testimonial plugin recensioni wordpress

La presenza dei testimonial è importante per qualunque tipo di business.

Inserire le recensioni contribuirà a conquistare la fiducia dei tuoi utenti.

I futuri clienti (prospect) leggendole, potranno “rassicurarsi” su quello che gli stai proponendo.

Gli studi sul marketing dimostrano che la maggior parte degli utenti ha bisogno della prova che il servizio sia soddisfacente.

Ti basta pensare alle volte in cui hai deciso di comprare un prodotto o un servizio, proprio perché un tuo amico che lo ha utilizzato prima di te, ha garantito sulle sue qualità positive.

Prima di procedere ti ricordo che il punto di partenza per ottenere un feedback positivo dai tuoi clienti è fornirgli un servizio eccellente.

Solo così potrai raccogliere testimonianze autentiche ed efficaci.

Ok, ora possiamo entrare nel vivo dell’argomento e scoprire come vendere di più grazie alle recensioni dei tuoi utenti.

Possiamo dividere le testimonianze in due principali categorie:

  1. Testimonials: colpiscono la sfera personale e le emozioni (Grazie mille per la consegna a tempo di record!)
  2. Dati e Statistiche: colpiscono la sfera della ragione (99% Delle consegne entro 15 minuti).

Prova a dare un’occhiata alle pagine del tuo sito.

Quante volte hai scritto che le tue attività sono facili, veloci, affidabili e innovative?

Ma per quante di queste affermazioni hai fornito dei riscontri concreti?

Il punto è proprio questo: ogni slogan deve essere supportato da una prova.

I testimonial sono perfetti per assolvere questo scopo.

In questo articolo analizzeremo:

  • Come ottenere le testimonianze.
  • Come devono essere scritte.
  • Che caratteristiche devono avere per essere efficaci.
  • Quali sono le posizioni strategiche per inserirle.
  • I migliori testimonial plugin per WordPress.

Iniziamo subito!

Come ottenere testimonianze

Ci sono due principali strade da seguire: chiederle direttamente o catturarle mentre passano.

Il primo approccio è più veloce, il secondo è più facile.

1. Chiedere una testimonianza

Inizia dai tuoi utenti migliori. Devono essere quelli più soddisfatti, quelli che magari si sono già proposti spontaneamente e che quindi ti vogliono davvero aiutare.

Ecco ad esempio una mail che abbiamo ricevuto da un nostro utente che è stato felicissimo di lasciarci una recensione per i corsi che ha seguito.

mail testimonial

 

Ai tuoi utenti più affezionati (come Giuseppe nel nostro caso), puoi chiedere di trasferire le sue parole in forma di testimonianza.

Nella mail che scriverai per chiedere la recensione dovrai stare attento a:

  • Scrivere un titolo semplice e corto (Piccolo favore…).
  • Arrivare dritti al punto nella prima frase (Vorresti esprimere le tua opinione sui nostri prodotti e sul servizio che hai ricevuto…).
  • Fare in modo che sia facile declinare l’offerta (…se non te la senti non ci sono problemi e ti ringrazio molto per essere stato un nostro cliente).

È in questo modo che abbiamo selezionato alcuni lavori per la sezione portfolio studenti Webipedia.

2. Impara a riconoscere i testimonial

Le testimonianze le ricevi continuamente, devi solo saperle riconoscere.

Un buon web marketer le individua con:

  • Email di ringraziamento.
  • Recensioni sui social network (linkedin è ottimo).
  • Commenti positivi sulle Live chat e così via.

testimonianze webipedia

Se fai un buon lavoro, ti accorgerai da solo che puoi trovare questi indizi dovunque e non sarà un problema ottenere testimonianze autentiche.

Una volta che hai individuato un potenziale testimonial:

  1. Segnati il suo contatto Facebook, la sua mail o il suo nome utente e inseriscilo in un file di appunti.
  2. Rispondi immediatamente ringraziandolo in prima persona per il tempo che ti ha dedicato.
  3. Prova a chiedere se puoi fare uso delle sue parole per inserire una testimonianza sul tuo sito.
Elegant Themes Prodotti

Come devono essere scritte le testimonianze?

Vediamo caratteristiche delle testimonianze più efficaci.

1. Le testimonianze possono essere più o meno articolate.

Ci sono acquirenti che, prima di comprare un prodotto, spendono parecchio tempo nella ricerca di informazioni e sono disposti a documentarsi molto prima dell’acquisto.

Di conseguenza, testimonianze articolate che scendono nel dettaglio, oltre ad essere segno di autenticità, forniscono delle informazioni aggiuntive che nemmeno tu, nelle tue pagine di vendita, sei riuscito ad esprimere così bene.

Ecco un esempio di testimonianza articolata:

Marzia
Ho seguito questo corso e mi sono trovata benissimo!! Quello che mi ha offerto Webipedia ha pienamente soddisfatto le mie esigenze ed ora posso dire di essere in grado di creare un sito web professionale per avviare la mia attività, ad un costo veramente irrisorio. Il corso è ben strutturato per argomenti e ogni lezione offre una considerevole quantità di contenuti di qualità, espressi in modo semplice e comprensivo, che permettono di apprendere facilmente tutti i concetti più importanti di WordPress. Molto utile è anche la possibilità di inviare domande per chiedere chiarimenti o ulteriori spiegazioni direttamente dal modulo della lezione che si sta seguendo; la risposta è pressoché immediata e sempre esaustiva. Consiglio a tutti di seguire questo corso e soprattutto di affidarsi a Webipedia con fiducia per la propria formazione, ne rimarrete soddisfatti e i risultati vi daranno la conferma di aver fatto la scelta giusta! 
Marzia

Che dire, è una recensione che ci rende orgogliosi e che tocca tutti i punti per cui ci impegniamo a fondo nel nostro progetto (grazie Marzia!).

Ed ecco un esempio di testimonianza “lampo“, adatta invece per i prospect “caldi” a cui gli manca l’ultima spinta prima di premere il bottone Acquista.

Stefania
Bravissimi. In tre parole: da non perdere!

Avere un mix di testimonianze differenti è sicuramente un aspetto positivo.

2. Una buona recensione è diretta

È bene che la frase più efficace sia inserita all’inizio della testimonianza.

In questo modo, anche se gli utenti leggeranno solo le prime parole, riceveranno comunque un messaggio positivo.

Marco
Un Corso fantastico, chiaro e fluido. Non avevo mai visto WordPress, mai fatto siti su altre piattaforme, ma con questo corso è stato un divertimento mettere in piedi il mio progetto. Complimenti Ragazzi, il vostro lavoro per me è di grandissimo valore!!

In questo caso Marco arriva dritto al sodo, poi aggiunge ulteriori dettagli.

3. Una buona recensione è autentica

Vuoi costruire un business di lunga durata vero? Perfetto, allora è severamente vietato scrivere recensioni fasulle.

Prima o poi i nodi vengono al pettine e un comportamento non etico ti si ritorcerà contro.

Ricorda che le notizie negative circolano con molta più facilità rispetto a quelle positive.

Lascia che siano i tuoi utenti a comunicare per te“Se lo dici tu è marketing, se lo dicono gli utenti è una prova”.

Come dovrebbe presentarsi una testimonianza?

Più informazioni ci sono e più la testimonianza sarà credibile.

Una recensione dovrebbe includere Nome, Cognome, Società/sito e l’immagine di profilo.

Ecco ad esempio la recensione che abbiamo lasciato su SiteGround, quello che riteniamo essere il Miglior Hosting WordPress (si, anche noi lasciamo recensioni).

testimonianza siteground webipedia

Se fosse stata così, sarebbe stata ugualmente efficace?

testimonianza anonima

Il testo è esattamente lo stesso, ma l’impatto è del tutto diverso.

Aggiungendo altri elementi come la data, la valutazione a stelline, il logo della società o il ruolo, aumenterai ancora di più il livello di fiducia che ispira il testimonial.

E se il mio utente volesse rimanere anonimo?

In questo caso, puoi comunque pubblicare il commento inserendo solo le iniziali, non sarà il massimo, ma sempre meglio di niente.

Dove inserire le testimonianze?

Ok, sei riuscito a recuperare un buon numero di testimonianze (aspetta a pubblicarle fino a quando non saranno almeno una decina).

Ora, dove posizionarle?

Forse questo consiglio ti sorprenderà, ma eviterei di fare una pagina dedicata alle testimonianze (per lo meno non solo).

Dico questo perché potrebbe essere ignorata durante la navigazione.

Inseriscili contestualmente nelle pagine in cui vuoi che un utente compia un’azione specifica: acquisto di un prodotto, iscrizione alla newsletter, prenotazione di un servizio e così via.

Ogni pagina potrebbe essere un buon posto per inserire una recensione.

Quindi, sintetizzando:

1 Metti le recensioni vicine al servizio o prodotto che recensiscono.

L’utente parla del tuo gustosissimo brodo naturale completamente bio? Metti la recensione nella pagina di descrizione del prodotto.

L’utente dice che è rimasto soddisfatto dei tempi di consegna? Metti la recensione nella pagina delle opzioni di spedizione.

2. Metti i testimonial nei tuoi post migliori

Dai un’occhiata al tuo Google Analytics, e cerca le pagine che hanno visite più alte, il maggior numero di commenti, il tempo di permanenza più lungo ecc. e inseriscici le recensioni migliori che ricevi.

Probabilmente una di questa sarà la home page, magari, sorprendentemente, un’altra sarà la pagina del chi siamo.

Perché no? Non importa quale sia. I dati hanno sempre ragione.

3. Usa le parole chiave delle recensioni

Questo è un piccolo consiglio aggiuntivo.

Hai una pagina in cui hai posizionato una specifica parola chiave? Hai ricevuto un commento che riporta la stessa parola chiave? Il commento contiene le keyword in ordine sparso, ma magi le puoi modificare senza troppi problemi in modo che coincidano?

Guarda questo esempio trovato in rete. Parla di un servizio di rimozione procioni e, come vedi, sono state involontariamente inserite le parole con la quale era targhettizzata la pagina.

testimonianza procione

Inserire le recensioni sul sito

Se hai già acquistato un tema premium, è molto probabile che il modulo per inserire i testimonial sia già presente nella tua libreria.

Ecco ad esempio quelli che si trovano nei migliori temi WordPress.

moduli testimonials layout builder

Nel caso di Webipedia abbiamo utilizzato Enfold e puoi trovare diverse opzioni di visualizzazione delle recensioni in diverse pagine del nostro sito.

Prima di procedere quindi, assicurati che il tuo tema non abbia già un modulo integrato.

Utilizzi un tema WordPress gratuito che non offre questa possibilità?

Puoi risolvere comodamente con un plugin.

I migliori testimonial plugin per WordPress

Ora analizzeremo i migliori testimonial plugin. Alcuni sono a pagamento ed altri sono proposte gratuite trovare sulla repository di WordPress.

Ovation

thrive ovation testimonial plugin

In cima alla lista dobbiamo mettere Ovation della Thrive Themes.

Vuole essere la soluzione numero 1 per i testimonial plugin e sembra esserci riuscito davvero.

Ecco le caratteristiche principali:

  • Trasforma i commenti in testimonials in un semplice click. C’è qualche commento sul tuo sito che potrebbe essere anche una buona recensione? Non dovrai più fare copia e incolla, Ovation raccoglierà tutti i dati per te: testo, nome e immagine.
  • Genera testimonianze direttamente dai tuo social network. Ovation si integra con Facebook e Twitter e può recuperare ogni contenuto pubblicato dagli utenti.
  • Generatore testimonianze. Se vuoi che gli utenti facciano da soli, puoi inserire un form che consente ai tuoi utenti di creare una testimonianza direttamente dalle pagine del tuo sito.
  • Dashboard. Tutti i commenti li potrai gestire dal pannello di controllo, li potrai ricercare e catalogare con Tag.

Gli sviluppatori hanno anche integrato un sistema per generare una eventuale email di approvazione del commento prima di essere pubblicato.

Dal punto di vista della personalizzazione hai tutto quello che ti serve, puoi scegliere tra moltissimi stili grafici e personalizzarli a piacimento.

Testimonials Showcase

testimonials showcase plugin

Questo plugin è uno dei best seller di ThemeForest per questa categoria.

Ha una valutazione di 4.9/5, direi che è di per sé una garanzia di qualità.

Caratteristiche peculiari:

  • Layout a griglia o slider.
  • 15 differenti stili grafici personalizzabili.
  • Valutazione a stelline.
  • Compatibilità Rich Snippet (dati strutturati).

Strong Testimonial

strong testimonials plugin

Se ti interessa un’alternativa gratuita puoi pensare a Strong Testimonial.

Dal punto di vista grafico si avvicina ai suo concorrenti a pagamento.

Ecco le caratteristiche principali:

  • Valutazione a stelline.
  • Layout a griglia, colonne o Masonry.
  • Opzioni di filtraggio e paginazione.
  • Modulo front-end di inserimento testimonial.

Easy Testimonials

easy testimonials plugin

Un’altra opzione gratuita è Easy Testimonials.

Non ha tutte le funzionalità dei precedenti (ed è meno curato dal punto di vista grafico e del pannello di admin), ma è comunque una soluzione apprezzata.

Il plugin prevede anche una versione premium, che sblocca alcune funzionalità, ma a mio avviso, in caso decidessi di investire qualche dollaro, meglio puntare sui primi due.

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

Le testimonianze e le recensione che riuscirai a raccogliere per i tuoi prodotti o servizi ti daranno sicuramente un’aiuto per aumentare la fiducia percepita del tuo brand.

Ti saluto ricordandoti la cosa più importante: sempre e solo testimonianze autentiche.

Prima di salutarti, ti invito nuovamente a visitare la sezione dedicata al portfolio studenti Webipedia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *