La nuova versione di WordPress rilasciata il 18 dicembre 2014 è uno dei regali di Natale che attendevamo con più anticipazione.

Quando finalmente l’abbiamo trovata sotto l’albero, ci siamo fiondati a scartarla, impazienti di scoprire ognuna delle attesissime novità di cui si è parlato per tanti mesi. Infatti WordPress 4.1, alias Dinah (in onore della cantante americana Dinah Washington), ha introdotto alcune funzionalità sostanziali, di cui vale la pena parlare.

Ecco quali sono in breve:

  • Tema reattivo Twenty Fifteen
  • Pacchetto lingue aggiuntive
  • Sistema distraction-free
  • Editor di immagini inline

Il nuovo tema di WordPress 4.1 Twenty Fifteen

Nuovo anno, nuovo look.

tema Twenty FifteenOrmai siamo abituati ai cambiamenti di stile di WordPress, che segnano l’inizio di un nuovo e produttivo anno di blogging. Ed è proprio ai blog che si rivolge il nuovo tema Twenty Fifteen di WordPress 4.1.

Dopo le versioni Ten, Eleven, Twelve e Thirteen studiate per creare un sito web vero e proprio, e l’aspetto da rivista online di Twenty Fourteen, con Twenty Fifteen è evidente l’intenzione di tornare a un design più semplice, che ci ricorda perché è nato WordPress in primo luogo: una piattaforma per blog.

Il tema della nuova versione di WordPress rilasciata questo inverno offre sei schemi di colore diversi tra cui scegliere, dandoti la possibilità di personalizzare ancora di più il tuo blog.

Tuttavia l’elemento su cui investe di più è la sua reattività, che rende possibile creare siti web perfettamente multipiattaforma. Un’ottima notizia, considerando che oggi è indispensabile poter visualizzare un sito su dispositivi diversi.

Scopri quali sono i migliori temi di WordPress per e-commerce.

Elegant Themes Prodotti

La nuova versione di WordPress è ancora più poliglotta

WordPress 4.1 ha fatto i suoi compiti e da una versione all’altra è riuscito a imparare ben 40 nuove lingue.

Ma non è l’unica novità.

Mentre prima dovevi selezionare la tua lingua al momento dell’installazione, adesso puoi cambiarla quando vuoi dal menu Strumenti nella tua bacheca.

Scrittura in corso: si prega di non disturbare

Come abbiamo già detto la nuova versione di WordPress appena rilasciata premia i blog prima di tutto. E non c’è niente che un web writer accanito detesti di più di essere distratto durante il suo lavoro.

Ecco perché WordPress 4.1 introduce un nuovo editor di testo privo di distrazioni.

Adesso quando scrivi i tuo articoli puoi passare a una modalità a pieno schermo, priva di tutti quegli elementi che possono catturare la tua attenzione, come la barra di amministrazione e i metabox.

L’editor di immagini inline della nuova versione di WordPress

L’obiettivo di un buon CMS è semplificare la vita di chi lo usa.

wordpress-4.1-editor-inlineCosì WordPress 4.1 integra un nuovo sistema di allineamento e di modifica delle immagini inline, a disposizione dell’utente sotto forma di un menu immediato che appare con un semplice click sull’immagine desiderata.

Anche i neofiti blogger possono così gestire il contenuto degli articoli senza impazzire cercando i comandi giusti.

Se hai appena iniziato a usare WordPress e vuoi scoprire tutte le sue funzionalità principali, segui il nostro Corso WordPress.

 

Altre novità della nuova versione di WordPress

Le novità proposte dalla nuova versione di WordPress non finisco qui. Innanzitutto è possibile effettuare il logout da qualsiasi dispositivo tu abbia mai usato WordPress direttamente dal tuo pannello utente. Così diventa molto più sicuro lavorare al tuo blog quando sei fuori casa.

Buone notizie anche per i programmatori, che grazie al nuovo Title Tags possono disegnare temi di WordPress esplicitando il titolo di un sito senza entrare in conflitto con il tag titolo predefinito di WordPress.

Queste sono le caratteristiche della nuova versione di WordPress rilasciata da poco. Condividi questo articolo e facci sapere come ti trovi con WordPress 4.1 lasciando un commento qui sotto. Siamo sempre contenti di farci due chiacchiere!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *