Lavorare solo una manciata di ore alla settimana? Secondo Timothy Ferriss è possibile e proprio di questo parla il suo successo editoriale Quattro Ore alla Settimana. Impara a pensare fuori dagli schemi e non arrenderti alla dittatura tecnologica di oggi: ecco il segreto per il successo a basso impatto lavorativo.

Il libro è andato a ruba in tutto il mondo e la Silicon Valley ne è impazzita. Effettivamente è difficile che un testo simile passi inosservato, soprattutto se scritto da una figura professionale conosciuta come il fondatore di BrainQUICKEN. Pagina dopo pagina scorrono fiumi di idee bizzarre e di consigli stravaganti. Eppure in questo delirio apparente puoi dissotterrare dei concetti interessanti e verità sempre più difficili da trascurare.

Come ridurre il proprio orario di lavoro

4-ore-alla-settimana-1Con Quattro Ore alla Settimana Timothy Ferriss spiega come abbia imparato a organizzare e gestire il suo lavoro in poche ore alla settimana. Cosa se ne fa di tutto quel tempo libero? Vive la sua vita, dedicandosi a hobby, sport e interessi di varia natura, ma mai relativi al lavoro.

La prima vittima della filosofia di Ferriss è la tecnologia: guai lasciare che monopolizzi la tua vita. Elimina la maggior parte delle email ricevute senza nemmeno leggerle, rinuncia allo smartphone e ignora tutto ciò che solitamente ti fa perdere tempo in ufficio. Questa è la via della salvezza.

Uno sproloquio, viene da pensare a primo impatto. Riflettici però: non era forse quello di semplificare la nostra vita l’obiettivo della tecnologia? Allora ha ragione Timothy Ferriss: da qualche parte abbiamo scelto l’uscita sbagliata. Con un aumento esponenziale di email, newsletter, contenuti Web e messaggi promozionali che ci bombardano, sembriamo più lontani che mai dall’ottimizzazione del nostro tempo.

Impara a fare da solo

Elimina le informazioni non necessarie

La soluzione si nasconde in una low information diet, ovvero nell’ignoranza selettiva. Nella vita professionale devi prediligere solo le informazioni essenziali e lasciare il resto agli altri, delegando a un team remoto. Assumi dei collaboratori che facciano il “lavoro sporco”, limitando il tuo input a impostare la rotta generale. L’efficienza generata ti permetterà di finanziare questo investimento.

Quattro Ore alla Settimanasi di Timothy Ferriss non è un invito a tornare indietro nel tempo. Tutt’altro. La frontiera della tecnologia deve essere ridurre gli impegni anziché triplicarli. E sebbene sia complicato – forse troppo – applicare i suoi consigli alla lettera, un cambiamento in questa direzione può essere fatto. Forse non riuscirai a lavorare solo 4 ore alla settimana, ma potresti guadagnarne 4 di tempo libero.

Hai letto Quattro Ore alla Settimanasi di Timothy Ferriss? Condividi la tua opinione con noi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *