In questa lezione diventeremo finalmente operativi e modificheremo il layout che abbiamo importato personalizzandolo in una pagina di prova.

La prima cosa che voglio fare è modificare lo slider, cambiando testo, sfondo ed eliminando la navigazione a pallini.

Apro quindi il pannello relativo e inizio modificando il testo del messaggio e quello del bottone, aggiungendo anche la url a cui deve puntare.

Poi vado ad inserire nello sfondo un’immagine che avevo precedentemente caricato.

Visto che la nuova grafica ha una tonalità chiara, posso anche decidere di cambiare il colore del testo.

Come visto prima, potrei anche decidere di modificare ogni impostazione inerente al carattere grazie alle opzioni di design avanzato.

In questo caso voglio cambiare il colore delle frecce di navigazione.

A questo punto salvo l’elemento e torno alla schermata precedente.

Se ad esempio volessi aggiungere una slide, partendo dalla base che abbiamo appena modificato, ricorda che potrai farlo duplicando il primo elemento.

Infine elimino da qui la navigazione a pallini, ora posso salvare, aggiornare la pagina e valutare il risultato.

Bene, sono soddisfatto del risultato, posso passare quindi alla personalizzazione dei blocchi sotto.

Per il nostro sito, ipotizziamo che non ci servano 6 blocchi, ma solo 4 quindi vogliamo cambiare l’impostazione e disporli su una riga sola.

Quello che devo fare è cliccare sulla riga che mi interessa, scegliere l’impaginazione a 4 colonne e spostare uno dei miei blocchi sulla riga precedente.

Poi elimino quella in eccesso e torno a controllare come appare la pagina.

Perfetto, ora però posso anche scegliere di personalizzare i miei blocchi singolarmente.

Apro quindi il pannello e inizio a modificare alcuni dettagli come il testo e l’icona, che, potrai scegliere tra le tante già preimpostate.

Poi, posso definirne il colore e se, ad esempio, vogliamo che sia iscritta in un cerchio.

Posso cambiare la disposizione dell’incona e associare anche un’animazione.

Ne scelgo una tra quelle proposte, e posso immediatamente valutare il risultato grazie all’utilissima funzione di anteprima.

Ovviamente gli altri blocchi dovranno essere sistemati secondo la nuova grafica, quindi procedo cambiandoli tutti

Procediamo così, ad analizzare la pagina per fare ulteriori modifiche.

Ad esempio ci sono due sezioni non mi interessano, quindi le andremo ad eliminare, però vogliamo mantenere quella con i numeri animati, cambiandole però il colore di sfondo per farlo apparire meglio con il nostro layout.

Torniamo quindi lato backend, elminiamo le sezioni superflue, e procediamo con la modifica del colore di sfondo della sezione con i contatori numerici.

Ora posso anche andare ad intervenire sul modulo singolo dei numeri cambiandone il colore e aggiungendo ad esempio il simbolo percentuale.

Fatto questo, supponiamo che vogliamo replicare il lavoro già svolto per il primo possiamo semplicemente cancellare i moduli rimanenti e duplicare il primo per poi andare a personalizzare gli altri più velocemente.

Un’altra cosa che possiamo fare con l’importatore è combinare diversi layout.

Per farti capire come funziona, semplicfichiamo la pagina, andando ad eliminare le sezioni sottostanti che non ci interessa utilizzare, tanto il principio di modifica dei layout preimpostati, dovrebbe esserti abbastanza chiaro.

Nel caso volessimo inserire un modulo per contatti con tanto di mappa in fondo alla nostra home page possiamo aggiungerlo con il procedimento visto nella lezione precedente.

Come vedi cliccando su carica dalla libreria, c’è una casella che di default è spuntata.

se la lasci attiva, il layout che caricherai sostituirà completamente quello su cui stavi lavorando, ma noi non vogliamo perdere le nostre impostazioni, ma semplicemente integrarle con altro.

Quindi tolgo la spunta alla casella e seleziono, nel nostro caso il layout contattaci che, come vedi, viene inserito in cima a tutto il resto.

Noi però vogliamo che i contatti stiano in fondo, quindi non faccio altro che prendere le due sezioni e trascinarle sotto.

Bene, è arrivato il momento di controllare la nostra pagina, quindi salviamo e vediamo come si presenta.

Ottimo, ora possiamo procedere a modificare la mappa.

Vado quindi ad aprire la tab relativa all’indirizzo, e ne metto uno fittizio.

Poi, se ad esempio hai un’azienda con più sedi, puoi semplicemente aggiungerne un altro puntatore duplicando il primo.

Nella schermata iniziale centriamo la mappa come vogliamo che appaia e salviamo.

Ora possiamo concentrarci sul modulo di contatto, il procedimento è sempre lo stesso.

Grazie all’interfaccia di Divi è semplicissimo capire cosa stiamo modificando e che tipo di opzioni abbiamo a disposizione.

Nel nostro caso vogliamo inserire un campo per l’indirizzo, quindi lo aggiungiamo, gli diamo un ID scelgiamo che tipo di campo deve essere, lo mettiamo facoltativo e salviamo.

Ora possiamo anche aggiungere un campo per la sicurezza e dobbiamo inserire l’indirizzo mail a cui devono arrivare i messaggi, e dobbiamo cambiare il testo del pulsante

Infine, possiamo impostare sia il messaggio di avvenuta compilazione, che l’eventuale redirect su una pagina di ringraziamento che costruiremo.

Fatto questo, salviamo ancora una volta e ammiriamo la nostra pagina completa.

Come detto Divi possiede un’enorme numero di moduli che potrai utilizzare, quindi ora, facciamo uno step successivo e aggiungiamo una sezione da zero scegliendo, per rendere ancora più completo l’esempio, una sezione speciale in cui vogliamo inserire una sidebar con un widget. e sul lato una foto di presentazione.

Prima di tutto andiamo a creare il nostro widget personalizzato.

Dalla solita sezione entriamo nell’area widget e creiamone uno nuovo dandogli un nome.

Il widget si visualizzerà aggiornando la pagina, eccolo qui.

Ora possiamo crearci la nostra sidebar personalizzata mettendo, per esempio il cerca, la lista degli ultimi articolo e i commenti.

Poi, torniamo sulla nostra home page, aggiorniamo di nuovo perchè recuperi il nuovo widget e lo andiamo ad inserire con i modulo Barra laterale.

Poi, dobbiamo sistemare il resto della sezione speciale, quindi iniziamo a dargli una struttura.

Abbiamo detto che vogliamo inserire una foto quindi secgliamo il modulo immagine, ma come vedi potremmo scegliere una galleria, uno slider video, un video singolo e molti altri elementi, carichiamo un’immagine inseriamo ad esempio un bordo e salviamo.

Poi possiamo mettere un piccolo testo introduttivo, e per farlo sceglierai il modulo che probabilmnente userai più spesso per la costruzione di pagine, ossia il testo.

Fatto questo possiamo integrarlo con un altro modulo, come le barre contatori, o con qualunque altro modulo che ti servirà per la costruzione della tua pagina.

Come vedi, andare a personalizzare la pagina per riuscire a ottenere il risultato che cerchi è un processo intuitivo che può essera anche divertente, quello che dovrai fare, per risparmiare tempo, è avere le idee chiare su cosa devi realizzare.

Il nostro consiglio, a questo punto è di progettare anche su carta il tuo sito, per capire cosa hai necessità di inserire e sopratutto come vuoi disporre i tuoi contenuti.

Poi valuta se utilizzare uno dei layout già disponibili per agevolarti il lavoro, o se partire da zero aggiungendo manualmente sezioni e moduli.

In entrambi i casi, hai potuto apprezzare come sia semplice modificare una pagina personalizzandola in ogni suo aspetto.

Un’altra caratteristiche di divi è la possibilità di annullare le operazioni come con il classico ctrl+z.

In alto infatti possiamo tornare indietro alla versione precedentemente salvata o scorrere tra tutti gli aggiornamenti che faremo nel corso del tempo.

Il sistema recupererà lo stato precedente della pagina indicando a che tipo di modifica corrisponde.

Per concludere la nostra panoramica sul builder vediamo come organizzare i vari blocchi per gestirli al meglio.

Gli sviluppatori di Divi hanno abilitato il tasto destro del mouse, cliccandolo su ogni elemento possiamo, per faciliare il lavoro, comprimerlo, dargli un nome, bloccarlo, impostarne la visibilità fare uno split test o salvarlo nella libreria, ma questi ultimi due aspetti, li vedremo successivamente.

Nella prossima lezione vedremo come gestire le opzioni del tema e il suo aspetto generale.

Ciao, hai una domanda su questa lezione?

Iscriviti al sito o effettua il login


  1. Domenico
    Domenico dice:

    Ciao Lorenzo quello che voglio dire e che ad esempio se prendo un’immagine da internet questa si adatterà allo slider in DIVI, o dovrò inserirne una con dimensioni esatte in altezza e larghezza?

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Domenico,
      Lo slider di Divi è strutturato per essere responsive, quindi il primo requisito che devo avere le immagini è essere sufficientemente grandi.

      Se vuoi realizzare uno spider a tutta larghezza ad esempio, ti consiglio di utilizzare immagini con dimensioni si almeno 1600 pixel di larghezza.

      Una volta che hai impostato l’immagine puoi scegliere tramite le opzioni di Divi:

      – Come si deve comportare (copertura totale, dimensioni fisse o dimensioni reali)

      – Posizionamento dell’immagine (destra sinistra, alto o basso per “centrare” il soggetto dell’inquadratura”)

      Buona giornata

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Domenico,
      gentilmente mi potresti spiegare meglio?
      Quando carichi un immagine, il tema che hai installato ne crea diverse copie in diverse misure e proporzioni.
      Poi a seconda del modulo in cui le utilizzi, lui prenderà quella più opportuna.
      È questa la risposta?

  2. Andrea
    Andrea dice:

    Salve,
    vorrei inserire nella pagina contatti l’apposito modulo utilizzando Bloom per sfruttare i suoi layout grafici di moduli preimpostati.
    E’ possibile e come posso fare?
    Grazie.

    Rispondi
    • Andrea
      Andrea dice:

      Ciao Lorenzo,
      pagina “Contatti” con due moduli:
      uno per inviare messaggio di richiesta informazioni, l’altro per iscriversi alla newsletter (impostata su mailchimp).
      Al momento ho importato nella mia pagina un layout pagina contatti preimpostato con il builder Divi personalizzandolo graficamente come preferirei.
      Il punto è che i moduli di layout di Bloom (visti nell’articolo che gli avete dedicato) mi piacciono molto e sono gia pronti e tanti tra cui poter scegliere.
      Non capisco, in Bloom, qual’è la “tab” giusta per scegliere e settare un layout modulo di contatto ed anche per la newsletter.
      Grazie per l’aiuto che mi darai ;)
      buona serata.

      P.S.
      Altra questione sarà per me capire come settare le giuste opzioni per coordinare MailChimp, il plugin MailChimp for WordPress e Bloom… prossimo step.

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Andrea,
      stavo pensando al fatto di avere due moduli nella stessa pagina.

      Solitamente se voglio dare la possibilità a un utente che compila un modulo di contatti di iscriversi anche alla newsletter, allora preferisco mettere la spunta checkbox alla fine del modulo del tipo “Iscriviti alla newsletter” oppre “ricevi ogni notivtà” ecc…

      Se il tema che stai usando non ha dentro al suo modulo di contatti questa funzione, allora puoi utilizzare Contact Form 7 con l’estensione Contact Form 7 Mailchimp Extension.

      Sicuramente questo sistema ha meno frizione all’iscrizione, perché è solo un checkbox da flaggare e non un altro modulo da compilare.

      Comunque questi sono argomenti trattati nel corso Newsletter con Mailchimp.

      In questo corso ci sono delle lezioni dedicate a Bloom e ai plugin WordPress per Mailchimp.

      Buona giornata

  3. Andrea
    Andrea dice:

    Salve,
    non essendo presnte nell’interfacia Builder, potete dirmi come eliminare il blocco footer ultimo visualizzato infondo alla pagina, che riporta la scritta “Progettato da Elegant Themes | Sviluppato da WordPress”?
    Non voglio usare il modello “pagina bianca” che mi elimina anche la parte superiore che vorrei conservare così com’è.
    Grazie, buon pomeriggio.

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Andrea,
      Quel tipo di modifica si trova nel Modificatore di Tema (ci accedi dal menu di sinistra).

      Entra nella sezione Footer > Barra in fondo.

      Con l’ultimo checkbox puoi disabilitare la scritta di default o sostituirla con qualcosa di personalizzato compilando il campo sotto.

      Buona giornata

    • Andrea
      Andrea dice:

      Ciao Gianluca,
      Grazie!
      Sarebbe il posto giusto per inserire quelle “cassiche informazioni” tipo Nome azienda, Email, Partita iva ecc. o devo inserire un modulo opportuno differente?

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Si, di solito si inserisce il copyright e la Partita IVA.

      Per le informazioni aziendali tipo indirizzo, telefono, mail, ti consiglio un modulo di testo inserito in un widget del footer.

      Buona giornata

    • Andrea
      Andrea dice:

      Ok. Ho seguito le tue istruzioni (Modificatore di tema) ed ho inserito i dati che volevo.
      Ti chiedo come posso modificare l’altezza della barra per poter incolonnare (andare a capo) le scritte ed elementi vari?
      Grazie.

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Andrea,
      L’altezza della barra la puoi modificare solo intervenendo sul codice, ma onestamente non ha senso farlo, visto che quella barra è stata pensata per avere una sola riga disponibile.

      Come ti scrivevo prima, se vuoi avere massima libertà in termini di colonne, devi usare i widget.

      Prima scegli numero e disposizione dal Modificatore di Tema > Footer > Layout.

      Poi inserisci quel che vuoi da Aspetto > Widget.

      Buona giornata

    • Andrea
      Andrea dice:

      Perfetto grazie.
      Per concludere, spero :)
      se seguo l’esempio in questa lezione con l’inserimento di una sezione speciale e quindi inserendoci un widget di testo mi sembra di avere maggiori e più semplificate possibilità di personalizzazione.
      E’ corretto?

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      In realtà le possibilità di personalizzazione sono le stesse.

      Si tratta sempre di creare un widget…

      Ma visto che ti interessa aver questo tipo di informazioni su tutte le pagine, la cosa più corretta da fare è utilizzare quelli nelle Aree a Piè di Pagina già predisposte da Divi.

      Buona giornata

  4. Andrea
    Andrea dice:

    Salve,
    quando aggiungo un nuovo modulo all’interno di una sezione che è stata salvata in libreria con l’attribudo globale, anche questo si configura come elemento globale.
    Vorrei che il modulo in questione non lo fosse per apportare le modifiche non globalmente ma solo al suo interno.
    Non riesco a capire come fare…

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Andrea,
      il concetto è proprio quello, non è possibile modificare un modulo inserito in un elemento “più grande” che hai definito globale.

      Se ad esempio crei una sezione di pagina globale, saranno globali tutti i moduli che contiene.

      Per risolvere il tuo problema basta che posizioni il contenuto in un’altra sezione sottostante, oppure basta che rendi globale solo il modulo che vuoi che rimanga fisso.

      Buona giornata

  5. Barbara
    Barbara dice:

    Buongiorno,
    sto cercando di ottenere APi Key di Google per inserire una mappa sul tema Divi. ho letto anche il vostro articolo ma quando cerco di creare un nuovo progetto la pagina risulta vuota e in alto mi appare la scritta: ” Approfitta della prova gratuita: attivala ora per ricevere $ 300 di credito e scoprire i prodotti Google Cloud”. Mi sembra di capire che se accetto questa condizione tra un anno dovrò pagare il servizio? Non appare invece il riquadro da voi descritto “assegnagli il nome per riconoscerlo nel tuo account Google e premi il tasto Create and Enable API”- Potreste aiutarmi? Grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Barbara,
      Google ha introdotto un nuovo “sistema a pagamento” per l’utilizzo di alcuni dei suoi servizi.

      Uno di questi è Google Maps che è stato accorpato insieme a Routes e Places nella nuova Google Maps Platform.

      La cosa però non ti deve spaventare perché, come puoi leggere sulla documentazione ufficiale, verrà erogato un credito gratuito ogni mese.

      Questo credito copre abbondantemente tutte le esigenze dei siti medio/piccoli.

      Infatti viene specificato che: A partire dal 16 luglio 2018, quando attiverai la fatturazione, riceverai $ 200 al mese di utilizzo gratuito per Maps, Routes o Places. In base ai milioni di utenti che utilizzano ogni giorno le nostre API, la maggior parte di loro potrà continuare a usare gratuitamente Google Maps Platform grazie a questo credito.

      Ciò significa che solo chi genera un elevatissimo numero di visualizzazioni al mese dovrà pagare se vuole continuare ad utilizzare il servizio.

      Se ti servono altre delucidazioni contatta direttamente il team di Google prima di attivare il tuo account.

      Buona giornata

  6. Barbara
    Barbara dice:

    Buongiorno,
    ho acquistato Divi e ho cambiato il tema. Avevo già costruito una home page sul sito vecchio ma per evitare di fare modifiche direttamente sulla home originale ne ho costruita una nuova con divi. ho poi portato quest’ultima sul menu’ principale ma quando riapro il sito mi appare l’home vecchia che peraltro avevo cancellato. Come posso uscirne? c’è la possibilità di impostare questa nuova home come pagina iniziale? Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Barbara,
      indichi a WordPress la home page del sito da Impostazioni > Lettura > La tua home page mostra > Una pagina statica (e selezioni quale).

      Buona giornata

  7. Daniele
    Daniele dice:

    Salve
    è possibile impostare una barra a piè di pagina solo per le categorie prodotto/ prodotti / articoli del blog visto che il builder di divi non si può usare nelle categorie?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Daniele,
      purtroppo le uniche impostazioni che puoi fare per le pagine che hanno il loro template è tramite le Opzioni del tema.
      Tutto quello che hai a disposizione lo trovi li.
      Per personalizzare il template di pagine specifiche, come appunto di una categoria, bisogna utilizzare la programmazione, ma bisogna appunto conoscere il linguaggio php e anche nozioni di javscript.

      Detto questo, se per una categoria hai veramente esigenze particolari, per esempio “categoria scarpe”, allora quello che puoi fare è crare una pagina ad hoc, comporla con il builder, e recuperare gli articoli “scarpe”.

      Ora però ti troverai ad avere sia la pagina “/category/scarpe/” che la pagina “/scarpe/” e questo non va bene.
      Dovrai solo fare un Redirect 301 dove chi richiede la prima viene reindirizzato sulla seconda.

      Non consiglio questo metodo per tutte le categorie, ma solo per esigenze particolari.
      Infatti menu e i link che WordPress genera per le categorie avranno tutte il link “/category/scarpe/” e non “scarpe”.
      Se quindi lo fai per ogni categoria dovrai fare un Redirect 301 per ogniuna di loro, il che non è il massimo.

      Buona giornata

  8. Riccardo
    Riccardo dice:

    Ciao a tutti,
    Ho acquistato il tema divi utilizzando la versione Extra. In tutti i prodotti della Elegant è possibile utilizzare il compositore visivo anche nella creazione degli articoli. Volevo capire, creare degli articoli in questo modo può creare dei problemi per l’indicizzazione google e secondo le regole SEO?

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Riccardo,
      giusto per essere precisi, Extra non è una “versione” di Divi.

      È un tema differente che utilizza lo stesso builder visivo e che è strutturato in modo analogo, ma ha delle caratteristiche specifiche più incentrate per i blog.

      Detto questo è vero: con tutti i temi dotati di builder visivo è possibile impaginare gli articoli e non ci sono ripercussioni dal punto di vista SEO.

      Tuttavia ti consiglio di usare il più semplice e pratico editor standard per la maggior parte degli articoli.

      Al limite, puoi sfruttare il builder per gli articoli Cornerstone in cui puoi dare maggiore spazio alla creatività.

      Buona giornata

  9. Giorgio
    Giorgio dice:

    Ciao Ragazzi,
    se devo inserire un codice javascipt in divi, per esempio il codice delle conversioni di adwords…come faccio??? vado sempre nell’editor ed entro nell’header e lo inserisco tra il tag body???
    Grazie mille

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Giorgio,
      in Divi non serve intervenire nell’editor.

      Se vai su Opzioni tema > Integration trovi delle voci da attivare a seconda di dove devi inserire il codice: header o body quindi usa pure quella sezione.

      Buona giornata

  10. Andrea
    Andrea dice:

    Ciao Gianluca, Volevo chiederti 2 info in merito al codice di analytics:
    posso inserire solo il codice ho devo inserire tutto lo snippet che ti riporto sotto?
    Inoltre per anonimizzare l’ip mi sapresti dire la stringa da utilizzare?
    grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Andrea, (ti ho cancellato il codice perché non è bene mostrare in pubblico il proprio ID di monitoraggio, comunque si, devi inserire tutto quello che ti fornisce analytics compresi i tra script.

      Per la seconda domanda non so bene in quale riga inserire il codice, ti conviene chiedere informazioni direttamente al supporto della Elegant.

      Buona giornata

  11. administration
    administration dice:

    Ciao ho appena scaricato il Divi dopo averlo acquistato ma non ho capito come faccio a trasportarlo in word press.
    Mi puoi aiutare eventualmente a cercare anche la lezione=

    Rispondi
  12. Ettore
    Ettore dice:

    Ciao, io utilizzo spesso il modulo per inserire i video, ho visto che quando inserisco l’URL del video mi da la possibilità di generare un immagine dal video, se io quell’ immagine la voglio utilizzare come immagine in evidenza come faccio.

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Ettore,
      l’immagine del video che si genera serve solo come segnaposto per il video quando è in stop, non puoi utilizzare la stessa come immagine in evidenza.

      Quello che devi fare è aprire il tuo video nel browser, arrivare al fotogramma che ti interessa e metterlo in pausa.

      Poi devi creare un’immagine facendo un print screen del monitor e ritagliando la zona che ti interessa.

      Così ti salverai una jpg o una png che puoi usare normalmente.

      Se cerchi su internet torvi tutte le informazioni su come fare un print screen su Mac o Windows.

      Buona giornata

  13. marbo_one
    marbo_one dice:

    Grazie mille Gianluca, ti volevo chiedere un’altra informazione, si può togliere la riga fino sotto il menù? o serve intervenire nel css

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Federico,
      dovresti riuscire ad eliminarla intervenendo con il Modificatore di Temi.

      Entra nelle tab Barra Menu Primario e Impostazioni di Navigazione Fisse e prova a mettere un colore di sfondo pieno o trasparente.

      Buona giornata

  14. marbo_one
    marbo_one dice:

    Salve, volevo sapere come potevo creare una home in divi senza avere lo scrolling della pagina perché ci sarebbe solo il menù, un’immagine di fondo e un testo in basso.
    Grazie mille
    Saluti Federico

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Federico,
      se vuoi creare una pagina ti questo tipo ti consiglio di inserire una Sezione a Larghezza Intera e utilizzare il modulo Intestazione a Larghezza Piena.

      Nel modulo puoi controllare i testi, eventuali bottoni, puoi inserire un’immagine come logo e una di sfondo.

      Poi, per evitare lo scroll, devi passare sulle Impostazioni di Design e abilitare la spunta su Rendi a schermo intero.

      In questo modo riempirai tutta la pagina.

      Buona giornata

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Giorgio
      Se compili il campo Titolo nella tab Contenuti il testo è già un Heading.

      Per definirne il tipo devi passare alla tab Design. Se scorri fino al paragrafo testo vedrai che c’è una voce Titolo Heading Level in cui stabilisci se deve essere H1, H2 ecc..

      Buona giornata

  15. DARIO
    DARIO dice:

    iao ,

    Scusate non so se ho saltato qualche passaggio ma ho generato la API key , ho flaggato Referrer HTTP (siti web) e poi ho inserito “localhost” ma continua a darmi lo stesso errore quando cerco di inserire la località sulla mappa ovvero :

    Localhost dice GEOCODE non riuscito per il seguente motivo: REQUEST_DENIED

    Grazie.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Dario,
      proprio ieri abbiamo pubblicato un articolo sulle key di Google per le mappe. Prova a vedere se fai tutti i passaggi.
      Se questo è tutto giusto, allora il problema potrebbe essere che inserisci in modo errato la località. L’errore te lo da nel modulo o quanto lo visualizzi frontend?
      Un’altra ipotesi potrebbe essere che il problema si potrebbe verificare solo localmente. Hai la possibilità di testarlo online?

  16. William Vincenzo Marino
    William Vincenzo Marino dice:

    Ciao, buongiorno,

    mi piacerebbe creare un'”area riservata” in modo che i soci possano entrare per scaricare del materiale interno (ad esempio, riviste, seminari, interviste, lavori personali, etc). Ho visto che Divi ha un modulo “Accedi”, ma credo che serva per altri motivi.
    Potreste dirmi come fare o darmi un suggerimento?
    Grazie.
    William

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao William,
      l’argomento “creare aree riservate” in WordPress è molto ampio. La strada da prendere dipende da cosa devi fare.

      Se per esempio vuoi proteggere il contenuto di una pagina con un’unica password, allora puoi farlo semplicemente dalla pagina di modifica > colonna di destra > blocco Pubblica > premi Visibilità > Selezioni Protetto da password e inserisci la password. Ora quando un utente naviga su quella pagina, per vedere il contenuto, deve inserire la password.

      Questo non significa che l’utente è registrato sul tuo sito, ma semplicemente che chiunque può vedere quella pagina se ha la password, che è uguale per tutti.

      Se invece vuoi fare un sito con aree riservate a seconda dell’utente, allora ti consiglio l’utilizzo di un Membership Plugin.

      Buona giornata

  17. DARIO
    DARIO dice:

    Mi vorrei spiegare meglio sono in localhost e mi compare il seguente messaggio :

    Localhost dice GEOCODE non riuscito per il seguente motivo: REQUEST_DENIED

    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Dario, i motivi potrebbero essere molti e diversi.
      Per esempio potresti non aver generato la APi Key di Google.
      L’hai generata?

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Dario,
      per utilizzare le mappe di Google devi creare una chiave API sulla piattaforma developers.

      1. Crea un nuovo progetto, premi su continua e attendi che la chiave venga creata.

      2. Restringi i campi di utilizzo. Se ad esempio la utilizzi per il tuo sito web spunta la casella Referrer HTTP e inserisci la tua URL seguendo le istruzioni. Nel caso tu stai lavorando in locale al posto dell’indirizzo inserisci localhost.

      3. Una volta fatto ti basta copiare la chiave API e inserirla nell’apposito campo che trovi in Divi > Opzioni Tema.

      Buona giornata

  18. info99
    info99 dice:

    Salve,
    Ho acquistato il tema divi. Devo fare un negozio on line e ho bisogno di modificare il header, più che l’email e il numero di telefono avrei bisogno che ci sia il Tracking del pacco ordinato e puo’ darsi qualche altra informazione.
    Si può fare?
    Se si, anche se mi date il link per andare a studiare, va bene pure in inglese, andrà più che bene,
    Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Angelo,
      faccio un po’ di fatica a seguirti.
      Quello che devi fare è con pazienza seguire le lezioni prima del corso di WordPress e poi quello sui Temi Avanzati.
      Con questi due corsi prenderai confidenza con questo strumento e capirai dove andare a cercare le impostazioni per modificare il tuo tema.
      Se quando guardi una lezione hai dei dubbi, allora nel campo sotto al video inserisci la domanda relativa alla lezione che stai guardando.

      Inoltre, visto che parli di tracking, allora deduco che devi fare un ecommerce e questo lo realizzi tramite il plugin WooCommerce. WooCommerce non è di default integrato con un sistema di tracking pertanto, come ogni esigenza che potresti avere durante lo sviluppo del tuo progetto, devi rifarti a un plugin. Il punto di partenza è fare una ricerca in Google con le parole chiave, per esempio per questo caso, “woocommerce tracking wordpress”. Vedrai che ti si presenteranno diverse alternative, certe gratuite e certe a pagamento.

      In generale quando hai una necessità, funziona secondo questo flusso di lavoro: esigenza, ricerca del plugin, lettura della documentazione + test, scelta del plugin (consigliabile in questo contesto avere un sito di test su cui provare i plugin).

      Spero di esserti stato d’aiuto,
      buona giornata

  19. Emanuele Robba
    Emanuele Robba dice:

    Ciao Gianluca, vorrei fare in modo che al passaggio su un banner in mouse over si attivasse un background di colore trasparente, sopra l’immagine con testo linkabile , praticamente un call-out testuale su sfondo colorato trasparente che si sovrappone all’immagine. Quale divi tool dovrei usare? Come posso customizzare le dimensioni e i colori dell’area che si attiva al passaggio del mouse? Grazie per

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Emanuele, non sono sicuro di aver capito benissimo cosa intendi fare, ma il modulo per creare banner con testi e bottoni si chiama Call-to-Action.

      Nelle impostazioni generali personalizzi i parametri principali, mentre nelle Opzioni avanzate di Design, puoi stabilire lo sfondo, i bordi, le dimensioni, le icone e così via.

      Se invece vuoi realizzare una semplice immagine con un livello di opacità, puoi creare un banner grafico con il testo direttamente inserito nella jpg.

      Puoi puoi utilizzare il modulo immagini e abilitare l’opzione Sovraimpressione Immagine. Lì puoi scegliere il colore di base e il livello di trasparenza.

      Buona giornata

    • Emanuele Robba
      Emanuele Robba dice:

      Ciao Gianluca ci sarebbe la possibilità di mandarti uno screen shot d’esempio sarebbe tutto molto più chiaro.
      Grazie

  20. Erika
    Erika dice:

    Ciao, ho un problema: voglio mettere un portfolio filtrabile ma nelle opzioni in contenuto > Includi Categorie mi da il messaggio “Al momento non ci sono progetti assegnati a te in questa categoria.” Essendo un ecommerce con woocommerce volevo dividere in sottosezioni una cotegoria con questo strumento… Cosa sbaglio?

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Erika
      In caso di prodotti di un eCommerce non devi usare il modulo Portfolio, ma il modulo Negozio.

      Il primo serve a caricare i post che inserisci nel menu a sinistra Progetti.

      Buona giornata

  21. Luigi
    Luigi dice:

    Ciao Lorenzo
    Da quello che vedo però nel corso non viene spiegato come integrare Bloom con Mailchimp o viceversa, mi sbaglio?

    grazie
    Luigi

    Rispondi
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao Luigi, il corso è incentrato su Mailchimp non su Bloom. Nel corso mostriamo come raccogliere email tramite il plugin di Mailchimp.
      Il concetto che applichi a Bloom è lo stesso. Lo installi, lo colleghi a Maichimp, selelzioni la lista e imposti l’optin.
      Ecco un articolo dedicato a Bloom.
      Non escludo che se ci verranno fatte richieste da più studenti potremmo integrarlo, ma per ora sei il primo che lo chiede.

      Buona giornata

  22. Luigi
    Luigi dice:

    Salve
    per gestire una neswletter, si può fare da bloom e attivando un account con es: mailchimp, se devo poi inserire una neswletter nella pagina contatti, in fondo, da dove la posso inserire?

    grazie
    Luigi

    Rispondi
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao Luigi, per gestire una newsletter serve un servizio appunto come Mailchimp e un plugin per poter raccogliere iscrizioni dal tuo sito.
      È tutto spiegato nel corso su Mailchimp.

      Buona giornata

  23. Angelo Vergallo
    Angelo Vergallo dice:

    Ciao,
    sto provando a creare uno slider di immagini ma le foto vengono tagliate.
    Come posso fare a ridimensionarle on la parte di immagine che voglio mettere in evidenza?
    Quali sono le dimensioni per lo slider di DIVI ?
    Grazie in anticipo

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Angelo, non ci sono dimensioni prestabilite perché lo slider di Divi è responsive e quindi si deve adattare ad ogni device.

      Quello che ti posso suggerire è di utilizzare immagini abbastanza larghe (1200 px o oltre) e di fare una valutazione sull’altezza in base alle proporzioni che vuoi ottenere.

      Buona giornata

  24. Luigi
    Luigi dice:

    Salve
    Se uso es. Builder Divi nella pagina Cassa (woocommerce) mi appare la Sezione(blu) Riga(verde) Testo(Gr.) allínterno del testo uso lo scortcode [woocommerce_cart] aggiorno
    vado sulla pagina del negozio, mi appare solo scritta che il tuo carrello è vuoto niente altro, non dovrebbe apparire una grafica differente? Mi sai dire perchè, stessa cosa mi appare nel carrello anche se cambio lo shortcode? mi spiego, in tutte due le voci mi appare il medesimo messaggio nonostante abbia insrito due shortcode differenti uon per la cassa e uno per il carrello, stessa cosa se uso editor predefinito, mi scuso se è una domanda rif. a woocommerce, ma devo integrare divi a woocommerce e da quanto spiegatomi i due dovrebbero vivere alla grande.

    Saluti

    luigi
    Ps. chiaramente forse sono io che dimentico qualcosa

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Luigi
      Divi si integra perfettamente con WooCommerce, non ti preoccupare.

      Se cerchi sul sito ufficiale le demo degli shop fatti con Divi te ne accorgerai e, probabilmente, noterai anche che le pagine sono esattamente come le tue.

      Le pagine della cassa, del carrello e dello shop, vengono create automaticamente quando installi WooCommerce.

      Generalmente il layout builder non si può utilizzare per questo tipo di pagina, perché la grafica viene già creata dal plugin e, visto che si tratta del recupero di dati che inserisci nei prodotti, descrizioni ecc.., non ha bisogno di altro, prenderà le impostazioni generali del tuo tema.

      Prima di visualizzarla correttamente però, devi seguire tutto il procedimento di configurazione del plugin come spiegato nel Corso WooCommerce.

      Vedrai che una volta che avrai inserito i tuoi prodotti completi e impostato WooCommerce in tutte le sue parti non avrai bisogno di fare altro.

      Per la tua pagina shop invece, puoi richiamare i tuoi prodotti con il modulo Negozio che trovi nel layout builder.

      Buona giornata

    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Luigi, da Aspetto > Widget puoi creare infinite sidebar.

      Al loro interno puoi inserire tutti i widget che desideri.

      Poi li puoi recuperare dove vuoi, non solo nella sidebar.

      Per farlo trovi il modulo Barra Laterale che puoi usare nel layout builder come qualsiasi altro modulo.

      Aprendolo troverai un menu a tendina con l’area widget che vuoi che appaia.

      Appariranno quelle di default e tutte quelle che creerai.

      Buona giornata

  25. Riccardo
    Riccardo dice:

    salve creato una Home ed ho inserito un piccolo video in loop come presentazione ma vorrei che il video viene visualizzato anche in versione mobile su smartphone.
    come posso fare ? il problema è che sul mio computer in modalità cellulare funziona ma quando vado direttamente a vedere sul telefono mi da sfondo bianco. Grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Riccardo,
      Se stai usando il video all’interno dello slider non è possibile vederlo da mobile, perché si restringe a seconda dei device.

      Se vuoi mettere un video che si veda su tutti i dispositivi devi inserirlo come sfondo dello slider.

      Altrimenti, se inserisci un video in una sezione semplice (con il modulo video inserito) si vede senza problemi anche su tablet e smartphone.

      Buona giornata

Non vuoi fare da solo?

Non vuoi fare da solo?

Per realizzare il tuo progetto o per risolvere qualsiasi problematica, rivolgiti al nostro Team di professionisti.

oppure chiamaci allo 02.9843140

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest