footer wordpress

Il footer di un sito è la sezione che si trova in fondo a tutto il resto.

Nella carta stampata è conosciuto come piè di pagina.

Spesso è un’area in cui, durante la progettazione di un sito web, si concentrano meno energie, ma in realtà la sua importanza strategica non è affatto da sottovalutare.

In questo articolo analizzeremo quali sono gli elementi che puoi usare per realizzare il tuo footer personalizzato.

Inoltre, per trasformarlo in una vera e propria arma per il tuo marketing, analizzeremo Smart Footer System  uno strumento eccezionale che utilizza il drag&drop del tuo costruttore di pagina.

Grazie ad esso avrai, come unico limite, la tua immaginazione.

Procediamo con ordine però, perché di Smart Footer System parleremo alla fine di questo articolo.

Quante volte ti è capitato di visitare su un sito senza trovare immediatamente quello che ti serve? Poi scrolli la pagina e ancora niente, scrolli un altro po’ e nulla, fino a quando arrivi al footer: “ecco quello che stavo cercando!“.

Questo perché nella maggior parte dei footer si possono trovare elementi noti come contatti, indirizzo, menu di navigazione ecc…

Ma ci si può spingere ben oltre.

Leggendo questo articolo capirai come, grazie a strumenti ad oggi a disposizione, anche il footer può diventare un’arma in più nel tuo arsenale, forse proprio quella vincente per chiudere la tua comunicazione.

Il footer può essere considerato come l’ultimo elemento che un utente vede prima di abbandonare il tuo sito, ma anche come un’opportunità per un “uscita ad effetto” o il classico “WOW!” che chiude la proposta fatta ai tuoi utenti.

Nei nostri progetti, infatti, i link e gli elementi presenti all’interno del footer godono sempre di un alto tasso di conversione.

I visitatori scrollano!

Un tempo si era restii verso lo “scroll“. Quante volte abbiamo sentito i clienti dire “Ma per vedere tutta la pagina devo scrollare!“.

Oggi non è più così.

Il mito del Above the Fold non esiste più. Perché? Perché internet è visto da migliaia di device differenti, tutti con dimensioni e proporzioni diverse: monitor e schermi diversi, tablet, smartphone…

Uno studio di Chuck Pearson ci dimostra proprio questo: nessuna pagina è troppo lunga e nessun footer è troppo distante.

Chuck cita alcune analisi della Chartbeat.

Una è stata realizzata su 25 milioni di sessioni in tutto il web e analizza la profondità media di scroll delle pagine.

percentuale scroll pagina

Un’altra si focalizza sulla percentuale di lettura.

aree interesse pagina

Come anche tu puoi constatare, tralasciare l’opportunità di utilizzare lo spazio dedicato al footer vorrebbe dire perdere un’occasione.

Procediamo quindi con l’analizzare gli elementi maggiormente utilizzati per poi spingerci oltre e vedere come costruire footer d’effetto.

Elegant Themes Prodotti

Cosa inserire in un Footer

Ecco 17 elementi per darti un’ispirazione su quello che potresti integrare nel tuo sito.

1. Copyright

È un elemento praticamente indispensabile, si trova infatti su ogni tema di default di WordPress.

copyright footer national geographic

Esempio del footer del National Geographic.

Nel caso di una attività ad esempio, in Italia è obbligatorio mostrare la Partita IVA. L’ultimissima riga del footer è perfetta per questo scopo.

2. Privacy Policy

footer amazon privacy

Su Amazon ci sono parecchie pagine relative alle note legali.

Ogni sito web dovrebbe avere una pagina Privacy o Termini di Condizioni.

3. Contatti

Se l’utente ricerca la pagina contatti, solitamente lo fa in due punti: nel menu principale o nel footer.

supporto gratuito webipedia

Si possono anche decidere di mettere a disposizione direttamente nel footer anche elementi come il telefono, l’indirizzo, email, come raggiungerci ecc…

4. Navigazione

Una delle practice nella realizzazione di un sito è quella di inserire il menu di navigazione anche nel footer.

Un menu di navigazione è un’ottima “rete da pesca”. Ti sarà utile infatti per indirizzare il tuo visitatore verso altri contenuti.

menu siteground

Footer di SiteGround con menu a differenti sezioni.

Puoi scegliere se riprendere le voci del menu principale, ma anche di creare un menu personalizzato che magari enfatizza i tuoi prodotti, o alcuni servizi particolari.

Puoi mandare il tuo utente verso le landing page o pagine di maggiore importanza per il tuo business.

Utilizzando Google Analytics puoi capire quali sono le pagine fondamentali e redditizie, così da portare maggior traffico su di esse.

5. Icone Social

icone social footer wired

Wired punta molto sui social

I social network sono parte integrante per qualsiasi business.

Sono un canale importante per veicolare il traffico sulle pagine di un sito.

È per questo che si trovano spesso nel footer (circa il 72% dei siti web inserisce le icone nel piè di pagina).

In tutti i migliori temi WordPress troverai l’opzione per collegarli comodamente e farli apparire dove preferisci.

Widget

I social possono anche esser inseriti utilizzando i widget di plugin specifici. Ce ne sono alcuni che mostrano in tempo reale i tuoi tweet, altri che postano le ultime foto di Instagram, altri che mostrano i dettagli della tua pagina Facebook.

Mi raccomando, utilizzali solo se sei veramente attivo sui social.

Se ti interessa uno strumento per aumentare la condivisione social dei tuoi post leggi l’articolo sui Social Plugin per WordPress.

6. Iscrizione Newsletter

iscrizione newsletter metropolitan

Il Metropolitan Museum of Art decida parecchio spazio all’iscrizione newsletter.

Molti siti integrano nel footer un modulo di iscrizione alla newsletter, e la tendenza è a salire.

Perché? Creare una newsletter è molto importante in una strategia di marketing.

CONSIGLIO: Non lasciare un semplice modulo con tasto. Invoglia l’utente spiegando cosa riceverà con l’iscrizione e quali benefici otterrà. Vedrai che avrai buone probabilità di ottenere più iscritti.

7. Login

accesso account godaddy

L’accesso all’account dal footer di GoDaddy.

Il tuo sito ha un’area membri in cui gli utenti possono accedere?

Usa il footer per inserire i link al login o alla registrazione.

8. Cerca nel sito

widget cerca CNN

Modulo ricerca sul sito CNN

Può essere sempre utile aggiungere il campo “cerca”. È un widget di default di WordPress.

In questo modo se l’utente non ha trovato ancora quello che sta cercando, può avvalersi di questo strumento.

9. Immagini o Logo

logo wwf

Il simpatico logo del WWF viene riportato in fondo con il motto.

Finora abbiamo parlato di elementi per lo più testuali, ma il footer si presta bene anche per inserire immagini.

Nella release WordPress 4.8 è stato aggiunto anche un widget specifico per questo.

Molti blogger inseriscono la propria immagine con una piccola bio. Alcune aziende inseriscono il logo del proprio brand. Altri inseriscono immagini di prodotti o servizi.

Gallerie

Per attività particolari come studi fotografici o sui portfoli personali, si può pensare di inserire una piccola gallery degli ultimi lavori.

10. Mission

Vuoi un posto per sintetizzare in poche righe chi sei e di cosa si occupa il tuo business?

È una buona idea in caso di footer poco corposi, aiuta a riempire gli spazi dando qualche informazione aggiuntiva.

mission themeisle

Il logo Themeisle accompagna una piccola descrizione.

11. Riconoscimenti e Certificazioni

marchi certificazioni elegant themes

I marchi e le certificazioni mostrate nel footer Elegant Themes.

Hai ricevuto qualche riconoscimento particolare? Hai vinto qualche premio? Hai qualche certificazione degna di nota?

Questi sono solo esempi, ma tutti hanno un unico scopo. Aumentare la tua Brand Awareness, la fiducia nel tuo brand e nei tuoi servizi.

Associazioni e Marchi

Inserisci anche i loghi degli enti di cui fai parte o delle associazioni di cui sei membro. Usa i marchi delle azienda famose di cui ti servi o dei software che utilizzi per gestire il tuo business.

12. Testimonial

testimonial footer kriesi

I testimonial nel footer Kriesi, gli sviluppatori del tema Enfold.

I testimonial sono un altro elemento utile per dare una garanzia in più al tuo visitatore.

Se “LUI” ha provato il prodotto prima di me e ne è stato soddisfatto allora è un buon prodotto.

Questo è il ragionamento tipico di ogni consumatore. Più il LUI è autorevole e conosciuto e più sarà efficace.

13. Articoli

Ecco un altro widget di default di WordPress che, ricordiamolo, nasce come semplice blog.

Praticamente tutti i blogger mettono il link agli ultimi articoli.

Serve per avere un footer sempre vivo e in continuo aggiornamento.

Volendo però, potrebbe essere utile anche inserire il link ai tuoi articoli più letti, quelli che suscitano più interesse, che hanno un’alta conversion rate per il tuo business e che sono più apprezzati dai tuoi utenti.

Eventi

eventi forbes

Sul sito Forbes sono mostrati le conferenze in programma.

Se hai un’azienda che fa molte fiere e convegni, se organizzi eventi, se hai una band che suona nei locali, non dimenticare di fare sapere quali sono i prossimi appuntamenti.

14. Video

footer wordpress video mtv

I video nel footer MTV.

I video sono capaci di attirare l’attenzione molto più di un testo o di un’immagine statica.

Se hai un video promozionale in cui spieghi la tua attività, puoi fare qualche tentativo di posizionamento.

15. Call To Action

call-to-action kreature media

Sul sito della Kreature Media è inserita la call-to-action per acquistare LayerSlider WP.

Ogni business online che si rispetti ha delle call-to-action. Il footer è un ottimo posto per proporre un’azione ai tuoi utenti.

16. Cambio Lingua

selettore lingua apple

Su apple.com troviamo una semplice icona per selezionare la lingua preferita.

Hai un sito multilingua? Non è necessario inserire le classiche bandierine nel menu. Se un utente vuole cercare una lingua differente vedrai che controllerà anche nel footer.

17. Pubblicità

In un progetto basato sul guadagnare con AdSense puoi pensare di utilizzare questo spazio per l’inserimento di banner e ads testuali.

Sforzati nel cercare il formato che visivamente rende meglio con l’impaginazione dei contenuti.

ads footer marvel

Le Ads della Marvel non sono il massimo…

Come creare footer senza limiti

Siamo abituati a gestire il footer utilizzando i widget di default di WordPress.

Alcuni temi premium offrono anche dei moduli studiati ad hoc, in modo da farli sposare perfettamente con il resto della grafica.

Si possono gestire i colori, i caratteri, gli sfondi, si possono integrare mappe, moduli di contatto e icone, ma diciamoci la verità: i temi non offrono così tanto spazio creativo.

Vista l’importanza di questa sezione, abbiamo fatto una ricerca online per scovare qualche soluzione alternativa.

Sai cosa abbiamo scoperto? Che le cose si stanno muovendo solo adesso.

In rete ci sono pochissimi plugin dedicati ai footer.

Alcuni tipo Footer hanno solo una funzione per nasconderlo in automatico, altri come Megafooter possono solo gestire meglio il layout grafico.

Abbiamo proseguito la ricerca fino a trovare un prodotto sorprendente e completamente nuovo, fatto da un’azienda italiana.

Smart Footer System

smart footer system plugin

Il plugin consente di creare infiniti layout per il tuo footer WordPress.

Vediamo le caratteristiche principali:

  • Auto-riconoscimento del tipo di post (puoi stabilire footer differenti per ognuno).
  • Permette sia di utilizzare il footer tradizionale del tema sia il sistema di footer personalizzati.
  • Compatibile con Visual Composer (con 42 demo incluse) o altro builder.
  • Puoi stabilire footer specifici per singole pagine e singoli post.
  • Completamente responsive.
  • Totalmente personalizzabile dal punto di vista grafico (più di 70 stili già inclusi).
  • Sezioni dedicate per WooCommerce e 100% compatibile con WPML.
  • Opzione per nascondere il footer su dispositivi mobile.
  • Opzione per nasconderlo / renderlo visibile automaticamente.

Come modalità di visione c’è solo l’imbarazzo della scelta, puoi scegliere tra 8 modelli:

  1. Normale.
  2. Footer sticky – sempre visibile in basso.
  3. Slide up – animazione verso l’alto.
  4. Reveal – si mostra come se fosse un livello sotto all’ultima sezione del sito.
  5. Banner – con grande immagine di sfondo.
  6. Con Animazioni CSS3 degli elementi all’interno.
  7. Con Accordion.
  8. Spread – piccolo tasto che amplia il footer a tutto lo schermo.

Se vuoi apprezzarne appieno la versatilità e le potenzialità con tutte le animazioni, non ti resta che andare sulla pagina di Smart Footer System e provare in prima persona premendo il pulsante Live Preview.

codecanyon start plugin wordpress

Il plugin è smart di nome e di fatto. I passaggi per creare un footer sono solo due:

  1. Costruisci il tuo layout utilizzando il builder del tuo tema.
  2. Scegli le opzioni con cui vuoi che sia mostrato.

smart footer system costruzione

Per curare ogni aspetto avrai un pannello di controllo dedicato, una vera e propria applicazione dalla quale potrai anche importare le versioni demo.

pannello controllo smart

Potrai così partire subito con la grafica realizzata da designer professionisti e personalizzarla con i tuoi contenuti.

Ecco una galleria di alcuni layout realizzati; purtroppo non possiamo mostrare anche tutte le animazioni…

Inoltre gli sviluppatori italiani, i ragazzi delle Metaplugin, sono professionali e a completa disposizione per il supporto.

2 commenti
  1. Metaplugin
    Metaplugin dice:

    Ciao webipedia,
    da parte di metaplugin vi ringraziamo di cuore per la vostra recensione e siamo onorati che abbiate scelto Smart Footer System come prodotto di riferimento. Vogliamo che i footer siano finalmente diversi tra loro e con uno scopo ben preciso, non più sottovalutati come è stato fino ad ora, vi ringraziamo ancora e auguriamo buona giornata.
    Metaplugin Staff

    Rispondi
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao ragazzi!
      Benvenuti su Webipedia e tenete alto il nome dei programmatori italiani!

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *