Come scegliere lo Spazio Web per un sito?

Scegliere lo Spazio Web

Ammettiamolo, la scelta dello spazio web perfetto per ospitare il tuo sito può essere frustrante.

Questo perché, chi decide di fare un blog o un sito web, solitamente non è un esperto di server (e non lo deve nemmeno diventare).

L’obiettivo è quello di avere le proprie pagine online, con un sito installato in pochi minuti e dimenticarsi del resto.

Tutto questo con un servizio di hosting (spazio websemplice da gestire anche per i non esperti, affidabile e con un buon rapporto qualità prezzo.

Chi lavora in Webipedia si occupa di web dal lontano 2000, di conseguenza abbiamo avuto modo di testare molti spazi web differenti, sia italiani che esteri.

In alcuni casi il servizio è stato impeccabile. In altri, invece, c’è stato da mettersi le mani nei capelli.

Per la riuscita del tuo sito, la scelta dell’hosting è uno fra gli aspetti importanti da considerare.

Leggendo tutto questo articolo avrai la conoscenza che ti permetterà di scegliere lo spazio web perfetto per le tue esigenze.

Se invece vuoi passare direttamente alle recensioni che abbiamo fatto, allora ti consiglio questi due articoli:

Il Miglior Hosting per WordPress

Web Hosting WordPress: RECENSIONI VIDEO su Prestazioni e Prezzi

Come valutare uno spazio web

Questi 4 punti sono i cardini che ogni spazio web deve soddisfare.

1. Rapporto qualità / prezzo

Ammettiamolo, il costo è uno dei primi aspetti che si prende in considerazione.

Poiché il tuo sito deve ancora nascere e non sta ancora producendo un guadagno, è del tutto comprensibile.

Fortunatamente, per un sito agli inizi che non riceve migliaia di visite al mese, non sono richieste prestazioni eccessive.

Per farla breve: minima spesa, massima resa, ma attenzione!

Questo paragrafo si chiama “rapporto qualità / prezzo” e non solo “prezzo”.

Non puoi scegliere il meno costoso senza considerare tutti gli altri fattori che stiamo per vedere.

In generale, quando fai un acquisto, è il valore del prodotto che deve essere soppesato.

Compreresti una macchina mediocre usata, con relativi continui problemi post acquisto, o una Ferrari Testarossa, se te la proponessero a un costo di poco maggiore?

2. Facilità di gestione dello spazio web

Il web è esploso grazie alle sue potenzialità. Oggi chiunque ha l’opportunità di aprire la propria finestra sul mondo e comunicare con gli utenti della rete.

Pertanto, per realizzare un sito di successo, devi essere esperto del tuo settore, di ciò di cui parli nel sito e NON di server.

Questa problematica è stata compresa da alcuni rivenditori di hosting, che hanno deciso di utilizzare applicazioni alla portata di tutti:  cPanel su tutti.

Altri, purtroppo, sono rimasti indietro in fatto di usability (facilità di utilizzo), tanto da “mandare fuori di testa” anche i professionisti.

Purtroppo tra queste abbiamo anche delle aziende italiane, spesso troppo molto lente nell’aggiornare le proprie tecnologie.

Affinché le cose siano semplici, devi avere un unico account, con un’unica login.

Devi avere un’interfaccia che ti permette di gestire ogni servizio del tuo hosting: il nome dominio, lo spazio web (file e database), installatori automatici di CMS come WordPress, gestione email, supporto ecc…

Non deve capitare che per gestire i file devi fare l’accesso a un pannello, per richiedere il supporto devi aprire un’altra finestra ed effettuare una nuova login, ecc…

Ti assicuro che situazioni analoghe ti fanno perdere un sacco di tempo e pazienza.

3. Performance del server

Ogni azienda di hosting, solitamente, propone piani differenti, a seconda della potenza o delle esigenze di cui il tuo spazio web ha bisogno.

Per quanto riguarda le performance, un punto da considerare è il numero di visitatori che ricevi giornalmente.

Nello specifico il numero di visitatori che in contemporanea guardano le pagine del tuo sito. Sono questi i momenti di picco in cui il server deve avere la potenza necessaria per gestire la maggior mole di traffico.

La potenza del server è anche un fattore importante per il posizionamento nei motori di ricerca. Google premia i siti performanti poiché danno un servizio migliore all’utente.

Pertanto, se ci si imbatte in servizi dai costi che, paragonati alla media del mercato, risultano eccessivamente bassi, bisogna capire cosa stanno effettivamente offrendo.

Il rischio potrebbe essere quello di avere un sito meno performante, con tutti i conseguenti svantaggi.

4. Il Supporto

Questo punto è veramente fondamentale.

Il tempo lo devi dedicare al tuo sito, ai tuoi utenti, a scrivere contenuti di qualità, a vendere i tuoi prodotti o a promuovere la tua attività.

Non va sprecato per risolvere questioni relative al tuo spazio web.

Se scegli un servizio scadente questo è quello a cui andrai incontro:

  • Il sito offline nel momento sbagliato.
  • Ore di attesa cercando di contattare il supporto.
  • Giorni di attesa per la risposta di un’email.
  • Tecnici non preparati che non solo non risolvono il problema personalmente, ma non ti danno nemmeno le giuste informazioni per poter procedere da solo!

Un servizio di qualità è quello che, ogni volta che se ne ha la necessità, fornisce supporto immediato da parte di tecnici preparati che si occupano di tutto al posto tuo.

È fondamentale quindi, accertarsi che mettano a disposizione strumenti come la chat, piuttosto che un servizio di ticket o numero di telefono.

La via più veloce per poter “toccare con mano” è proprio la chat. Anche se non sei ancora cliente, solitamente la chat è attiva per tutti.

Prova tu stesso a fare una domanda e valuta la qualità della risposta ricevuta (come abbiamo fatto noi nei test sui migliori web hosting).

Ti consiglio di scartare a priori i provider che limitano l’assistenza alla sola email, perché spesso si ricevono risposte con lunghi tempi di attesa, senza la possibilità di risolvere i problemi “qui e subito“.

5. Sicurezza dello spazio web

Anche se la mettiamo in quinta posizione, non intendo assolutamente dare meno importanza a questo argomento.

Ti ricordo che gli attacchi ai siti web non avvengono solo “a quelli famosi” o a dei target specifici. Queste tipologie di manomissione sono solo l’1% di quelle che giornalmente avvengono nella rete.

Il restante 99% sono attacchi portati indistintamente a tutti i siti, in maniera automatica, con l’obiettivo di impadronirsi del server e utilizzarlo per compiere altre attività direttamente dalla tua macchina.

Capisco che per fare una valutazione su questo punto bisognerebbe essere esperti di sicurezza informatica.

Comincia però con il verificare che l’azienda di hosting dia il protocollo HTTPS gratuito, già presente e funzionante nel momento dell’installazione del tuo sito WordPress (come per esempio fa SiteGround).

scegliere spazio web

Altri aspetti da verificare

Ci sono anche altri aspetti su cui riflettere in fase di valutazione del tuo spazio web. Non essendo specifici per nessuno dei cinque punti appena visti, li elenchiamo qui di seguito.

Il dominio è compreso nel prezzo?

Quando ti viene proposto il costo mensile o annuale del servizio, devi tenere in considerazione anche il costo del dominio associato al tuo spazio web.

Devi controllare se è compreso nel prezzo, se è compreso solo per il primo anno, o se è una spesa aggiuntiva.

Supponiamo che il dominio costi 12 euro all’anno. Hai due aziende che propongono l’hosting a 6 euro al mese, ma una ha il dominio compreso, l’altra no.

Questo vuol dire che per un’azienda paghi 6 euro al mese, ma per l’altra ne paghi 7.

Quanti siti posso ospitare?

Altro aspetto a cui potresti non aver pensato è che in alcuni spazi web si possono ospitare più siti.

Con questo intendo domini differenti, ma che utilizzano lo stesso server per file, database email ecc…

Se quindi devi costruire due o più siti, controlla questa possibilità nelle opzioni del servizio.

Potresti così abbattere notevolmente il costo dell’hosting a livello generale.

Ci sono sconti per acquisti lungo termine?

Ti consiglio anche di controllare se ci sono offerte per acquisti lungo termine.

Mi spiego meglio. Molti provider stanno adottando la strada della scontistica per gli utenti che comprano i loro servizi per 12 mesi, 24 o 36 mesi.

Logicamente più mesi acquisti più la promozione si alza. Si possono arrivare ad ottenere sconti anche del 30%!

Quale tipo di hosting per il mio spazio web?

Se sei già capitato su una pagina di vendita di hosting, sicuramente avrai notato termini come Hosting Condiviso (Shared Hosting), Cloud hosting, Server Dedicati, Housing ecc…

Per la spiegazione specifica di ognuno di loro ti rimando a un articolo che faremo a breve.

Invece se sei all’inizio e il tuo sito web parte da zero senza esigenze specifiche, allora puoi procedere con l’acquisto di uno Shared hosting, tramite il quale condividerai le risorse del server con altri clienti.

Con questo abbiamo finito la lista dei fattori importanti in fase di acquisto di uno spazio web.

Se pensi che ce ne siano altri e vuoi aggiungerli, non devi fare altro che scriverli nei commenti qui sotto!

Spero che questo articolo ti sia stato utile e se vuoi sapere quello che noi reputiamo il miglior spazio web sul mercato, ti invito a leggere la recensione del Miglior Hosting per WordPress.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *