migliori wordpress social plugin sharing

Il mondo dei social è diventato parte integrante della vita di tutti i giorni: casa, al lavoro, nel tempo libero.

È per questo che i WordPress Social Plugin non devono mancare sul tuo sito.

Integrare i pulsanti di condivisione su un blog, è una delle prime cose da fare quando si vuole promuovere il proprio sito web.

Se hai dei buoni contenuti, che forniscono informazioni utili e che risolvono un problemi comuni, ti garantirai una serie di condivisioni che diffonderanno la tua pagina ad altri utenti.

Più utenza significa, più visite, più conversioni, più commenti, più clienti e miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Il problema è che l’esplosione dei social network ha generato un vero e proprio boom di nuovi WordPress Social Plugin.

Le grosse agenzie, i team di sviluppatori, il singolo programmatore… tutti si sono mossi sul mercato nel tentativo di creare il plugin vincente, che diventasse un punto di riferimento del settore.

Come fare per districarsi di fronte a tutta questa scelta?

Con questo articolo ho cercato di fare una lista dei migliori, selezionandoli tra quelli che hanno ottenuto più consenso, in modo che tu possa scegliere quello perfetto per il tuo sito o blog in WordPress.

Monarch

Social plugin wordpress: Monarch

Se stai pensando di acquistarne uno, questo lo mettiamo senza dubbio in pole position.

Prodotto dalla Elegant Themes non delude di certo le aspettative.

Non si limita solo a posizionare dei pulsanti di condivisione sulle pagine del tuo blog, ma i pulsanti stessi sono stati creati con l’obiettivo di incoraggiare la condivisione (e ci riescono).

Sono uno strumento di Social Media Marketing.

Le opzioni di configurazione sono moltissime, sono tutte abilmente progettate e sono persino divertenti da sperimentare.

Oltre ai classici pulsanti posizionabili sopra o sotto il contenuto, si può scegliere una sidebar laterale a scomparsa (come quella che vedi su questa pagina) o l’inserimento sopra immagini o video.

Un’altra opzione la forniscono i popup automatici. Possiamo decidere il testo, il messaggio, dove farlo comparire e quando, anche a seconda di una determinata azione dell’utente.

Possono essere programmati a piacimento, facendo in modo che appaiano;

  • Al cambio pagina.
  • Dopo un tempo prestabilito.
  • Dopo un commento dell’utente.
  • Dopo una percentuale di scroll della pagina.
  • Dopo l’acquisto di un prodotto del tuo eCommerce.
  • Dopo che l’utente arriva in fondo alla lettura di un post.
  • Dopo un periodo di inattività.

L’ultima opzione preconfezionata è quella dei Fly-in, simili al popup, ma capaci di entrare dai lati dello schermo e pensati per attirare maggiormente l’attenzione del lettore.

Il mondo mobile non è stato dimenticato: particolare cura è stata posta anche alla funzionalità responsive del plugin, al fine di massimizzare le condivisioni senza danneggiare l’utente.

Un altro aspetto che lo differenzia dalla concorrenza è il pannello di controllo che consente di avere sott’occhio le statistiche delle performance e la possibilità di inserire il conteggio delle condivisioni solo dopo che si è raggiunto un valore a scelta.

Se vuoi saperne ancora di più leggi Monarch: il plugin social di Elegant Themes, capirai perché è quello che usiamo su Webipedia.

Impara a fare da solo

Easy Social Share Buttons for WordPress

Social plugin wordpress: Easy social share button

Easy Social Share è una buona alternativa a Monarch.

Questo plugin è stato acquistato più di 20.000 volte e ha una valutazione degli utenti che raggiunge quasi il massimo.

È una soluzione davvero completa in termini di compatibilità, frequenza di aggiornamenti, possibilità di integrazione e personalizzazione.

Ha più di 50 social pre-impostati e include un pulsante “Love this”, uno per i commenti, uno per l’invio via mail e uno per la stampa del documento.

Ha una procedura di configurazione guidata molto semplice, permette il tracking dei dati che comprende un modulo realizzato appositamente per comunicare con Google Analytics.

Nel 2017 è uscita la nuova versione:

  • Consente di scegliere tra 27 diversi tipi di posizionamento.
  • È stata integrata la funzione di Trigger per gestire la comparsa delle icone dopo una determinata azione.
  • 52 template grafici.
  • Più di 25 tipi di animazioni.
  • Tasti completamente personalizzabili.

Ultima novità importante, comprende anche l’integrazione con un plug-in per il la registrazione alla newsletter.

Come il precedente ha una adattabilità pressoché perfetta su ogni device, anche quando si tratta di condividere immagini o video.

Easy Social Share consente anche di PROVARE il plugin a livello di pannello di controllo!

Clicca sul link qui sotto, potrai accedere al sito degli sviluppatori e sul lato destro della pagina troverai il link per l’accesso all’area di test.

Simple Share Buttons Adder

Social plugin wordpress: Simple share button adder

È uno dei più performanti.

A differenza di molti plugin simili non influisce sul tempo di caricamento della pagina perché programmato senza eccessive richieste di risorse esterne.

Sappi però che se le tue necessità sono maggiori rispetto ad avere dei semplici bottoni di condivisione, allora questo plugin non è abbastanza.

Supporta 15 tipi di social network, consente di modificare il testo che viene visualizzato accanto al pulsante e inoltre è possibile cambiare lo stile grafico dei tasti in tutti i suoi aspetti.

È veramente uno dei più semplici in circolazione e, anche se non completo come i precedenti, è sicuramente un buon punto di partenza per testare le potenzialità social del tuo sito.

Per chi desiderasse avere qualcosa in più, è anche disponibile una versione premium che aggiunge il sistema Retina-ready, il monitoraggio dei click e il tracking delle condivisioni.

AddThis

Social plugin wordpress: AddThis

La AddThis è stata fondata nel 2004, ecco perché il loro è uno dei plugin più scaricati quando si parla di WordPress Social Plugin.

Ecco le sue caratteristiche:

TASTI PER LO SHARE

  • Posizionabili sopra e sotto al contenuto.
  • Diversi stili e dimensione pulsanti.
  • Conteggio like visibile.

SHARE SIDEBAR

  • Posizionamento anche sul lato destro o sinistro.

TOOLBAR MOBILE

  • Posizionamento in cima o in fondo alla pagina.

Per utilizzarlo devi installarlo sul tuo sito e registrarti all’AddThis Service, fattore che, a mio avviso, lo fa scendere leggermente in classifica.

Tutto il sistema sarà configurabile sul sito AddThis e i cambiamenti li potrai visualizzare in tempo reale sul tuo sito.

Gli elementi di condivisione sono fatti davvero bene e sono semplicissimi da installare.

Altri WodPress Social Plugin

Come puoi immaginare di plugin per il social sharing ce ne sono un’infinità.

Quelle che abbiamo recensito sono considerate le migliori, ma ti segnalo anche altre soluzioni che hanno ottime recensioni.

Concludiamo con un consiglio

Spesso navigo in rete e trovo blog con i Social Share Button in bella mostra sotto ogni articolo.

Alcuni hanno delle icone che non ho mai visto.

I WordPress Social Plugin, sono stati creati per il mondo intero e quindi devono avere la possibilità di essere implementati con tutti i principali social network.

Ciò non significa che devono essere messi tutti.

Non serve inserire il pulsante di un social network cinese se nessuno dei tuoi utenti ne fa uso!

Cerca di limitare la scelta. Punta su quelli che davvero alimentano il tuo business è che sono più utilizzati dal tuo pubblico.

Otterrai due vantaggi: un sito più “pulito” e le condivisioni solo dove le hai strategicamente decise.

Cosa rimane da dire… Condividi Webipedia sui social!

4 commenti
  1. daniela
    daniela dice:

    Ciao, io ho avuto dei problemi con Share This e AddToAny con i controlli di cookiebot mi segnalava l’installazione di cookie di terzi e quindi la non conformità del sito.

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Daniela,
      ogni plugin ha le sue caratteristiche e per essere conformi ti basta indicare nella pagina privacy che tipo di dati vengono trattati e con quali finalità (compresi i cookie di terze parti).

      Io ti consiglio di informarti sui siti dei plugin che stai utilizzando in modo da inserire tutte le informazioni necessarie e nel caso, puoi anche valutare dei plugin alternativi.

      Buona giornata

  2. Daniela
    Daniela dice:

    Ciao, ma con la storia del GDPR potresti consigliarmi un plugin di condivisione sui social che non istalla i cookie?
    Grazie mille

    Rispondi
    • Gianluca
      Gianluca dice:

      Ciao Daniela, con il GDPR sono cambiate molte cose, ma per i plugin social non si deve fare molto, anche perché sono tutti abbastanza simili.

      T basta indicare nella pagina privacy che fai uso di questo tipo di plugin che potrebbero registrare i dati degli utenti.

      Esistono comunque dei plugin che non fanno uso di cookie come Simple Share Button.

      Buona giornata

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *