In questa lezione continuiamo a esplorare le impostazioni della struttura del nostro sito multilingua.

Potremo modificare la lingua predefinita, aggiungere o rimuovere nuove lingue, oppure andare a modificare i parametri delle altre. Imposteremo anche il formato URL del sito, dove, per questo video corso, sceglieremo la struttura a sotto directory.

Analizzeremo anche altre piccole impostazioni fra cui anche quelle di aspetto tecnico per la SEO.

Hai una domanda su questa lezione?

Accedi al video corso


  1. Daniele
    Daniele dice:

    salve, scusate la domanda banale…..ma la creazione delle directory (una per ogni lingua) deve essere fatta prima di iniziare la procedura….non è che vengono create in automatico…grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Daniele,
      quelle non sono cartelle fisiche, così come non sono cartelle fisiche quelle che WordPress ti crea in una URL come sito.it/articoli/calciomercato.
      Ovvero non troverai all’interno del tuo server la cartella “articoli”.
      Queste si chiamano “pretty URL” le cui impostazioni in WordPress le trovi in Impostazioni > Permalink.
      Pertanto non devi creare nessuna cartella.
      Se hai dei dubbi su WordPress o magari sei alle prime armi, allora ti consiglio di prendere ben dimestichezza con questo strumento (o seguire il corso su WordPress) prima di creare siti multilingua, altrimenti certi concetti ti potrebbero mettere in difficoltà.

      Buona giornata

  2. FERDINANDO
    FERDINANDO dice:

    Ciao, alla fine con buona volontà ho risolto, chi ha fatto il sito aveva messo delle impostazioni che mi bloccavano i prodotti, ma ho capito e sono andato avanti e sta procedendo bene grazie alle indicazioni del corso di cui sono molto contento. Grazie ancora anche per le risposte. Se avessi qualche dubbio sulla sincronizzazione menu’ magari ti chiedo.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Certo Ferdinando,
      siamo a tua disposizione. Se hai una domanda sui menu basta che scrivi nel modulo di supporto della relativa video lezione.

      Buona giornata

  3. FERDINANDO
    FERDINANDO dice:

    Ciao, grazie per la pronta risposta. In realtà, come dicevo, sto mettendo mano a un sito abbastanza complicato non fatto da me, dove si vendono 12 prodotti per lo sport. C’è il plugin WPML Multilingual CMS insieme a tanti altri tipo WPML Tanslation management WPML String Translation WPML Woo Commerce WPM Media etc. Il punto è che se installo il plugin base, quello che attiva poi gli altri, vale a dire il CMS, mi si blocca una parte del sito, nel senso che 9 dei 12 prodotti che sono in vendita non compaiono piu’ e in effetti, non so perchè, andando a vedere sulla parte prodotti quando è attivato il WPML CMS, gli altri 9 prodotti mi vengono fuori con la bandierina inglese. Lo so è difficile da spiegare, capisco che puoi far poco per aiutarmi, perchè di fatto se applico WPML CMS mi si paralizza il 75% della vendita on line. C.que il corso è bello, ma purtroppo non mi serve a molto.

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Ferdinando,
      il consiglio che ti posso dare è, come prima cosa, di imparare ad utilizzare bene WPML.
      Mettere le mani su un lavoro fatto da qualcun altro è già un’impresa ardua, se a questo aggiungi la non dimestichezza sugli strumenti utilizzati, allora la vedo veramente dura.

      Purtroppo capita spesso anche a me questa situazione e mi accorgo di come persone che non sanno utilizzare WordPress e i plugin ne installino 800 facendo dei gran mischioni. La maggior parte delle volte mi trovo costretto a ripulire il tutto e rifare il lavoro. In questo modo il cliente si ritrova con uno strumento “ripulito” e stabile su cui è possibile successivamente lavorare, senza ogni volta sudare per la paura di toccare quel qualcosa che potrebbe compromettere il funzionamento del sito.

      Visto che sono solo 12 prodotti quello che ti consiglio è di installarti una versione di WordPress di prova, dove fare diversi esperimenti e trovare le soluzioni, senza così andare a toccare il sito attualmente online.

      Puoi installarti WordPress in locale con un applicazione come MAMP, oppure installarlo sul tuo server in una sotto directory. Per quest’ultimo leggi questo articolo: Due installazioni di WordPress nello stesso dominio e hosting.

      Buona giornata

  4. FERDINANDO
    FERDINANDO dice:

    Ciao, devo gestire, facendo il consulente aziendale un sito wordpress già realizzato con inserito woocommerce. Mettendo in atto la selzione delle lingue, ho notato che nella parte generle del sito mi esce solo la bandierina italiana, mentre nella parte woocommerce mi esce la doppia bandierina, quindi con passaggio alla parte inglese del sito, dove le varie stringhe risultano già tradotte. Come mai questo non è successo per la parte generale? Grazie

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Ferdinando,
      non capisco cosa intendi per “parte generale” e “parte woocommerce”. Intendi frontend, backend, quale sezione, quale pagina?
      Hai gia visto le lezioni a seguire?

  5. Francesco
    Francesco dice:

    ciao. ho acquistato il corso ma sto avendo difficoltà a capire una cosa.

    se il sito è nuovo e gli unici contenuti sono al momento quelli della demo del tema (Real Homes), conviene prima localizzarlo, e dopo cominciare ad inserire i contenuti in italiano?
    nel caso, solo per la localizzazione del tema, lascio inglese come predefinita, per poi riportarla su italiano una volta fatta?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Francesco,
      a prescindere dai contenuti demo, che tanto poi andrai a cancellare, se la tua lingua primaria è l’italiano selezioni quella, se è l’inglese selezioni quest altra. Poi cominici a creare le pagine e gli articoli in italiano. Dopo andrai a creare le varie “pagine traduzione”. Prosegui con il corso che ti sarà più chiaro.

      Buona giornata

  6. Marino
    Marino dice:

    Ciao, quando vado a scegliere il formato dell’URL in Directory con lingue diverse, mi da il seguente errore :”Sembra che la creazione di directory diverse per ogni lingua non funzionerà. Dettagli
    Questo può essere il risultato di entrambi:
    WordPress è installato in una directory (non principale) e tu stai utilizzando i link predefiniti.
    Il tuo server web non è abilitato alla riscrittura degli URL.
    Il server web non è in grado di scrivere nel file .htaccess”.
    Come posso risolvere il problema?

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Marino,
      la prima domanda è “hai installato wordpress in una sotto directory, come per esempio miosito.it/sito/?”
      Se non fosse così, allora devi contattare il supporto del tuo provider, perché potrebbero non esserci le impostazione del server adeguate per fare funzionare bene WordPress.

      Buona giornata

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Marino,
      se quindi mi confermi che il tuo sito non è installato in una sottocartella, visto che il tuo provider ha detto che non ci sono problemi, allora apri un ticket di supporto direttamente con quelli di WPML. Sono molto gentili e nelle questioni tecniche vanno sempre a fondo.

      Buona giornata

  7. Raffaello
    Raffaello dice:

    Ciao, io ho acquistato il corso e ho in previsione di tradurre il mio sito che ho appena creato. Secondo te, avendo cmq poca esperienza con WordPress, quanto tempo ci vuole a tradurre completamente un sito? Grazie

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Raffaello,
      se segui attentamente le lezioni, vedrai che non ci vorrà molto tempo per impostare il plugin.

      Il tempo di traduzione poi dipende essenzialmente da quanti contenuti dovrai tradurre, ma si tratta per lo più di un lavoro meccanico di copia e incolla.
      Buona giornata

  8. Walter
    Walter dice:

    Ciao. Appena iniziato e già un problema…
    Il selettore lingue rimane fisso sulla lingua predefinita.
    Sapete darmi un possibile rimedio

    Rispondi
    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Walter,
      perdonami cosa intendi?

      Il selettore della lingua non ti da la possibilità (lato frontend, quindi quella del visitatore) di scegliere la lingua in cui vedere il sito?
      Hai fatto gia la traduzione delle pagine e sei arrivato all’impostazione in cui WPML ti chiede cosa fare nel caso dei contenuti non tradotti?

    • Walter
      Walter dice:

      Ciao Lorenzo.
      Dalle tue controdomande ho capito il problema…risolto
      Approfitto per altra richiesta.
      Uso woocommerce, ho scaricato ed installato quanto richiesto dallo stesso woocommerce in fase di installazione di WPML, Qualche tua indicazione per il mio caso specifico?
      Grazie

    • Lorenzo
      Lorenzo dice:

      Ciao Walter,
      ti consiglio prima di procedere con il sito normale seguendo le lezioni passo per passo e poi di passare all’estensione per WooCommerce. Vedrai che appresi i concetti poi noi avrai nessun problema nel capire le funzionalità anche per quel plugin.

      Buona giornata

  9. corradofiorentini
    corradofiorentini dice:

    Buon giorno. vorrei sapere se questo plagin è perfettamente compatibile con il tema DIVI. In caso contrario potete consigliarmi un’alternativa?
    Grazie mille
    Corrado

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Corrado,
      WPML è compatibile con tutti i migliori temi WordPress (quindi anche Divi) ed è il plugin più utilizzato al mondo per creare siti multilingua.

      Per temi meno conosciuti però, consigliamo sempre di controllare eventuali problemi di compatibilità nella colonna di destra che si trova nella pagina di descrizione dei singoli temi su Themeforest o sugli altri marketplace.

      Buona giornata

Corso WordPress GRATUITO

INSERISCI NOME E MAIL PER ACCEDERE ALLE PRIME LEZIONI GRATUITAMENTE.

Zero spam. Garantito.

Corso Wordpress Gratis

Inizia il Corso di WordPress GRATIS!

Inserisci nome ed email per avere l'accesso gratuito alle prime lezioni del corso. Impara a costruire da solo il tuo sito web!

Ci sei quasi! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo di posta.

Pin It on Pinterest