plugin social cookie law

Uno dei problemi maggiormenti riscontrati per il rispetto della cookie law, soprattutto per i piccoli blogger, sta nel fatto che molti plugin social, come i Mi Piace di Facebook, piuttosto che i Twitter, inseriscono dei cookie di profilazione all’interno del browser dell’utente. Ma questo è l’unico modo di potere avere dei plugin social sul nostro sito? No, ci sono delle alternative. Vediamo quali.

Nota: aggiornamento 2016. Se vuoi utilizzare un plugin tutto italiano puoi scegliere Ginger Cookie. Leggi l’articolo.

Il perché le piattaforme social possono avere il controllo delle azioni sui nostri siti, sta nel fatto che molti plugin usano l’inclusione di file che risiedono sulle piattaforme stesse. Facendo un esempio è come se all’interno della nostra pagina, arrivati allo spazio del Mi Piace, chiamassimo Facebook: “Ciao Facebook, questo spazio nella pagina è per te, caricami dentro il plugin social”. E così per tutti gli altri. Forse nel futuro prossimo questi plugin di terze parti ci verranno incontro e saranno loro a cambiare la programmazione, o per lo meno darci la libera scelta se volere o meno inserire i cookie nel computer dell’utente.

Ma visto che ad oggi non è così, vediamo prima come utilizzare gli Share Button senza plugin e poi vediamo un plugin WordPress che fa esattamente quanto spiegato di seguito.

Condivisione Social tramite Link

Possiamo permettere a un utente di condividere un nostro contenuto anche solo tramite un link. Facciamo subito un esempio per Facebook.

Ecco il link:

https://facebook.com/sharer.php?u=https://webipedia.it

Come potete vedere basta inserire il link della nostra pagina dopo il segno = e questo sarà sufficiente a mandare l’utente sui server di Facebook e da li aprire la schermata della condivisione che siamo soliti vedere.

Facciamo un esperimento. Clicca qui per condividere!

Certi temi di WordPress, come quello che stiamo utilizzando, già lo fanno. Se infatti andate in fondo a questo articolo potete vedere che i bottoni delle condivisioni non sono nient’altro che dei link fatti come mostrato qui di sopra.

Certo ogni piattaforma ha il suo link, che procediamo ad elencare:

Facebookhttps://www.facebook.com/sharer.php?u=VOSTRA_URL

Twitter – https://twitter.com/share?text=TITOLO_DEL_ARTICOLO&url=VOSTRA_URL

Google Plus – https://plus.google.com/share?url=VOSTRA_URL

Linkedin – http://linkedin.com/shareArticle?mini=true&title=TITOLO_DEL_ARTICOLO&url=VOSTRA_URL

Reddit – http://reddit.com/submit?url=VOSTRA_URL&title=TITOLO_DEL_ARTICOLO

Per alcuni possiamo notare che oltre alla URL abbiamo la possibilità di inserire il titolo.

Inoltre essendo un link ricordatevi che potete utilizzarlo con le immagini, quindi spazio alla creatività con le vostre icone social personalizzate!

Plugin WordPress per avere i social senza il rilascio di Cookie

Stiamo cercando dei plugin che facciano al caso nostro, e magari fra quelli che avete installato c’è la possibilità di fare proprio questo.

Facciamo un esempio con questo primo tentativo. Abbiamo installato Simple Social Share.

Vediamo che la sua schermata di impostazioni, che si trova sotto Impostazioni > Simple Social Share è molto semplice.

social plugin no cookie

Possiamo scegliere in che parte del sito vogliamo i social e ci danno anche uno shortcode [simple-social-share] per poterli inserire anche dentro all’articolo.

Vediamo che fra la scelta dei diversi stili abbiamo quelli che indicano anche il numero di Mi Piace, Tweet ecc…  Molto presumibilmente questi non faranno al caso nostro perché quei dati sono passati dalle piattaforme social. Facciamo una verifica.

Andiamo ad analizzare i cookie. Come fare lo potete leggere in questa parte dell’articolo sulla cookie law.

social cookie yes

Come possiamo confermare, con questa impostazione, abbiamo il browser pieno zeppo di cookie!

Scegliamo ora la versione con solo le icone, senza i numeri dei Mi Piace, e vediamo se abbiamo maggiore successo.

cookie law yes

Direi proprio di sì! Abbiamo solo pinterest che continua a persistere, pertanto disattiviamolo dalle impostazioni del plugin e per ora rinunciamoci.

Siamo veramente alla nascita di tutta questa baraonda, quindi penso che la community degli sviluppatori di WordPress entro breve ci proporrà un sacco di plugin perfetti per questo scopo. Quindi non preoccupiamoci più di tanto e niente allarmismi.

Aggiornamento 18 giugno

Abbiamo provato altri due plugin che tecnicamente ci fanno raggiungere gli stessi risultati, ma graficamente ci sembranno migliori e fra l’altro risolvono anche il problema di Pinterest.

WP Social Sharing

wp-social-sharing

 

Social Share Button

social-share-button

Miraccomando con entrambi fate comunque sempre la verifica che le impostazioni che avete messo non inseriscano cookie e siano solo dei link!

2 commenti
  1. Claudia
    Claudia dice:

    Salve, articolo molto interessante e utile! Volevo però chiedervi se, nel primo caso, quello dei link diretti e senza plugin, c’è un modo di far apparire anche l’immagine dell’articolo quando viene condiviso sui social (cosa che accade con i normali pulsanti). Ho inserito i link, collegato l’immagine del social, ma quando poi lo condivido non appare l’immagine in evidenza ma solo titolo e link

    Rispondi
    • Webipedia
      Webipedia dice:

      Ciao Claudia, e grazie della domanda. Devi sapere che quando condividi un link in un social, per esempio Facebook, è lo stesso Facebook che guarda i contenuti dell’articolo e preleva titolo, description e immagine. A seconda della dimensione dell’immagine lui la utilizzerà nel formato che ritiene opportuno.

      Inoltre, il propietario dell’articolo può dire a Facebook cosa vuole che venga pubblicato quando è condiviso un link. Questo lo si fa tramite l’utilizzo di determinati meta. Senza scendere lato programmazione ti dico che se usi il plugin Yoast Seo pensa lui a tutto. Facebook userà il titolo, la description e l’anteprima dell’articolo.

      Fra l’altro puoi anche inserire contenuti dedicati, compresa l’immagine, per Facebook, Twitter e Google+.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *