Scrivere contenuti SEO Naturali

Il dibattito su come si debbano scrivere contenuti SEO è sempre acceso con varie scuole che si contendono costantemente la verità.

È vero che un contenuto scritto in maniera corretto ed elegante farà la gioia dei tuoi lettori, ma dove troverai lettori se i motori di ricerca ignorano completamente le tue pagine?

Se vuoi fidelizzare la tua utenza, scrivere testi interessanti e ricchi di contenuti che invoglino alla lettura e alla condivisione devi necessariamente scrivere per gli utenti.

Non puoi però di certo trascurare tutta la componente SEO.

Come rendere visibili i tuoi contenuti? Come ottimizzarli per i motori di ricerca così da massimizzare le visite e i possibili lettori?

Una risposta vera e propria non esiste; non puoi scrivere solo per i tuoi lettori ma non puoi assolutamente scrivere solo per i motori di ricerca.

La soluzione, come spesso accade, sta nel mezzo.

In questo articolo analizzeremo le principali regole di scrittura, scopriremo gli obbiettivi di un SEO copywriter e mostreremo gli ingredienti per avere un testo SEO armonico, in grado di mantenere l’attenzione dell’utenza strizzando l’occhio ai motori di ricerca.

Se vuoi creare interesse intorno al tuo sito devi scrivere i tuoi contenuti in maniera intelligente.

I buoni contenuti SEO devono rispettare queste due regole:

  • Risultare piacevoli al lettore.
  • Essere ottimizzati per i motori di ricerca.

Per ottenere questo risultato ci viene in soccorso il SEO copywriting.

Il SEO copywriting altro non è che la scienza e l’arte di creare contenuti che contengano parole chiave in grado di attrarre l’attenzione dei motori di ricerca.

Nello stesso tempo il SEO copywriter lavora per creare un testo piacevole e di facile lettura, strutturato in maniera chiara e seguendo determinate regole di formattazione in grado di agevolarne la fruizione e la visibilità.

Il SEO Copywriter unisce la classica figura del copywriter pubblicitario con la scrittura web andando a creare contenuti scritti sia con un linguaggio accattivante che SEO friendly.

Se vuoi imparare a scrivere contenuti efficaci devi imparare il linguaggio e le tecniche utilizzate dai copywriters.

Un buon SEO copywriter infatti riesce a far sposare i due valori (SEO, lettori) e a creare contenuti che raggiungano il loro obiettivo in maniera diretta e sintetica.

Più si conoscono tutti gli altri segreti della SEO, più i risultati saranno evidenti.

SiteGround Miglior Hosting

Ecco alcune semplici regole seguite dai migliori copywriter per scrivere contenuti SEO in maniera naturale:

Scrivere contenuti SEO per il Titolo

Incorpora la parola chiave nel tuo titolo in maniera armonica e assicurati che sia nel tag h1. Solitamente, nella maggior parte dei temi, il titolo del nostro post viene inserito nell’h1 in automatico, ma, se vuoi esserne certo, basta che lato front end (ovvero quello dell’utente che legge) selezioni il testo, premi il tasto e dal menu a tendina selezioni “ispeziona elemento“. Ti si aprirà l’inspector del browser che ti mostrerà il codice html. Verifica appunto che il titolo sia dentro all’ h1 ( <h1>Titolo dell’articolo</h1> ).

Il tuo titolo deve essere chiaro, specifico, accattivante. Non dimenticare però che deve anche contenere la parola chiave, questo elemento è assolutamente cruciale.

La parola chiave deve essere inserita in maniera armonica e assolutamente non forzata all’interno del titolo.

Scrivere contenuti SEO: Keywords

Usa le tue Keyword in maniera intelligente e equilibrata.

Le parole chiave all’interno del testo sono fondamentali ma non devi assolutamente abusarne.

L’indice della percentuale di parole chiave contenute in un testo è chiamato keyword density. La keyword density altro non è che il numero di volte che una parola chiave compare all’interno di una pagina web comparata al numero totale di parole presenti nella pagina; un vero e proprio indice di densità.

Google penalizza contenuti non di qualità, che cercano il posizionamento con metodi artificiosi quali il “keyword stuffing“, ovvero l’abuso di parole chiave.

Senza considerare che un uso indiscriminato delle key renderà il tuo testo macchinoso e artificiale facendo perdere interesse e voglia di andare avanti.

Non dimenticare poi che le parole chiave devono essere parte integrante del discorso: inseriscile in frasi che abbiano del senso compiuto, non scriverle mai forzatamente e non creare mai una frase ad-hoc fuori dal contesto solo per inserire la tua key.

Scrivere contenuti SEO: Title Tag

Rendi i tuoi Title Tag interessanti.

Il tuo Title Tag è diverso dal Titolo principale. Per Title Tag si intende il Meta titolo che va nel codice del tuo sito, che puoi controllare tramite il plugin Yoast SEO.

Non trascurare il tuo Title Tag, non dimenticare che non verrà solamente visualizzato nella barra del browser ma apparirà anche all’interno della SERP, ovvero la pagina dei risultati del motore di ricerca.

Il tuo Tag viene letto dagli utenti in fase di ricerca!

Il contenuto del Tag deve invogliare l’utente ad aprire la pagina, far capire di cosa si parli e se contiene l’informazione cercata. In questo modo aumenterai il CTR (click trough rate, click ottenuti per ogni 100 impressioni), un valore fondamentale concretizzare i tuoi sforzi SEO e per ottenere visitatori. Quindi non basta essere il primo tra i risultati di ricerca, la tua pagina deve ricevere click! Non scrivere tante keyword in sequenza cercando di attirare l’attenzione, inventa una frase interessante in grado di descrivere in maniera sintetica i contenuti che l’utente troverà.

Scrivere contenuti SEO: Composizione

Rendi le tue frasi specifiche e rilevanti senza mai dimenticare di rendere chiaro ciò di cui stai parlando.

Non perderti in divagazioni e rendi ogni parola importante, il tuo testo deve conquistare il lettore e veicolare il messaggio e le informazioni per cui l’hai scritto.

Non scrivere interi paragrafi con gli stessi caratteri utilizzati nei titoli, non aiuteranno a rendere piacevole i tuoi contenuti.

Usa i titoli e i sottotitoli in maniera intelligente, rendi la lettura più facile e permetti all’utente di scorrere velocemente fino all’argomento a cui è interessato.

Non abusare dei grassetti, ma utilizzali, poiché può aiutare a far capire gli elementi chiave del tuo testo, questo non è utile solo ai fini SEO ma lo è anche per l’utente.

Quindi usa i grassetti in maniera intelligente, per sottolineare concetti importanti e guidare il lettore nei contenuti della tua pagina.

Rendi la lettura piacevole utilizzando una corretta formattazione del testo: grassetti, italici, elenchi puntati. In questo modo la lettura sarà facilitata e l’utente potrà trovare a colpo d’occhio quello che sta cercando.

Scrivere contenuti di valore e ottimizzarli non è facile ma con questi piccoli accorgimenti riuscirai a produrre pagine interessanti e a soddisfare i tuoi lettori senza venire trascurato dai motori di ricerca.

Conclusione

In questo articolo abbiamo parlato delle linee guida per scrivere contenuti SEO di qualità e per renderli appetibili ai Motori di Ricerca.

Abbiamo capito come strutturare al meglio i propri contenuti e come utilizzare parole chiave e grassetti, abbiamo anche scoperto cos’è un SEO copywriter e analizzato l’annosa questione user friendly VS crawler friendly.

Se vuoi diventare un buono scrittore per il web segui questi piccoli accorgimenti:

  • Scrivi prima di tutto contenuti di qualità che aiutino i tuoi lettori.
  • Ricorda i punti strategici, all’interno della pagina, dove inserire le keyword.
  • Parla un linguaggio che valga sia per la tua audience che per i motori di ricerca (delle macchine).

Abbinando i suggerimenti teorici che ti abbiamo dato, alle conoscenze che apprenderai con i nostri corsi, sarai in grado, in breve tempo e risparmiando un bel po’ di fatica, di posizionare perfettamente i tuoi contenuti SEO sul tuo sito in WordPress.

Prima di salutarti, ti segnalo questo articolo che parla di Come scrivere articoli SEO Friendly affrontando l’argomento dal punto di vista più tecnico.

Buona lettura!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *