e del checkout non è stata effettuata; dov’è che posso trovare la traduzione del carrello e del checkout??

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Nicolò,
      molto probabile che il tema che stai utilizzando abbia personalizzato l’output di quelle pagine, ovvero abbia creato un template personalizzato per il tema.
      Di consieguenza dovresti provare a vedere nei file .mo del tema che stai utilizzando.

      Buona giornata

  2. Francesco
    Francesco dice:

    Ho scaricato Poedit dal vostro link. Ho cercato di caricare il file ottenuto in .zip sui plugin del mio sito, ma non si carica, è la terza volta che ci provo…

    Rispondi
  3. Francesco
    Francesco dice:

    Grazie Lorenzo.. Relativamente al Contact Form 7. Infatti ho fatto così. Ho duplicato il form che avevo creato in italiano, l’ho tradotto poi ho aggiunto la stringa che il form aveva generato. Quindi ho incollato tale stringa in un modulo di testo e salvato. Tuttavia, il modulo in italiano parte correttamente, arriva correttamente. Il modulo in inglese parte correttamente ma arriva senza nessuna indicazione, ovvero il modulo è vuoto. inoltre ho il problema di recaptcha: si mantiene in italiano anche nella pagina in inglese..

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Francesco,
      non posso sapere quale sia il problema con queste indicazioni.
      Pertanto ti consiglio di procedere in questo modo.
      Cancella il modulo che non funziona.
      Prendi il modulo che funziona e duplicalo.
      Inseriscilo nella parte inglese così com’è.
      Testalo. Se funziona allora è solo questione che devi stare attento a scrivere i testi correttamente senza andare a toccare pezzi di codice HTML o altro.
      Soprattutto se sei all’inizio è facile che inavvertitamente cancelli cose che non pensi siano fondamentali.
      Detto questo per Contact Form 7 abbiamo un intero capitolo dedicato nel corso sui Moduli di Contatto. Ti consiglio di guardare quelle lezioni.

      Buona giornata

  4. Francesco
    Francesco dice:

    Salve. Nel mio sito ho avuto la necessità di inserire dei form di iscrizione. Per fare questo ho usato il plugin Contact7. Mi sono accorta che traducendolo, il form non funziona, questo è il primo problema, il secondo riguarda recaptcha (non sono un robot). Anche questo non è tradotto. Risolvo con PoEdit?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Francesco,
      stai parlando del plugin Contact Form 7 giusto?

      Devi solo creare un form per lingua. Per esempio “contatti ita” e “contatti ing”. Poi nelle relative pagine inserisci lo shortcode del form italiano o inglese.
      Le traduzioni del form le fai direttamente in Contact Form 7, così come traduci i vari messaggi di risposta. Non davi fare altro, comandi tutto da li.

      Se mi dici il “form non funziona” non mi dai le giuste informazioni per poterti aiutare.
      Cosa significa? Premi il bottone e ti compare un messaggio di errore? Se si quale messaggio?
      Premi il bottone e tutto sembre essere corretto, ma l’email non arriva?
      Magari nelle impotazioni del form hai cancellato per sbaglio qualche tag HTML, ovvero i segni < e >?
      Hai provato a utilizzare quello di default e vedere se il sistema email funziona?

  5. Francesco
    Francesco dice:

    …. Avrei bisogno di alcuni chiarimenti.
    Dopo aver comprato il lifetime e multiplesites WPML plugin, all’inizio ho avuto parecchie difficoltà. Ora procedo così: clicco sul (+) della pagina da tradurre completamente, mi genera una pagina con i contenuti di layout e di media e diversi box di parti scritte da tradurre. Le ho tradotte io, nel senso che non mi ha riportato le parti già scritte in inglese, e poi ho salvato. Successivamente quando devo modificare una pagina già tradotta, procedo con ‘modifica pagina’.
    Ora, non capisco bene, ma c’è la possibilità di avere un traduttore proprio? ovvero la funzione addizionale al plugin annunciata, chiamata Gutenberg è questo?
    Inoltre se mi potesse spiegare cosa significhi Taxonomy..
    Ringrazio del supporto. Cordiali saluti.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Francesco,
      WPML NON è un traduttore automatico. WPML è un plugin di WordPress che ti permette la gestione di un sito in più lingue direttamente in un’unica installazione di WordPress.
      Stai lontana dai traduttori automatici per il tuo sito! Non fare questo errore, a meno che tu non voglia apparire come una di quelle email “spammose” per macchinari medici cinesi, del tipo “noi vendere te buono prezzo”, cosa negativa anche per la SEO.

      Se hai deciso di fare un sito in più lingue devi essere sicura di poter avere dei testi corretti grammaticalmente e scritti bene, così come dare relativo supporto qualora utenti di quella lingua ti contattino.

      PS: WPML offre anche un servizio di traduzione a pagamento, ma onestamente non l’ho mai utilizzato.

      Taxonomy è il sistema di catalogazione di WordPress. Taxonomy sono le categorie e i tag, quindi quando si parla di traduzione della tassonomia ci si riferisce appunto ai tag e categorie dei post, così come categorie/tag prodotto o di altri elemementi, per esempio il portfolio.

      Buona giornata

Pin It on Pinterest