Instagram business

Le piattaforme più conosciute dove applicare le regole del Social Marketing, sono Facebook, Twitter e Linkedin, ma non ci sono altre possibilità?

In questo articolo scopriremo come mettere in piedi un Instagram Business, utilizzando uno dei social network con meno competizione, ma con grande potenzialità di crescita.

Instagram è ingiustamente sottovalutato nel mercato italiano, e questo dovrebbe accendere un campanello di allarme ad ogni web marketer che si rispetti.

Fondato nel 2010 da Kevin Sytrom e Mike Krieger è diventato subito popolarissimo e, ad oggi, conta più di 430 milioni di iscritti attivi in tutto il mondo e più di 80 milioni foto postate giorno.

Ma perché dovremmo prenderlo in considerazione adesso?

Perché Instagram conta!

Statistiche crescita instagramUno dei dati che bisogna guardare per capire dove dirigere i propri sforzi in attività di social marketing è il fattore di crescita.

Nella tabella a lato viene indicata la percentuale di crescita dei social network nel 2015 e, sembra incredibile, ma Instagram guadagna la prima posizione!

Ad oggi Instagram è cresciuto di 4 volte negli ultimi 2 anni, e le analisi statistiche dicono che nei prossimi anni è destinato ad incrementare ancora la sua popolarità.

Anche dal punto di vista dell’advertising, le cifre sono a suo favore: lo scorso anno sono stati spesi oltre 600 milioni di dollari in pubblicità.

Ecco perché bisogna mettere in piedi un Instagram Business ora!

Prima di passare alla fase operativa di una strategia di marketing basata su Instagram analizziamo brevemente lo strumento e le sue caratteristiche.

ico-instagram-0Cos’è Instagram?

Lo scopo dei suoi programmatori era realizzare una app che permettesse di scattare foto, modificarle usando filtri pre-impostati e postarle per essere commentate e ricevere like.

Dopo pochi anni da suo esordio si può tranquillamente dire che l’obiettivo è stato centrato appieno, visto che ha avuto talmente tanto successo da essere acquistata dai signori di Facebook per 1 miliardo di dollari.

Ad oggi le sue funzionalità sono aumentate, i filtri sono cresciuti di numero, sono nate altre applicazioni per integrarsi perfettamente con lei e sono stati aggiunti i video, ma rimane lo stesso molto apprezzata per la sua immediatezza e, soprattutto, perché consente di tirare fuori una bella immagine anche da scatti realizzati da chi non ha assolutamente esperienza con il mondo della fotografia.

Un’altro aspetto che l’ha resa subito popolare (e funzionale per intraprendere una strategia di marketing), è che permette di pubblicare in tempo reale anche su altri social come appunto Facebook e Twitter.

Ora che conosciamo un po di più lo strumento, vediamo come farlo rendere al meglio!


Instagram Business: la strategia

L’argomento è vasto, quindi lo analizzeremo in sette punti fondamentali. Ecco come costruire una strategia vincente:

  1. Determinare gli obiettivi.
  2. Analizzare le metriche.
  3. Determinare le linee guida.
  4. Testare e ottimizzare.
  5. Anatomia di un profilo Instagram.
  6. Trovare idee e ispirazione.
  7. Utilizzare gli hashtag.

Instagram business: determinare gli obiettivi

Il primo passo da affrontare per creare una strategia vincente è quello di determinare i propri obiettivi.

Per cosa dovrei utilizzare Instagram?

Ecco alcuni spunti che ti possono dare qualche ispirazione:

  • Sarà un posto dove mostrare la tua cultura aziendale o la tua filosofia da blogger? Molte grandi compagnie lo utilizzano già con successo per creare Brand Awareness, scoprendo che è un luogo ideale dove condividere la propria immagine aziendale.
  • Vuoi creare uno Showcase dei tuoi clienti? Instagram potrebbe essere usato per mostrare le tue case studies o presentare il tuo parco prodotti.
  • Vuoi utilizzarlo per incrementare la tua strategia di Lead Generation?
  • Vuoi iniziare solo ad incrementare il tuo pubblico per poi decidere in futuro cosa farne?

Tieni presente che gli obiettivi possono essere anche perfezionati, ad esempio:

  • Voglio incrementare di “X” follower in mio account ogni settimana.
  • Voglio ricevere “X” like per ogni post.
  • Voglio postare “X” video ogni mese sul mio profilo.

Instagram business: analizzare le metriche

Un buon piano di marketing si basa sempre sull’analisi dei dati per trarre le conclusioni prima di agire.

A differenza dei social network più “blasonati” però, iInstagram consente un’analisi dei dati molto limitata e quindi può essere più complicato prendere le decisioni giuste. È qui che possono venirci in aiuto alcuni strumenti per il suo monitoraggio.

ICONOSQUARE: precedentemente noto come Statigram è un servizio che fornisce ogni tipo di dato: numero di like ricevuti, lo storico dei post più graditi, i dati sul numero di commenti medi ricevuti ecc. In più con un piano di abbonamento a pagamento, consente di creare contenuti  come contest e promozioni.

SIMPLYMEASURED: un prodotto gratuito per account superiori ai 25.000 follower che fornisce dati di analisi come questo.

INSTAFOLLOW: una app disponibile sia per iOS che per Android che, una volta installata, terrà traccia dei nuovi iscritti, di chi abbandona il tuo canale e di chi ti segue senza essere ricambiato.

UNION METRICS: simile al SimplyMeasured offrono anche un tool web based che consente di ricevere le statistiche online in soli due minuti. In più è stato programmato un algoritmo che svela, in base ai dati dell’audience, qual’è il momento migliore per pubblicare un post, quali sono gli hashtag più cliccati e quali i tuoi seguaci più fedeli.

CROWDFIRE: strumento di analisi gratuito per Instagram e Twitter utilizzabile sia dal web che dai dispositivi mobile grazie all’app dedicata. È essenzialmente uno strumento di gestione delle interazioni dei tuoi utenti, che però ha una funzione utile per cercare potenziali utenti interessati ai tuo profilo.


Instagram business: determinare le linee guida

La comunicazione aziendale, come quella di un blogger agli inizi della carriera, è importante che sia coordinata.

Quando si costruisce un sito internet o un blog, occorre necessariamente fare un piccolo studio per determinare le proprie linee guida: logo, tipo di carattere utilizzato, colori e abbinamenti, forme e così via.

La stessa comunicazione andrà poi declinata a seconda dei canali che si vogliono intraprendere, ma deve rimanere sempre riconoscibile.

È per questo che è importante affidarsi a semplici regole per migliorare la resa dei propri post:

  1. Utilizza sempre immagini di buona qualità (per approfondimenti segnaliamo questo articolo che elenca alcune risorse per trovare immagini gratuite in rete).
  2. Segui la regola dei terzi: questo è un piccolo trucchetto per realizzare fotografie e composizioni visive più attraenti. Il principio afferma che un’immagine risulta più gradevole se i soggetti principali sono disposti secondo linee immaginarie che dividono l’inquadratura in 3 parti uguali. Molti cellulari consentono già di visualizzare la griglia di cui stiamo parlando per facilitare le inquadrature.
  3. Disegna un contenitore di contenuti: invece di lasciare che le immagini siano postate senza un riferimento puoi pensare di utilizzare delle regole fisse per “brandizzarle” inserendo, ad esempio, una riga in basso sempre presente con l’indirizzo del tuo sito web o predisponendo uno spazio per inserire il tuo logo come watermark.
  4. Scegli delle regole editoriali per i testi, in modo che i tipi di font, la loro disposizione e la grandezza siano coerenti con il resto della tua immagine.

Instagram business: testare e ottimizzare

Ora che hai determinato le linee guida è ora di costruirsi un calendario editoriale.

Quello che dovrai fare è imparare a conoscere il tuo pubblico, e come reagisce alle tue comunicazioni. È quindi arrivato il momento di iniziare a fare dei test, sperimentando quali sono gli orari in cui il pubblico reagisce meglio, quali sono i tipi di post più coinvolgenti e quali procurano maggiore interazione.

Instagram calendario

In base a questo, e dopo avere raccolto dati in almeno un mese di tempo, potrai programmare la pubblicazione delle tue foto negli orari più profittevoli per i tuoi obiettivi.

Ricorda però che non si deve mai smettere di eseguire dei test, perché, spesso, piccoli accorgimenti fanno la differenza.


Instagram business: il profilo perfetto

Profilo instagramVediamo ora come dovrebbe apparire un profilo correttamente impostato per un buon Instagram Business.

Prenderemo come esempio quello ufficiale dell’applicazione, assicurati che anche il tuo abbia le seguenti caratteristiche:

  1. Nome profilo: non è solo il tuo username, ma rappresenta la tua chiave di ricerca, quello che utilizzeranno gli utenti per trovarti tra gli innumerevoli profili. Fai in modo che sia riconoscibile e che trasmetta il più possibile quello che sarà contenuto nella pagina.
  2.  Assicurati che il tuo profilo sia pubblico, in modo da non perderti possibili seguaci.
  3. Inserisci il tuo nome anche nel campo specifico che trovi nei settings dell’applicazione, e inserisci una immagine di profilo accattivante.
  4. Aggiungi una piccola descrizione e il rimando al tuo sito web, aiuterà i nuovi arrivati a capire di che profilo si tratta e ad incrementare il traffico sulle tue pagine.
  5. Profilo instagramPosta contenuti coinvolgenti con regolarità, come dai risultati del tuo calendario editoriale.
  6. Geolocalizza ogni tuo scatto: quando le persone stanno guardando delle belle foto, spesso vogliono sapere dove sono state scattare. Inoltre,  inserire il luogo di ogni immagine la farà rientrare nella categoria di ricerche dei luoghi e, magari, qualche utente ancora non “seguace” ne sarà attratto.
  7. Crea contenuti coinvolgenti, non dimenticare di usare i filtri, per rendere le immagini più belle (praticamente nessuna foto su Instagram è lasciata nature perché indubbiamente i filtri aiutano l’effetto wow), i tag, per segnalare i tuoi contenuti ad utenti specifici o per associare altri profili ad una immagine, i link, per ottenere anche traffico dal social network verso il tuo sito o il tuo blog, e gli hashtag, per consentire di trovare i tuoi contenuti ricercandoli per soggetto. Su questa ultima voce mi permetto una piccola digressione personale; evita hashtag senza senso come #imomentitopinsieme perchè stufano, sono illeggibili, nessuno li cercherà mai e rischiano solo di compromettere il tuo profilo. Usare hashatag si, ma solo quelli strettamente necessari a descrivere l’immagine.
  8. Usa le call-to-action commentando ogni foto per invogliare click e like.
  9. Rispondi sempre (e gentilmente) ad ogni commento che ricevi dai tuoi follower.

 Instagram businessInstagram business: idee e ispirazione

Preso atto delle caratteristiche che non devono mancare per ottimizzare al meglio il proprio profilo, dobbiamo procedere al passo successivo, che consiste nella scelta di post da pubblicare.

Ogni profilo è diverso dall’altro, ogni realtà è differente, e ognuna, dalla più grande alla più piccola, ha un determinato tipo di pubblico.

Anche in questo caso è bene fare dei test per capire cosa attrae maggiormente l’attenzione del nostro pubblico, ma si possono comunque delineare delle linee guida sulla tipologia di post da produrre.

POST CUSTOMER-CENTRIC

instagram-customer-centricI tuoi post devono essere “incentrati sull’utente”. Prima di premere il pulsante pubblica, ti devi porre una domanda.

Che valore ha questo post per i miei utenti?
Che beneficio ne traggono?
Perchè gli dovrebbe interessare?
Come posso renderlo rilevante per i miei follower?

Se stai cercando di promuovere un prodotto, le foto migliori sono quelle che mostrano il prodotto durante l’uso, in modo che, chi osserva, possa immedesimarsi nell’azione.

Se poi chi la compie appartiene alla sua stessa categoria di persone, avremo ottenuto l’effetto desiderato.

IDEA

 Proponi ai tuoi follower di scattare una foto mentre usano un particolare prodotto, riceverai pubblicità gratuita e popolarità.

Se hai un negozio che vende vestiti (è solo un esempio), puoi cercare di “sfruttare” chi lo visita per ottenere consensi e farlo sentire “importante”.

IDEA

Puoi ringraziare il cliente che ha acquistato qualcosa, postando gli oggetti comprati in una composizione fotografica e taggando il suo profilo.

Puoi creare un hashtag che identificherà la tua attività e cercare di farlo girare per ottenere più follower. Se saprai coinvolgerli, saranno gli utenti stessi a fare il lavoro al posto tuo.

IDEA

Un piccolo ristorante a Vancouver è diventato molto popolare perché ha messo un un tavolo il cartello “Aiutaci a costruire il nostro menu su Instagram! con questo tag…” , i clienti hanno accolto la sfida postando le foto dei piatti e commentando generosamente.

Di esempi simili se ne potrebbero fare a centinaia, il nostro consiglio è di trovare una tematica che possa interessare te e i tuoi utenti e promuovere la tua attività utilizzando sempre almeno un hashtag di riferimento.

POST EMPLOYEE-CENTRIC

instagram employee centricLa comunicazione sui social network di una azienda funziona bene quando, grazie ad essa, riesce ad esprimere la propria personalità. Nell’Instagram Business, quella di fornire un volto ai propri dipendenti è una buona tecnica di approccio verso gli utenti.

È lo stesso motivo per cui la maggior parte delle attività commerciali fornisce agli impiegati che si rivolgono al pubblico una divisa da lavoro.

Scegliere una strategia in cui mostri i tuoi dipendenti come “modelli” per pubblicizzare un prodotto, concentrandosi su chi sono, sugli spazi di lavoro, sui momenti di aggregazione e team building, su come si festeggia un compleanno in azienda, sono tutti spunti che aiuteranno ad umanizzare il tuo brand, a renderlo riconoscibile e avvicinarlo al tuo pubblico.

IDEA

Stai organizzando una cena aziendale? Scatta una foto!, Stanno lavorando in sala riunione per decidere nuove strategie? Scatta una foto!, Stai organizzanndo una trasferta lavorativa? Scatta una foto!, un impiegato sta utilizzando uno dei prodotti o servizi che proponi? Scatta una foto!…

Il segreto di questo approccio è utilizzare i propri impiegati come testimonial reali, e quindi, ogni occasione in cui è possibile creare un post emozionante va sfruttata appieno.

POST PER CONTEST

instagram contestI contest sono uno strumento consolidato per fare crescere i propri follower. Instagram è il canale perfetto per coinvolgere il pubblico rendendolo partecipe.

Chi decide di partecipare ad un concorso garantisce la produzione di materiale, contribuisce a far diventare popolare un hashtag e, di conseguenza, il tuo profilo.

Il segreto sta nel convincere la gente a partecipare in cambio di un premio finale.

Il tipo di premio non deve essere per forza cospicuo, basta che sappia attirare l’attenzione.

IDEA

Hai una caffetteria? Proponi un contest che, alla fotografia del cappuccino migliore, viene regalata una carta sconto del valore di 15 euro.

IDEA

Vendi vestiti? Regala un buono sconto di 100 euro alla foto più cliccata che ritrae un pezzo della tua ultima collezione.

Per trovare altre ispirazioni naviga sull’applicazione e magari cerca #contest nella tab di ricerca, potrai farti un’idea delle migliaia di attività simili che sono presenti.

POST PRODUCT-CENTRIC

instagram product centricI filtri di Instagram sono perfetti per concentrarsi sulle immagini.

Anche in condizioni non ottimali di luce o ambiente, si riescono comunque a realizzare delle foto piacevoli e coinvolgenti.

Nell’immagine a fianco, ad esempio, vediamo come questo negozio di vestiti abbia realizzato una composizione basandosi sul colore arancione, indicando le marche dei prodotti illustrati e i designer che li hanno creati.

Altri esempi si possono fare invece mostrando un solo prodotto, ma nelle sue varianti di colore, oppure si può creare un manichino virtuale in cui si mostrano tutti gli abbinamenti che si possono fare in determinate occasioni, casual, formale, cena di gala ecc…

ALTRE IDEE

Di tipologie di post ce ne sono altre, trovare la via giusta fa parte del lavoro di chi vuole costruire un Instagram business.

Possiamo però fornire altri esempi come:

  • Post incentrati sull’attività da blogger, nei quali ci si mostra in prima persona pubblicizzando determinati prodotti (se vuoi diventare un blogger di successo scopri come costruire il tuo blog).
  • Post motivazionali, che cercano di far leva sugli aspetti emotivi e intimi della personalità.
  • Post di altri account che vengono condivisi per aumentare la mole di materiale inserito senza produrre nulla.
  • Citazioni di personaggi famosi.
  • Animali: i cuccioli piacciono praticamente a tutti, quindi è sempre un canale che smuove sentimenti e reazioni ben conosciute.
  • Video: grazie alle nuove funzionalità e ad applicazioni come boomerang, si può aggiungere anche movimento e sonoro per attirare maggiormente l’attenzione.

Instagram business: utilizzare gli hashtag

Creare un hashtag perfetto è importante per l’Instagram business.

Il valore di un brand su questa piattaforma si misura con la popolarità che gli hashtag guadagnano.

Quello che è importante è che il tuo sia il più specifico possibile e che non si sovrapponga a quello di altri concorrenti.

Per verificare se stai usando l’hashtag giusto devi iniziare ad utilizzarlo e analizzarne i risultati:

  • Il mio hashtag sta guadagnando popolarità?
  • I miei followers lo utilizzano?
  • Che vantaggi mi sta portando?

L’obiettivo è di lavorare su quelli che sta portando benefici nell’ottenimento degli obiettivi che ti sei posto in fase di analisi.

Il nostro consiglio è di crearne uno generale per la tua attività #iltuobrand e tra i 5 e i 10 hashtag per cercare di creare il bacino di pubblico desiderato.

hashtag-grafico

Come si può vedere da questo grafico che riporta uno studio di Max Woolf, il numero di like aumenta con l’aumentare degli hashtag utilizzati.

IMPORTANTE

Usa solo hashtag rilevanti al tuo business, non utilizzare quelli molto popolari ma che sono “fuori tema”, perché il rischio è quello di perdere in credibilità.

Esagerare non è mai bene e utilizzare decine di hashtag senza senso non ti farà ottenere l’effetto desiderato.


Impara a fare da solo

Instagram e WordPress

Nell’ultima parte di questo articolo vedremo come integrare Instagram sul tuo sito aziendale o sul tuo blog personale. Per poter inserire i tuoi contenuti su Instagram sulle tue pagine hai bisogno di installare un plugin, vediamo i migliori, gratuiti.

Simply Instagram

Plugin instagram: Simply instagram

Simply Instagram è un plugin molto semplice che consente di integrare, utilizzando un widget o uno shortcode, tutto quello che pubblichi sul social network, video compresi. Include anche un’opzione per visualizzare gli ingrandimenti con un lightbox e il link per diventare tuo follower direttamente dal tuo sito web.

Enjoy Instagram

Plugin instagram: Enjoy instagram

Questo è un plugin molto flessibile che ti permette di mostrare i tuoi contenuti in due modi distinti, tramite griglia o carosello. È ottimizzato per i dispositivi mobile e offre già il supporto touch per smartphone.

Instagram Feed

Plugin instagram: instagram feed

Con oltre 200.000 installazioni attive e un punteggio di 4.9 su 5 è probabilmente la soluzione più performante, anche se per l’installazione occorrerà qualche passaggio in più. Infatti ti verrà richiesto l’access token e la user ID che vengono generate ogni volta che si crea un account.

La peculiarità di questo plugin è che consente di incorporare i post anche di più account.

È disponibile anche una versione a pagamento che include funzionalità aggiuntive.

Altri plugin

Di plugin validi per il tuo Instagram business se ne potrebbero elencare molti altri, ne segnaliamo qualcuno che vale la pena prendere in considerazione.


Conclusioni

Instagram è un canale crescente che consente di umanizzare il proprio brand. Se usato nel modo corretto può rivelarsi un valido alleato nella tua strategia di web marketer, permettendo alla tua realtà di ampliare il pubblico e di aumentare i tuoi guadagni.

Prima di salutarci ti voglio riassumerti una lista di punti da seguire per creare la strategia vincente per il tuo Instagram business.

  • Nome Utente

    Cercane uno che si avvicini il più possibile al nome del tuo brand.

  • Account

    Assicurati che sia pubblico.

  • Immagine profilo

    Utilizza quella che usi per tutto la tua comunicazione, come il tuo logo.

  • Bio

    Inserisci qualche riga di descrizione che includa chi sei e cosa fai.

  • Link

    Inserisci la url del tuo sito web per portare traffico sulle tue pagine.

  • Hashtag

    Usa tra i 5-10 hashtag rilevanti per il tuo business più uno che indentifica il tuo marchio #iltuobrand. Non utilizzare hashtag senza senso.

  • Post

    Creali basandoti sui dati che indicano quali sono quelli più coinvolgenti per i tuoi utenti. Prova diverse tipologie di post e persegui quelli che ti avvicinano ai tuoi obiettivi.

  • Competitor

    Tieni d’occhio i tuoi concorrenti e monitora la loro attività social.

  • Promozione

    Pubblicizza il tuo account Instagram su tutti i tuoi canali social.

  • Analizza

    Misura le prestazioni dei tuoi post grazie ad uno degli strumenti elencati precedentemente.

  • Divertiti

    E fai crescere il tuo pubblico.

Se hai un dubbio o una domanda, scrivila nei commenti qui sotto.
Ti risponderemo in brevissimo tempo!

2 commenti
    • Lorenzo Novia
      Lorenzo Novia dice:

      Ciao Marco,
      nel momento in cui compri dei followers sono fake!
      In linea generale è meglio avere pochi utenti, ma ben targhettizzati, interessati al tuo prodotto o servizio, che migliaia, ma che non ti portano un ritorno economico.

      Buona giornata

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *