Linkedin business

Tra i social network, LinkedIn è, probabilmente, quello che offre maggiori potenzialità di crescita e sviluppo di business, sia tra aziende (b2b) che tra azienda e clienti privati (b2c).

Mentre Facebook nasce con l’intento di creare una community di amici e amici di amici dove condividere se stessi con gli altri e Twitter permette di seguire ed interagire con persone o istituzioni che non si conoscono ma per i quali si prova interesse, LinkedIn si caratterizza per un profilo ed un target più professionale, dove agli amici di Facebook e ai followers di Twitter si sostituiscono i contatti di una rete di professionisti.

In questa non banale differenza si concretizza l’unicità e la potenzialità del social network nato nel 2003 e che conta milioni di iscritti in tutto il mondo.

Soprattutto in Italia, LinkedIn è visto ed utilizzato (male) quasi solo come un posto dove mettere il proprio Curriculum Vitae online con la speranza di essere contattati da una qualsiasi Società per una proposta di lavoro.

linkedin-iconLa forte e naturale propensione verso il Social Media Marketing (SMM) rende questa piattaforma uno strumento strategico per chi vuole promuovere la propria attività, ampliare la rete di conoscenze professionali, studiare il panorama concorrenziale o raggiungere fette di mercato e zone geografiche altrimenti precluse con altri mezzi.

Ora che abbiamo identificato e focalizzato la mission di questo strumento, vediamo come sfruttarlo per ottenere un nostro tornaconto sia economico, pubblicitario che di ampliamento di conoscenze e know-how.

Come accennato precedentemente è fondamentale pianificare una accurata strategia di Social Media Marketing ma, per fare ciò, è ovviamente necessario creare prima un proprio account.

Crea un account su Linkedin

Profilo Linkedin

La cura nel confezionare le informazioni che inserirai nel tuo profilo sono molto importanti, è come il tuo biglietto da visita, se vuoi essere visto dovrai renderti interessante.

Quindi sfrutta al massimo tutte le possibilità che questo network ti mette a disposizione inserendo, oltre ai dati personali e professionali, anche una fornita libreria multimediale fatta di video, immagini, presentazioni e documenti che parlano di te, della tua attività professionale o della tua azienda, ciò che sai fare e quello che ti interessa, questo ti permetterà di distinguerti dagli altri e di essere più visibile.

Questa trasparenza e concretezza ti permetterà di ampliare più velocemente la tua rete di contatti acquisendo, agli occhi degli altri, più competenza, professionalità e reputazione.

Una volta completato il profilo vedrai che la tua rete di contatti inizia a crescere, allora sarai pronto per il prossimo passo: fare Social Media Marketing.

Impara a fare da solo

Realizza una strategia Social Media Marketing

Pianificare e realizzare una strategia SMM è fondamentale e tutt’altro che difficile, probabilmente la prima volta ti impegnerà qualche ora del tuo tempo per pensarla e realizzarla ma poi solo qualche minuto a settimana per gestirla ed aggiornarla.

I risultati che si otterranno però ripagano decisamente il tempo speso e ti permetteranno di aumentare in modo esponenziale popolarità e visibilità e quindi nuovi potenziali clienti: ciò che gli esperti chiamerebbero digital reputation, lead nurturing e content marketing.

Ora però, passiamo dalla teoria ai fatti, che è quello che più ci interessa, la nostra strategia può essere quindi riassunta in 4 punti che ci serviranno per fissare e perseguire i nostri obbiettivi:

1. Crea pagine aziendali e pagine vetrina (Showcase pages)

Pagina aziendale Linkedin

Creare una pagina dedicata esclusivamente alla tua azienda o alla tua attività ti permetterà di inserire contenuti mirati, sia per promuovere i tuoi prodotti o servizi sia per essere più facilmente raggiunto da potenziali clienti.

Sarà inoltre possibile, anzi consigliabile, creare una o più pagine vetrina o Showcase, ognuna dedicata esclusivamente ad una tipologia ben precisa di prodotti o servizi che offri, potrai così creare campagne pubblicitarie, promozioni, scontistica od offerte speciali per un specifico prodotto, in un determinato periodo o per una particolare zona geografica.

Ogni pagina vetrina avrà i propri followers, a cui potrai suggerire le tue soluzioni e indirizzarli verso le altre tue pagine vetrina o direttamente alla tua pagina aziendale.

Sarà il luogo ideale dove postare aggiornamenti, promozioni per altri tuoi servizi, link alle altre tue pagine e per richiedere commenti o recensioni, in modo da costruire una solida base clienti o potenziali tali da fidelizzare nel tempo.

2. Partecipa attivamente ai Gruppi

gruppi linkedin

I Gruppi di LinkedIn sono nati con l’intenzione di riunire in un unico luogo gli utenti che condividono gli stessi interessi e le stesse competenze su un settore o su un argomento allo scopo di scambiarsi le conoscenze e le esperienze personali.

Creare un proprio gruppo ed esserne l’amministratore, quindi, ti darà la possibilità di promuovere le tue attività e di presentarti come esperto del tuo settore.

Riuscire a catturare la fiducia dei membri del tuo gruppo, alimentando ed inserendo assidui contributi (utili e corretti), proponendo nuovi argomenti di discussione e fornendo le tue personali idee o soluzioni, sarà la chiave per acquisire stima ed autorità degli altri membri e quindi nuovi potenziali clienti ed entrare così in contatto diretto con loro.

LinkedIn offre anche la possibilità di inviare mail automatiche ai membri del gruppo quando vengono postati nuovi interventi, (sottolineiamo a tutti i membri del gruppo, anche se non fanno parte della tua rete di contatti).

Questa è una caratteristica utilissima per raggiungere ed aumentare il tuo bacino di utenza.

Inoltre ti permetterà di imparare da chi ha più esperienza di te e di tenerti costantemente aggiornato grazie ai contributi degli altri professionisti.

3. Comunica con la tua rete

Dopo aver creato il tuo account, la tua pagina aziendale, le pagine vetrina ed aver imparato come gestire i gruppi, ora devi dedicarti a “coltivare” la tua rete di contatti.

Finora l’hai creata, ti sei fatto conoscere e l’hai accresciuta, ora devi mantenerla attiva cercando di produrre contenuti di qualità attraverso link di approfondimento, magari linkando post del tuo stesso blog, inserendo video, foto e presentazioni e farli conoscere alla tua rete attraverso i messaggi privati che costruirai ad hoc.

Per fare questo, è possibile esportare la propria lista di contatti ed utilizzarla per creare una mailing list e quindi un contatto diretto con i tuoi seguaci.

Gli utenti interessati alla tua attività e che quindi già ti seguono, saranno contenti di ricevere messaggi personalizzati e mirati e magari ti dimostreranno la loro gratitudine segnalando le tue competenze.

Così come le referenze che i tuoi colleghi e superiori o anche i tuoi clienti scrivono per te, confermando le tue conoscenze e la tua preparazione, così le segnalazioni ricevute da altri utenti su LinkedIn rafforzano e consolidano la tua reputazione all’interno del social network.

Ricorda quindi, di segnalare anche tu chi ritieni meritevole di un feedback positivo.

4. Controlla periodicamente chi ha visitato il tuo profilo

Sapere chi e quando ha visitato il tuo profilo è una informazione di rilevanza strategica che ti permetterà di raggiungere e aggiungere nuovi contatti alla tua rete.

Tra le molte funzioni che LinkedIn mette a disposizione dei propri iscritti, questa rappresenta un plus non da poco.

Ti consentirà di capire quale tipologia di utenti è più interessata a te e quale è il loro profilo professionale ed eventualmente potrai decidere di contattarli direttamente ed invitarli ad aggiungersi alla tua rete.

Le notifiche di chi ha visitato il tuo profilo ti verranno inviate via mail direttamente da LinkedIn.

Strumenti utili

Di seguito riportiamo qualche strumento o funzionalità di LinkedIn, che ti permetteranno di creare, sviluppare, aggiornare e studiare il tuo profilo in modo da renderlo vincente e redditizio.

Slideshare

Slideshare è, o meglio era, un programma stand-alone nato per pubblicare e condividere presentazioni professionali.

Acquistato nel 2012 da Linkedin, è oggi un potente strumento inglobato nella piattaforma del social network che permette di pubblicare sulle proprie pagine aziendali contenuti video, infografiche, presentazioni e webcast per far conoscere e divulgare le proprie conoscenze, esperienze e attività professionali che si vogliono mettere a disposizione della propria rete di contatti.

Sponsored Updates

Questa ulteriore funzionalità di LinkedIn è sicuramente più impegnativa ed invasiva, quindi decisamente più costosa ma, se sarai disposto a mettere mani al portafoglio, potrai sviluppare il tuo business in maniera vertiginosa.

Per rendere velocemente l’idea di cosa sia LinkedIn Sponsored Updates, possiamo paragonarlo a Google AdWords, ovvero uno strumento per gestire campagne pubblicitarie a pagamento.

Sarà infatti possibile inserire i propri annunci commerciali e farli comparire come dei normali post (con l’aggiunta della scritta Sponsored) agli utenti di LinkedIn.

Abbiamo scritto utenti non a caso perché questi post saranno inviati non solo ai propri followers ma anche ad utenti non presenti nella nostra rete di contatti in modo da raggiungere così il maggior numero di potenziali clienti possibile.

Pulse

Questo strumento ti permette non solo di monitorare e trovare contenuti, articoli e novità del tuo settore di interesse ed entrare così in contatto con gli “influencer” del momento ma, inserendo tu stesso contenuti e materiali, acquisterai autorevolezza e visite.

Inoltre, i post inseriti tramite Pulse vengono indicizzati da Google e quindi avranno un migliore e più veloce posizionamento sui motori di ricerca.

Gli sviluppatori hanno preparato anche l’app dedicata per poter consultare comodamente la risorsa: ecco tutte le istruzioni per installarla e la descrizione delle funzionalità.

Analytics

Linkedin prevede una sezione di analisi dati che ti consentirà di conoscere le statistiche dettagliate sui visitatori, i followers e gli aggiornamenti della tua pagina aziendale.

Troverai il link nella home page della tua pagina appena ne creerai una.

Visto che siamo in argomento ci teniamo a dire che, indipendentemente dai social come Linkedin, come già accennato nell’articolo Impara come usare Google Analytics, avere uno strumento che possa farti conoscere vita, morte e miracoli dei tuoi utenti è fondamentale in qualunque attività online che mira ad ottenere il successo in rete.

Per questi motivi, perché lo riteniamo fondamentale, abbiamo creato un corso dedicato a Google Analytics.

Conclusioni

Ora che hai conosciuto un po’ più a fondo le potenzialità di LinkedIn, ti sarai reso conto quanto sia “sprecato” un profilo che contiene solo il Curriculum e qualche contatto racimolato tra i colleghi della scrivania accanto.

Se invece pensi che LinkedIn possa essere una buona vetrina per le tue attività, non ti rimane che accedere al tuo profilo e mettere in atto quanto letto finora.

Quando i risultati arriveranno potrai anche decidere di passare al piano Premium a pagamento, che ti garantirà funzionalità decisamente maggiori.

Se poi, come ci auguriamo, i tuoi affari andranno a gonfie vele, anche grazie a LinkedIn, allora potrai pensare di investire qualche decina di euro in più per acquistare gli strumenti e le funzionalità appena descritte per ampliare ancora di più il tuo business.

Per chiudere questo articolo voglio aggiungere una considerazione: tutto il traffico che generiamo sui social media è “di proprietà” dei social media.

Questo significa che stiamo lavorando per far guadagnare qualcun altro.

I social media sono uno strumento utilissimo per la promozione della propria attività, ma se si vuole creare un business solido occorre mettersi in testa di generare traffico per conto proprio.

È per questo che i social dovrebbero essere utilizzati esclusivamente per veicolare il traffico su un sito aziendale o un blog, perché sono quelli gli strumenti che ti consentiranno di “venderti al meglio”.

Se ancora non possiedi un blog o un sito aziendale, fai il tuo primo passo nella rete con il nostro pacchetto promozionale di 5 video corsi.

Se hai un dubbio o una domanda, scrivila nei commenti qui sotto.
Ti risponderemo in brevissimo tempo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *